LA BAIA DEL SILENZIO

Ne ero certa, ero sicura che sovrastare la Baia del Silenzio, una delle più belle baie della riviera di Levante, non l’avrebbe fermato.Prima ha dimostrato la sua classe innata con gli aperitivi culturali tenuti sulla terrazza Ponte Zeus dell’hotel Vis à Vis , dove si possono gustare ottimi drink ascoltando poesie o presentazioni di libri ammirando tramonti degni di un’isola greca.Eppure non gli è bastato e così, Nicolò Filippo Mori, insieme al cugino Giacomo Pittaluga si sono imbattuti nell’idilliaca impresa e, direi riusciti, ad aprire il Portobello Beach Bar e, accanto, il Portobello Restaurant, sempre nella splendida cornice della Baia del Silenzio, a Sestri Levante (Ge).
Via Portobello 16-tel.0185/41566
In sordina, mi son seduto al Portobello Beach Bar,un locale molto raffinato sui toni del bianco e del nero, curato nei minimi dettagli con enormi specchi appesi alle pareti a riflettere le membra baciate dal sole. Ho ordinato il mio classico Bloody Mary e ho cominciato ad assaporare un’atmosfera da favola: musica lounge, il rollìo delle onde, le cri des mouettes ansiosi di qualche attenzione.Non ci potevo credere, un ragazzo con fare ineccepibile, mi aveva portato il mio drink fatto divinamente (finalmente!) con qualche nocciolina e olive taggiasche a tenermi compagnia.Finita l’era delle tartine pasticciate e degli aperitivi/cena, mi si presentava l’entrée ad una cena senza pari, quella al Portobello Restaurant.
Molto simile per stile e abbinamento di colori al Bar ma collocato, per metà, proprio sulla spiaggia sotto forma di gazebo dove la sabbia ancora tiepida e la vicinanza del mare, rendono ancora il tutto più surreale.Qui posso degustare, lo scoprirò solo dopo, cibi raffinati ma non eccessivamente elaborati onde evitare l’alterazione del gusto e una cena leggera che consiglierei davvero al mio migliore amico.Ordino subito Stelle marine farcite di pesce cappone, scarola, salsa ai frutti di mare e fave fresche,Il rombo chiodato in salsa ai molluschi con broccoletti croccanti e fiori di Pantelleria e, per finire, Biscotto alle mandorle con crema inglese al finocchio in zuppetta di sedano, infuso di mela e basilico.Il tutto accompagnato da un pigato gelato molto gradevole  e profumato.Tengo a sottolineare come il servizio sia stato fondamentale per la riuscita di questa mia cena, camerieri e gestori cordiali, sorridenti e riservati.
Una location magica per un aperitivo e una cena superiore alle mie aspettive, di nuovo i miei complimenti a Giacomo e a Nicolò, dimostratesi, ancora una volta, professionisti e persone di stile.

Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con tgcom 24 e Cool in Milan, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo, è Ufficio Stampa di www.primadelclcik.it, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “LA BAIA DEL SILENZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *