Nailympics, la competizione si fa arte

2-nailympics_0

Immagine 1 di 3

Nailympics

Gli animi dei cinque cerchi si plachino: la stagione Olimpica non è ancora finita –ma la battaglia si combatte sulle unghie! Tutti sanno cosa sono, tutti le guardano, tutti li invidiano: ogni quattro anni il mondo si ferma per due settimane per guardare i campioni del mondo sportivo mentre gareggiando per la gloria olimpica –Michael Phelps, Usain Bolt, Lebron James, chi riuscirà a dimenticarsi di loro? Ma non esistono solo le Olimpiadi sportive. Roma infatti si prepara ad ospitare il più grande contest internazionale nella campo della nail art.

Antonio Sacripante –campione olimpico nel 2004 e nel 2005, trainer e giudice di fama mondiale e CEO di Nails&Beauty- porta in Italia Nailympics Competition e attira migliaia di concorrenti da oltre 50 paesi, pronti ad affrontare una delle più grandi occasioni della loro vita. Fondata nel 2001, in breve tempo l’evento ha acquistato un’incredibile fama internazionale, creando da Los Angeles a Londra un’atmosfera artistica impareggiabile dove i grandi e i piccoli del settore potessero gareggiare gli uni contro gli altri tirando sempre fuori il meglio di sé. Sì, perché un evento di questo offre una possibilità incredibile: competere con i più grandi della nail art ed essere valutati equamente, attraverso un sistema di punteggi internazionale e riconosciuto, da giudici di massima esperienza. Un palcoscenico unico dove i nuovi talenti possono mettersi in mostra e guadagnare contatti vantaggiosi per un futuro ingresso professionale nel mondo della nail art. Dal 3 al 4 Febbraio 2013 gli artisti delle unghie metteranno in scena le loro abilità, in un alternarsi caleidoscopico di tecniche e colori al limite dell’incredibile. A giudicare le opere d’arte che prenderanno vita nel corso della competizione sarà una giuria d’eccezione formata da alcune delle personalità di spicco e da precedenti campioni delle stesse Olimpiadi provenienti da tutto il mondo. Il giudice capo, Lysa Comfort, fa parte della giuria di Nailympics fin dal 2001 e nel corso della sua carriera è stata la mentore di molti dei futuri campioni della competizione, ha collaborato con EZ Flow prima di aprire il suo brand Charisma Nail Innovation; l’Italia viene rappresentata da Paola Sacripante (campionessa di gel system a Las Vegas nel 2005)e Roberta Giannetti (Elite Master Educator Brillbird), l’Europa da Galina Popadyuk (direttrice dei programmi di formazione dell’azienda International Nail Education), Gabo Kovacs (campionessa mondiale nel 2011 a Düsseldorf) e Najet Hamila Strand (una delle più importanti scrittrici del settore), l’Asia da Eriko Kurosaki (plurimedagliata campionessa mondiale) e Mi Won Kim (presidentessa della Korea Association of Nail Knowledge Services). La competizione si divide in 4 gare dedicate a 4 diverse tecniche (Acrylic Sculpture, Acrylic Tip Overlay e Gel Open, Soak Off Gel Manicure, Stiletto Nails, Nail Embellishment) ed ogni gara si articola in 3 divisioni a seconda del livello di expertise (principianti, veterani, masters) e in una competizioni a squadrePer iscriversi basta connettersi al sito nailympicsitaly e completare il form online entro e non oltre il 26 Gennaio 2013.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Trend setter, ovvero giornalista esperta di tendenze, recepisce le tendenze della moda, del divertimento, del design e del wellness e le anticipa, o, talvolta, le crea e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro, per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai. Per la televisione non succede nulla di diverso: daTelelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *