Quando l’arte fa scuola

Il Sindaco di Bresso e l'Assessore Ferrari con i rappresentanti delle scuole coinvolte alla consegna degli attestati di partecipazione

Ha avuto inizio ieri a Bresso il lavoro congiunto di recupero e decorazione di spazi pubblici, da parte di studenti dell’Accademia di Brera e dei ragazzi delle scuole medie della città.
Ieri, Sabato 26 settembre dalle ore 10:00, hanno iniziato a lavorare insieme alcuni studenti delle secondarie di primo grado di Bresso, accompagnati dai loro insegnati di arte, e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera coordinati dal prof Filippo De Filippi, per la realizzazione di due opere d’arte che resteranno alla comunità come simbolo di cooperazione, crescita insieme, studio, oltre che per la cura e la valorizzazione del proprio territorio.

L’Accademia di Belle Arti di Brera – con Teresa Ruffino, 22 anni, studente di Comunicazione e didattica dell’Arte, Massimiliano Riva, 24 anni, studente di Arti Visive e Pittura, Silvio Espinoza, 29 anni, studente di Pratiche Curatoriali – ha affiancato gli alunnti delle classi terze della secondaria di primo grado del Comprensivo di via Bologna e di via Don Sturzo di Bresso affiancati dalle Professoresse Rosa Fabozzi, Maria Teresa Proto e Dafne Plaja, che sottolineano: “Importante inizio d’anno questo per i nostri ragazzi che hanno avuto l’opportunità di assistere e in alcuni casi di essere essi stessi protagonisti dell’intervento che rimarrà nella loro città, accanto a ragazzi più grandi ed esperti. Una esperienza sul campo che poi potrà essere oggetto di approfondimento anche teorico-pratico nei mesi prossimi, offrendo opportunità di una didattica più completa, che avrà un seguito anche nelle realizzazioni per la nostra scuola”.
Temi del lavoro creativo sono l’INTEGRAZIONE e l’ACQUA, entrambi di grande attualità e di forte importanza e valore civico e sociale. I lavori si trovano in due aree della città di Bresso: i Capannoni Iso Rivolta, in via Vittorio Veneto 66 e la Casa dell’Acqua di via Santa Chiara, che sarà aperta al pubblico il 3 ottobre, in occasione della Festa del Pilastrello.
Antonella Ferrari, Assessore alla Cultura della città di Bresso, che ha ideato e promosso l’iniziativa, sottolinea il valore educativo di questa giornata speciale: “Sono felice di avere creato questo incontro tra le scuole del territorio e l’Accademia di Brera perché sono convinta che i nostri ragazzi, lavorando insieme a chi ha scelto l’arte come professione, capiranno che anche nel loro futuro la creatività potrà essere protagonista.”
Il lavoro insieme degli studenti affianca anche il percorso di educazione civica dei ragazzi, verso un’espressione di sé civile e rispettosa della cosa pubblica, in grado di portare valore al territorio in modo concreto e fattivo.
Il Sindaco Ugo Vecchiarelli precisa : ”L’iniziativa, inizialmente programmata per giugno, è stata spostata a settembre per permettere il fondamentale coinvolgimento dei ragazzi, da poco tornati sui banchi scolastici. E’ la prima di una serie di iniziative, che in futuro coinvolgeranno anche le associazioni del territorio, volte a ravvivare coi colori gli spazi pubblici delle nostra Bresso”.

E’ una iniziativa coordinata da ART DESIGN BOX
Lo spazio di 600 mq dedicato all’arte e al design industriale come luogo di incontro di spunti e idee, aperto al pubblico e alle aziende a Rho, in prossimità dell’ingresso Expo Triulza.
via Achille Grandi 50 – Rho Expo Stazione –
www.artdesignbox.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Trend setter, ovvero giornalista esperta di tendenze, recepisce le tendenze della moda, del divertimento, del design e del wellness e le anticipa, o, talvolta, le crea e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro, per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai. Per la televisione non succede nulla di diverso: daTelelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.E' senior account della società Spin You di Milano-www.spinyou.it Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *