Il Gran Gala’ degli Sposi

Il 4 dicembre, Il Lago dei Salici, a Caramagna Piemonte-Cuneo-ospiterà il grande evento dal titolo “Il Gran Galà degli sposi”, uno show prodotto dalla Art&Stars, con la regia di M.C. Max Canevari, ideato dagli autori Giovanni Riggio e Cinzia Veneziano-direttore di produzione Cinzia Veneziano.
150 coppie di sposi, veri, vestiti con i loro abiti da cerimonia (coppie che, per il loro pranzo di nozze passate, hanno scelto proprio Il Lago dei Salici), verranno invitati ad assistere a uno show che vedrà la partecipazione di grandi Artisti, protagonisti con gli stessi sposi, di balli, cabaret e musica per un’intera serata a loro dedicata.
Gli sposi che racconteranno la storia piu originale riguardante il loro incontro e l’evoluzione del loro amore, verranno premiati da una giuria composta da politici, imprenditori, giornalisti ed esperti di tendenze.
Tante le presente vip, in veste di presentatori, giuria, ospiti provenienti dal mondo musicale, sportivo e televisivo, che saranno presenti in questa splendida location, il ristorante Lago dei Salici , che trova la sua sede ideale su un’area della pianura padana nella regione piemonte, in provincia di Cuneo, a cavallo dei comuni di Sommariva del Bosco e Caramagna Piemonte, paese di origine medievale. L’accesso al Lago dei Salici avviene tramite una strada privata sfociante su una rotonda sulla strada Reale, che collega Carmagnola e Fossano. All’interno della proprietà ci sono ben due laghi artificiali e tre strutture dedicate a ricevimenti, ristorazione e congressi. Il Gran Gala’ degli Sposi verrà presentato da Pierluigi Oddi, cabarettista del programma di Italia Uno Saturday Night e Cinzia Veneziano.
Pierluigi Oddi leggerà i commenti sulle SUOCERE, consegnati dalle coppie di sposi. Lo show vedrà la partecipazione del campione di braccio di ferro, modello internazionale Federico Tripoli e Fabio Mazzari (direttamente dalla soap Vivere), ma anche dei ballerini di Chiambretti Night, Bryant Baldwin, secondo ballerino di Jackson, Tracy Hellenberg, Celine-Sissi Miran e degli “Antigua” gruppo soft rock di RAI , che presenta l’amore per la musica come forma di lotta contro le negatività della vita e contro la droga , un messaggio sociale positivo attraverso l’energia delle note.

Per il fashion world, aprirà la serata la sfilata dello stilista Roberto Squillacioti, che, con le sue collezioni, esalta la donna camaleontica, capace di adattarsi ad ogni situazione, usando le sue armi migliori, eleganza e sensualità. Da ogni abito si evince come la semplicità possa essere messa in risalto da un tocco sofisticato rappresentando l’eleganza per eccellenza, in un trionfo di curve che diventano una cosa sola con l’abito, mettendo in luce la sensualità del “nascosto”, e scoprendo solo ciò che risulta essere davvero sexy. In questo modo la donna si catapulta in un “gioco implicito” di seduzione dove l’uomo ne rimane abbagliato e confuso.I colori delle creazioni che sfileranno saranno forti e richiameranno i colori dell’animale più elegante e sensuale esistente, il pavone.
Dopo la cena, in consolle si scateneranno i Dj internazionali DJ Toma Large & DJ Pif,
Il Lago dei Salici non dimentica la solidarietà e, in occasione dell’evento,promuoverà la Fondazione Coloriamo i Sogni di Raoul Bova e Chiara Giordano, che si occupa, dei bambini in difficoltà nel mondo.

LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
Il proprietario della location, Giovanni Riggio, è da anni molto attento alle esigenze territoriali, infatti, in pochissimo tempo, è riuscito a trasformare quello che una volta era un territorio paludoso, in un meraviglioso paradiso, coinvolgendo imprenditoria locale e non, grazie anche a un progetto di sviluppo, volto alla crescita territoriale e sociale, proposto dal direttore di produzione del Gran Gala’ degli Sposi, Cinzia Veneziano (ideatrice del patto di “alleanza commerciale”). Tutto cio’ ha portato all’accordo con la casa di produzione Art & Stars, al quale la Proprietà del Lago dei Salici ha aderito, affidando la produzione del Gran Galà degli Sposi 2010.
Per un futuro di maggiore sviluppo, si sta cercando di porre le basi per la costruzione di un albergo, una spa e un cineteatro.
Il Gran Gala’ degli Sposi è esempio e strumento del fatto che l’unione faccia la forza.
Solo in questo modo si possono concretizzare in modo solido i rapporti, per lo sviluppo culturale, imprenditoriale, artistico e sociale di un’area territoriale, patrimonio della nostra penisola.
Il format è tutelato da copywriter: Cinzia Veneziano & Giovanni Riggio


LE CURIOSITA’ DEL LUOGO
A Caramagna Piemonte, oasi rurale ad un passo dalle Langhe, ha sede Fattorie Osella, radici antiche per un cuore moderno, un caseificio che è riuscito a vincere la sfida con il tempo sviluppando, come sistema aziendale, la cultura di una modernità positiva. Un processo con cui l’azienda si impegna a preservare il patrimonio antico e sapiente del “fare il formaggio” e la passione per il “mangiar bene”, attraverso processi produttivi attenti e impianti avanzati, una grande attenzione per le nuove tendenze alimentari, un concetto distributivo evoluto. Tutto questo per soddisfare un obiettivo importante: la tradizione, la qualità, il gusto, come esperienza quotidiana per tutti.
Formaggio storico di Fattorie Osella é la Robiola, apprezzata e riconosciuta come sinonimo di categoria. L’Alpino e la Toma Bianca, si uniscono ai formaggi più moderni, come Linea e Scottarelle, formando una “famiglia” di formaggi in grado di soddisfare i palati e le occasioni più diverse. L’ultimo nato, bontà fresca e leggera, é la Ricotta Osella.
DA NON PERDERE
Nelle vicinanze, c’è il Castello Reale di Racconigi, risalente al XII secolo con i marchesi di Saluzzo; passato ai Savoia fu ristrutturato da Emanuele Filiberto di Carignano, che lo trasformo’ in dimora signorile grazie a Guarino Guarini, i progetti del quale si possono ammirare all’interno del castello, come quelli di Borra, successivi.Il Castello di Racconigi è l’ultima residenza piemontese dei Savoia.
A Bra c’è la chiesa barocca di sant’andrea, con splendidi affreschi, statue e tele all’interno, ma dai fasti del Castello, al territorio circostante, con le sue ricchezze eno gastronomiche, naturalistiche, culturali, c’è solo l’imbarazzo della scelta, per andare alla ricerca e scoperta delle terre dei savoia, tra torino e cuneo, il monviso e le langhe, le piccole città d’arte, i trentuno comuni, dai piu’ noti, ai piu’ piccini, o meno battuti dagli esperti gourmet, mete ideali per trascorrere un fine settimana all’insegna dell’arte della natura e della tavola doc.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

3 risposte a “Il Gran Gala’ degli Sposi

  1. Complimenti per l’iniziativa, davvero interessante, divertente e ottima per la promozione del territorio!! Cinzia Veneziano sei la migliore!!

  2. Certo che questa Cinzia Veneziano dev’essere davvero in gamba per organizzare tale evento ! complimenti , i migliori auguri !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *