Tendenze da week end e social bag

Cenare tra le nuvole e aperitivo tra i vip. Il 13 ottobre il popolo fashion si dara’ appuntamento al Bistrot Bovisa, in via Lambruschini 31-infoline tel.02/36577828-dove verrà organizzata la seconda serata dal titolo “Cocktail Fashion New York”, dalle ore 19,00, cocktail fashion e aperitivo americano organizzato dai pr del Chiambretti Night, con DJ Mitch e NY house music. Sempre Domenica, infine, alle ore 20.00
inaugura “ALTO , fine Dining and Clubbing Experience” Grattacielo WJC, ventesimo piano-c/oUnico Restaurant Viale Achille Papa, 30, per cenare tra le nuvole al ventesimo piano di un grattacielo. Immaginate di poter accedere ad una cucina d’autore attraverso l’itinerario culinario di un ristorante Unico, di cenare fra le nuvole al 20°piano con vista panoramica su tutta la tua città e di gustare piatti sublimi e bere con un sottofondo musicale, frutto di un investigazione tra i brani storici impressi nei vinili da collezione raccolti in giro per il globo.

Listen propone di vivere quest’esperienza condividendola con persone interessanti ad un prezzo speciale. ALTO è il nuovo fine dining and clubbing experience per i membri del Club Listen. Progettati dall’arch. Donata Nicetta, gli arredi di Unico sono moderni e ricercati, Al centro un tavolo dorato, segno distintivo del ristorante: una brillante onda scolpita che illumina il cuore della sala. Attraverso una grande vetrata che la divide dalla sala potrete vedere la cucina, un vero palcoscenico sul quale lo chef Fabio Baldassarre e la sua equipe diventano gli attori di una golosa performance. É la sera, il momento di godersi la città al tramonto e le suggestioni offerte dall’esclusiva illuminazione che avvolge ciascun tavolo creando un’atmosfera raffinata e speciale. Una grande vetrata divide la sala dalla cucina, con soluzioni tecniche molto avanzate. Per godere di questo spettacolo e degli assaggi speciali, Fabio Baldassarre apre la sua cucina per un itinerario culinario, affinché i fortunati ospiti che ne hanno accesso possano assistere, con occhi e palato, a tutte le preparazioni. Studiata su misura, è un vero palcoscenico sul quale lo chef e la sua equipe diventano gli attori di una golosa performance raccontata nel menù di ALTO. Cividini con il Politecnico di Milano crea una borsa per l’Africa. Si chiama Bags for Africa l’asta benefica organizzata da Coopi con Camera Nazionale della Moda a sostegno delle donne della Sierra Leone.

 

Piero Cividini parteciperà a Bags for Africa, il progetto di Coopi patrocinato da Camera Nazionale della Moda, che vede la collaborazione di diverse maison per la realizzazione di un pezzo unico che sarà battuto all’asta di beneficenza organizzata a Milano il 14 novembre da Christie’s nella splendida cornice di Palazzo Visconti. L’intero ricavato derivato dalla vendita delle borse verrà devoluto a sostegno del progetto “D come sviluppo”, il progetto di Coopi a favore del diritto di proprietà e di alfabetizzazione delle donne in Senegal, nei distretti di Kono, Kailahun, Koinadugu e Western Area.

 

Cividini prosegue il suo legame con il charity coinvolgendo i giovani talenti del futuro, gli studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano del Corso di Laurea in Design della Moda, nella progettazione di una borsa. I protagonisti della moda del futuro e un futuro per le donne dell’Africa: un binomio in cui Piero e Miriam Cividini hanno creduto fortemente tanto da richiedere l’apporto dei giovani studenti del Politecnico di Milano per la partecipazione al progetto Charity con Coopi, la Ong che lotta contro ogni forma di povertà nel mondo per la realizzazione di una borsa unica. La borsa, realizzata in un unico esemplare e ideata da Irene Lionetti, è stata realizzata in morbida pelle di agnello scamosciata e sottoposta a un trattamento particolare che trattiene e memorizza i segni lasciati dalla manualità dell’artigiano che l’ha cucita in ogni fase della lavorazione, caratterizzandola così con un aspetto leggermente vissuto. Una shopping bag capiente, caratterizzata dal manico a “torchon” che subisce gli sfregamenti legati a questa particolare lavorazione, rendendo il tutto particolarmente grintoso. “Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito di Coopi a finanziare questa importante iniziativa a sostegno di circa 2.500 donne analfabete o semi-analfabete vittime di violazioni del diritto di proprietà.  Grazie agli studenti del Politecnico di Milano abbiamo creato questa borsa speciale in cui il dna di Cividini fosse amplificato da un messaggio di amore e di speranza nei confronti di un continente meraviglioso come l’Africa. Siamo convinti che solo il contributo di tutti noi possa creare le basi per garantire un futuro alle donne meno fortunate” ha dichiarato Piero Cividini, a margine dell’iniziativa.

Al via, lunedì 14 novembre 2011, presso il cinema Ducale di Milano, il nuovo progetto “Lunedì Cinema”, ideato e realizzato, da CLUB HAUS 80’s in collaborazione con Nexo Digital, che farà rivivere le emozioni dei film cult dei mitici anni 80. Una serie di appuntamenti esclusivi tra aperitivo, musica e cinema, tra cultura, divertimento e tante sorprese, per tutti gli appassionati di un decennio mai passato di moda. Il primo film di questa stagione cinematografica che verrà proiettato sarà Ritorno al futuro, capolavoro dei registi premio Oscar Steven Spielberg e Robert Zemeckis, interpretato dal Micheal J. Fox. La serata avrà inizio, alle 19.30, con un divertente aperitivo e dj set in perfetto stile anni 80, per poi proseguire, alle 21.30, con la proiezione del film.

I posti sono limitati ed è richiesta la prenotazione via mail a ilaria@theworldismind.com.

CLUB HAUS 80’s è un format d’intrattenimento che ha lo scopo di divertire e coinvolgere un ampio pubblico, unito dagli stessi valori. Ingrediente di base sono gli anni ‘80, che incontrano, con successo, il fervore di giovani e meno giovani, alla ricerca di quei fattori che caratterizzavano un’epoca ricca di significati e di grandi trasformazioni.

 

 

 

 

 

 

 

Movida tag: , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo-www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa per famosi brand. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *