Il sessuologo svela se stesso: Francesca intervista Marco Rossi

Psichiatra e sessuologo, uomo mediatico, dal 95 membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale e dal 98 presidente di questa Società, nel febbraio del 2001 ha iniziato con Loveline su MTV, approdando, poi, a Mediaset, in RAI e a Odeon TV. Parliamo di Marco Rossi, preparato, bello, simpatico e ironico.

Quale è il tuo concetto di seduzione?

La seduzione è il gioco piu bello e intrigante, è anche piu bello del rapporto stesso, l’emozione di giocare alla seduzione. Molti la vendono come un mezzo per arrivare al rapporto, io voglio pensare sia il fine, una seduzione intra coniugale, non è gioco che si seplica in un attimo, ma è quello del sempre, ogni giorno e ogni minuto si va avanti a scoprire qualcosa dell’altro, una continua novità

Come ti definisci come uomo eroticamente?

Sono semplicemente una persona alla quale piace tantissimo l’eros, ne sono innamorato in tutte le sue declinazioni, a tal punto che lo faccio diventare un lavoro.

Preda o cacciatore?

Cacciatore sino alla fine, non vedo neppure un momento da preda

Quale è il posto piu’ strano dove hai fatto l’amore?

Ho sempre una visione antropologica della sessualità, il sesso è istinto.Una volta l’ho fatto su pietre sulle quali c’erano graffiti preistorici e così mi sono ricongiunto alla visione antropologica della sessualità

Le pazienti si innamorano spesso di te immagino…come te la cavi per evitare “molestie”?

E’ questione tecnica, il fatto che ci si innamori del terapeuta, in alcune patologie è un momento importante della terapia, il paziente si innamora della persona che lo sta aiutando. Bisogna accogliere l’innamoramento e attribuire ad esso il valore di un passaggio della terapia, che utilizza questa energia e non è focalizzato su una persona

Che tipo di donna ti piace sia fisicamente sia intellettualmente?

Sono fidanzato da 22 anni, in generale adoro una donna sensuale, stilosa, acuta e intelligente, arguta, strepitosamente sexy ma con classe….ci sono tante s, come nella parola sesso

In cucina come te la cavi?

In cucina non me la cavo bene, cucina lei, ma io sono capace di fare tutto, sono sempre stato curioso e mia madre mi ha insegnato a fare tutto, ma non mi metto in cucina come uno chef, anche se eros e tavola vanno a braccetto. Infatti, paradossalmente, ho conquistato la mia fidanzata cucinando pasta con oanna e carote, ero così emozionato che ho messo llo zucchero al posto del sale, una schifezza che, pero’, abbiamo mangiato contenti

Biancheria intima per te e per lei, quale scegli?

Per lei biancheria assolutamente basic, niente fronzoli, i colori il nero, il bianco, color carne, ogni tanto colori, ma niente pizzo, ok per le mutandine brasiliane invece, per me, poi boxer elasticizzati

Cosa non tolleri e cosa deve esserci assolutamente?

Non tollero l’arroganza, essere preso in gito e la superbia, mi piace la semplicità, la donna ftiendly, che sé capace di adattars a ogni situazione

Come vedi uomini e donne dal punto di vista della seduzione oggi?

Tutti oggi si stanno troppo virtualizzando, la società ci porta alla velocità dei rapporti, sia nel gioco della seduzione sia nella durata: Tutto cio’ non permette di esplicare i 5 sensi, il sesso è fatto di corpi che si toccano, piu’ ci si allontana dalla materialità, piu’ si vive la sessualità in modo non pienamente corretto. La sessualità è sempre piu’ masturbato ria, le persone non si seducono piu’, nel rapporto, che equivale a un lavoro, ad attenzione e impegno, si vuole solo che l’altro si adatti alle proprie esigenze ed è sempre colpa dell’altro, invece ogni giorno bisogna pensare al/alla propria partner come se fosse la prima volta, rivivendo quel momento, il primo incontro, la sensazione e quell’emozione.

Nel film Come è bello far l’amore, in uscita il 10 marzo, con Claudai Gerini, Fabio de luigi, G.Wurth, Filippo Tini, con la regia di Fausto Brizzi, interpreta se stesso; il dottore fa il dottore, il sessuologo, recitare se stesso in un copione è stato difficile ma molto interessante. C’è stato sul set uno studio perfetto della location, con attestati appesi alle pareti; volevo tenermelo, ma in pochi minuti, purtroppo, è stato smantellato
Credits foto: LE PINK INTERPRETANO IL DOTT. MARCO ROSSI

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Il sessuologo svela se stesso: Francesca intervista Marco Rossi

  1. Carissimo Paolo sei una persona straordinaria io avrei tante domande da farti ,ma essendo timida mi vergogno un po poi volevo dirti che da quello che ho letto ho capito che uomo sei cioe meravigliosoti mando un grandissimo bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *