Cinema, Beretta all’italiana e cioccolato rosa.

Si  è chiusa la sesta edizione del Film Festival siciliano di Miami, il cui fondatore e direttore è Emanuele Viscuso,  siculo-milanese, per tanti anni abitante in Brera a Milano,  molto conosciuto per le sue estrose sculture sparse un po’ ovunque nel mondo. Tantissimi sono gli americani di origine italiana e non solo che hanno seguito la rassegna che ha visto trionfare il film di Giuseppe TornatoreBaaria. Viscuso aveva trovato in Gianni Versace uno sponsor entusiasta ma sfortunatamente la sua dipartita del 1997 allungò di molto la nascita del Festival, la cui star quest’anno è stata la messinese Maria Grazia Cucinotta.

Dopo la fiera delle armi sportive  di Norimberga, la più importante al mondo – tanti quest’anno i visitatori cinesi e coreani -, quella brescianaExa, altrettanto prestigiosa, ha registrato un notevole afflusso di appassionati. Anche la storica Beretta è ingolosita dalla Cina? Franco Gussalli Beretta, patron e ad: “La Cina non è la soluzione a tutti i problemi. In Italia ci sono ancora grandi potenzialità per produrre. La Beretta resta in Val Trompia. Abbiamo dato lavoro a generazioni di famiglie. I nostri dipendenti – 1.200 – sono come quelli della Ferrari. Sentono la fabbrica anche un po’ loro e ne vanno fieri”.

“Il nostro cioccolato è un lusso, seppur accessibile, i nostri ovetti pasquali altrettanto, andati a ruba”. A dirlo è Cecilia Tessieri, la patronne di Amedei, il cioccolato prediletto di tanti chef e alberghi stellati. Secondo l’Academy of Chocolate di Londra Amedei è il miglior cioccolato al mondo e l’azienda toscana nei dintorni di Pontedera – sei milioni di fatturato, 35 dipendenti, esportazioni ovunque, e Leon Panetta, ex Cia e ora neo ministro della Difesa nel governo di Obama tra i clienti più ghiotti –  è diretta da una donna, Cecilia Tessieri,  40 anni, maitre chocolatier, ideatrice di tutta la creatività Made in Italy che ruota attorno al nettare degli Dei. L’anno scorso è stata insignita del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica italiana.  “Amedei – dice la Tessieri – ha ancora tanto da dire al mondo dei golosi e non solo,  e in Venezuela ha acquistato importanti piantagioni. Il  rapporto con i contadini è improntato a criteri equo-solidali. Si sussura che una delle due torte nuziali di William e Kate sia stata realizzata con gli aromi Amedei che piacciono molto al sindaco di Firenze Matteo Renzi, al portavoce del premier Bonaiuti, al senatore Guido Possa, al consigliere Rai Alessio Gorla  e agli attori Remo Girone e Rossella Gardini. Un tocco italiano come le camicie del principe William confezionate e cucine a mano a Ginosa in provincia di Taranto dal camiciaio Angelo Inglese. Qui alla sartoria Inglese Gianni Agnelli si faceva confezionare le polo che sfoggiava a Ravello e a Capri con Jacqueline Kennedy.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *