I segreti della forma dei Vip!

SARAH NILE

Inizia la bella stagione, tempo di costumi da bagno e corpi scoperti, anche per i vip e soprattutto per la gioia del gossip! Dopo feste, ricevimenti, mondanità, c’è chi ricorre ai ripari per arrivare all’inizio della stagione balneare in forma e pronto ad abbronzarsi senza temere i severi giudizi altrui. Invece del photoshop, infatti, sono necessari una corretta alimentazione, una vita sana e l’attività fisica; tra i rimedi piu’ gettonati dai personaggi noti al grande pubblico, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ho scovato per voi alcuni segreti.

Cecilia Rodriguez, sorellina della neo mamma Belen, esibisce il bracciale che rilascia aromi che fanno passare l’appetito. Tommaso de Mottoni, aristocratico opinionista culinario corre km e km, è un maratoneta, reduce da Praga, Barcellona e dal Deserto Bianco, dove è salito sul podio arrivando terzo dopo tre giorni e tre notti di corsa ininterrotta: “mangiavo barrette alla soya con frutta, le Soy Joy”- dice Tommaso- “si trovano anche in Italia, tempo fa io le compravo on line: ti tengono in piedi anche quando devi metter mano a tutte le energie ma non puoi appesantirti”. 
Roberta Beta si affida alla proti-plus, dieta che in Francia ha spiazzato la Dukan: “mangi prevalentemente proteico, perdi fino a 2 kg alla settimana senza sentire lo sforzo. Integri con prodotti buoni che sostituiscono dolci e pasta ma non senti la differenza”-dice la Beta, un esempio per le quarantenni che non rinunciano al fisico da spiaggia. 
Sarah Nile invece opta per Pesoforma, celebre barretta sostitutiva del pasto: “ne mangio due e arrivo sazia a cena, concedendomi a volte qualche stravizio. L’importante è bere molto”- raccomanda la coniglietta. le fa eco Silvia Abbate, per la quale lo sport di mamma è più che sufficiente, la palestra è quasi un divertimento…”ma alimentarsi correttamente è un toccasana non solo per stare bene nelle proprie taglie”- racconta.

Ci sono poi i seguaci della B Factor, la dieta di Samantha Biale, diet coach dei volti noti, come Nicola Santini, giudice della Prova del Cuoco; “ci sono giorni in cui mangiare per me è un vero e proprio lavoro, quindi non posso vivere ossessionato dalla linea”-dice Nicola-“con i consigli della diet coach Samantha Biale, so come riequilibrare. Non sono per le diete privative, preferisco poco ma di tutto, sapendo che quando esagero da una parte, e succede, ci sono meccanismi paracadute”.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *