Rapper e locali dalle anime diverse

La star americana del rap Coolio (nella foto) sceglie l’Italia per il suo nuovo progetto musicale e dichiara in conferenza che il nostro e’ il Paese ideale per fare Rap; Coolio ha fatto incetta di sponsor che credono in questo progetto, come i gioielli di Brosway e l’abbigliamento Boxeur des rues indossati dall’artista proprio nel video, come dalle bellissime ballerine del cast.Il 24 gennaio , prima tappa mondiale, presso Le Banque, Via Bassano Porrone 6, con un party esclusivo alle 23.30 e un live dell’ artista. Il primo singolo estratto dall’album ‘Greatest Hits’ si chiama ‘Gangsta’s paradise’ ed e’ un remix realizzato sulle musiche dell’omonima canzone divenuta un successo planetario negli anni ’90, vendendo oltre 30 milioni di copie. Nel nuovo progetto il rap melodico di Coolio si fonde con l’elektro music dei dj Kylian Mash e Rico Bernasconi, creando un sound ‘clubbing’. Due locali e due anime diverse di divertimento, poi, il primo per serate e musica, il secondo per cene di qualità. Sicuramente siete pronti per tornare nei mitici anni 70, perche’ il Giovedi’, dalle ore 22,00, al Glamour di via Castelfidardo, viene organizzata la serata live 70 con la Love Band, sound anni 70/80, ovvero il meglio della musica dance 70 tutta da ballare e da cantare.E’ nuovissimo e si chiama proprio Glamour, questo locale, in via Castelfidardo 7-tel.02/653645-45 tavoli e oltre 200 posti, per un’atmosfera originale e mai banale, accogliente e fuori dall’ordinario. Nel più puro American Style anni ‘20, è un punto di riferimento per Milano sin dagli anni Novanta, e oggi si rilancia per ascoltare le esigenze della città.Nel cuore di Brera, in un contesto storico eccezionale, Glamour è un punto di ritrovo very cool, dove facilmente si può avere la sensazione di essere a casa, ma al contempo è un salotto esclusivo.Tre gli ambienti principali e una particolarissima ricerca del dettaglio rendono questo luogo perfetto per qualsiasi evento e qui predominante, oltre alla cucina di livello, è la musica, jazz, disco e funky, lontana dagli stereotipi, ma vicina a tutti. Chiuso lunedi’, propone, il giovedi’ una serata di musica live, mercoledi’ è latino, venerdi’ house, domenica è aperto dal brunch all’happy hour.Kiyo (nella foto sotto), in via Carlo Ravizza 4, invece, arredo minimal, concept a cura dell’architetto Giuliana Nobili, colori chiari e materiali naturali, come il legno e la pietra, propone cucina giapponese contemporanea con utilizzo di ingredienti mediterranei, caratterizzato da un elegante bancone del sushi bar, dove gli chef, ex Nobu, preparano live le prelibatezze, da ammirare direttamente davanti al vetro. Materie prime di alta qualità, illuminazione curata, piu’soft la sera, propone anche business lunch il Bento Box, a 18 Euro, con selezione di piatti caldi e freddi, tre sushi, tre roll, insalata, tempura grigliato, riso e miso. Qui il pesce fresco viene abbattuto secondo il regolamento europeo. La cena si aggira sui 45 Euro, il menu degustazione costa 40 euro e la cucina chiude alle 24-anche dopoteatro. Maxi foto alle pareti, con riproduzioni di uno splendido volto sulle grandi tele, 70 posti circa, due zone, è di proprietà dei giovani Francesco D’Antuono, Moreno Fida e Riccardo Onni ed è stato ufficialmente aperto a marzo 2010. Sempre aperto sette giorni su sette, ha una carta dei vini scelta dal campione del mondo dei sommellier, Luca Gardini, chef sommellier di Carlo Cracco.Si consiglia di parcheggiare davanti al nazionale in piazza Piemonte.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *