Tao Awards 2014 e onorificenze “Principesche”

ANTONIO GALLO - Head Manager Pirelli and P Zero project - photo Adolfo Franzo'

Immagine 1 di 4

ANTONIO GALLO - Head Manager Pirelli and P Zero project - photo Adolfo Franzo'

Antonio Gallo, Responsabile Comunicazione ed iniziative speciali di Pirelli PZero ha ricevuto il premio internazionale  “Tao Awards 2014 per la comunicazione”. Insieme a lui altri illustri nomi come Emanno Scervino, Premio Moda Made in Italy in the World e il professor Paolo Veronesi, presidente Fondazione Umberto Veronesi (Premio Scienza)

La serata si è svolta nel suggestivo panorama di Taormina, nella splendida cornice del Teatro Antico riunendo una  parata di vip con nomi e volti noti dell’alta moda italiana, del piccolo e grande schermo, della stampa e della musica, della cultura e dell’imprenditoria che eccelle.

La  Principessa  Charlène di Monaco, invece, ha ricevuto la più alta onorificenza italiana dell’Ordine della Stella d’Italia. S.A.S. la Principessa Charlène di Monaco è stata, infatti, insignita dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Stella d’Italia dal Presidente della Repubblica italiana. L’onorificenza è stata consegnata – alla presenza di S.A.S il Principe Alberto di Monaco – dall’Ambasciatore d’Italia, Antonio Morabito, nel corso di una solenne cerimonia, che si è tenuta all’ Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco. Hanno partecipato le più alte Autorità monegasche, fra cui il Ministro di Stato Michel Roger, il Presidente del Consiglio della Corona Michel-Yves Mourou, l’Arcivescovo di Monaco Bernard Barsi, il Presidente del Consiglio di Stato Philippe Narmino, il Presidente del Consiglio Nazionale Laurent Nouvion, membri del Governo, importanti personalità italiane e significativi rappresentanti della comunità italiana residente a Monaco.

Con questa onorificenza l’Italia ha voluto valorizzare le azioni e le iniziative umanitarie e filantropiche promosse dalla Principessa Charlène a livello internazionale sui temi di tutela dell’infanzia e dei valori dello sport e mettere in risalto il suo attaccamento per l’Italia.

Nel corso del suo intervento, l’Ambasciatore Antonio Morabito ha enfatizzato “generosità, umanità e autenticità che contraddistinguono la Principessa Charlène”, nonché “la sua semplicità e, al contempo, la grande capacità di riuscire a rappresentare la modernità e l’eleganza cosmopolita della monarchia monegasca.”

L’Ambasciatore d’Italia Antonio Morabito ha messo in evidenza gli eccezionali rapporti bilaterali che esistono tra i due Paesi e che registrano oggi uno slancio nuovo e un’intesa piena.

In questo contesto si inserisce l’alto riconoscimento del Presidente della Repubblica italiana alle iniziative della Principessa Charlène. In primo luogo la Fondazione “Princesse Charlène de Monaco”, che sostiene la pratica dello sport come mezzo di educazione e crescita dei giovani, con lo scopo principale di attuare misure di prevenzione contro l’annegamento, di allertare l’opinione pubblica sensibilizzandola riguardo i pericoli dell’acqua, e di insegnare ai bambini a nuotare.

La Fondazione “Princesse Charlène de Monaco” punta all’altruismo e ai valori dello sport: la disciplina, il rispetto di sé e degli altri, il piacere dello sforzo, lo spirito di squadra. La Fondazione sostiene, mediante borse di studio, giovani dotati di un grande potenziale, ma che non hanno sufficienti mezzi economici per realizzare i loro progetti sportivi.

Da parte sua la Principessa Charlène, ha particolarmente apprezzato il riconoscimento dell’Italia e ha voluto trasmettere, tramite l’Ambasciatore,  un sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica e al Governo italiano.

La visita storica dei Principi di Monaco e di tutte le massime autorità del Principato all’Ambasciata italiana ha significato un’importante testimonianza dell’elevato livello dei rapporti italo-monegaschi e un apprezzamento dell’azione svolta dalla rappresentanza italiana a Monaco.

 

 

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *