A tutta charity!

LA VOSTRA FRANCESCA TRA GABRIELLA LAMBARDO E DANIELA SCHICCHI

Sono 19 le associazioni in nomination per Infant Charity Award 2016, il premio che dà voce alle associazioni che ogni anno lavorano per il benessere dei bambini di tutto il mondo.

Le nomination sono state rese note ieri, in una serata di gala e cabaret a Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa, presentata da Raffaello Tonon e Margherita Zanatta. Una serata che ha messo luce sull’iniziativa Missione Cuori Felici” a sostegno del progetto “Cuori in Emergenza”, per sostenere gli interventi chirurgici dei piccoli cardiopatici che vivono nelle zone del mondo meno sviluppate o colpite da guerre, e che necessitano di essere trasportati in Italia. Ma è anche stato un momento all’insegna dei sorrisi e della convivialità, in compagnia delle star del cabaret italiano, tra cui Angelo Pisani, Katia Follesa e Paolo Casiraghi con la divertentissima Suor Nausicaa. Tra gli ospiti anche Alchraf Lazaar del Palermo, al centro delle curiosità del calcio mercato, e la ginnasta della nazionale italiana Francesca Deagostini, protagonista di “Vite parallele. Le associazioni che concorrono al premio sono suddivise in sei categorie di appartenenza per altrettanti premi in riferimento a realtà associative che sostengono la ricerca medica, la costruzione di strutture mediche e di accoglienza, il supporto psicologico e tutto ciò che contribuisce a rendere migliore la vita di un bambino. In tutto sono 18 le associazioni di tutta Italia in nomination, da Fondazione Teodora a Medici in Africa Onlus, da AIPA a We World. Una menzione speciale andrà a Flying Angels come associazione dell’anno.Speciali premi sono stati consegnati a personaggi dello spettacolo, dello sport e della moda che danno il loro contributo concreto e attivo al mondo dell’infanzia, tra cui Ana Laura Ribas, Luca Argentero e Francesco Totti.

Al 55 di via Piero della Francesca a Milano, invece è stato presentato BGiver, il social che fa del bene. BGiver ha come motto: “ti aiutiamo ad aiutare”  www.bgiver.org

B Giver, ovvero Beneficent Giver, è il nuovo social socialmente utile nato per agevolare il mondo della beneficenza. Il portale ha l’obiettivo di conferire visibilità alle Onlus ed ai loro progetti, realizzando un nuovo modo di concepire la donazione benefica: innovativo, tecnologico, semplice ed immediato. Proprio come un social network. Tra le Onlus che hanno già aderito al BGiver ci sono anche Exodus di Don Antonio Mazzi, Fondazione Pupi di Javier Zanetti e Disabili No Limits di Giusy Versace. Il primo utente a utilizzare BGiver per una donazione è stato l’allenatore Roberto Mancini. Loro, insieme a molti altri volti noti, presenti alla serata a sostegno dello loro Associazioni.

Il 10 Giugno, alle ore 19,00, il 55 ospiterà un altro evento benefico, un aperitivo solidale in musica con Studio 3 e Marco Rotelli. L’evento è organizzato dall’Associazione di Volontariato RTS “Una vita speciale” Onlus. Sara’ un aperitivo in musica per raccogliere fondi e per socializzare, passare qualche ora in allegria, per fare un aperitivo ascoltando e cantando con la musica del giovane artista MARCO ROTELLI che da oltre un anno si è imposto sul mercato del panorama pop italiano con le sue canzoni d’amore. Da IL MIO DOMANI, passando per FERMEREMO IL TEMPO, in duetto con Deborah Iurato e arrivando ai giorni nostri con l’uscita di TI PROTEGGERO’.

Un gradito ritorno sulla piazza di Milano è quello degli STUDIO3, che dopo qualche periodo di silenzio tornano con una #REUNION per festeggiare i 10 anni di attività artistica. Il loro ritorno sulle scene è annunciato SIAMO ANCORA QUA, canzone dal titolo evocativo che vuole essere un messaggio a non fermarsi mai e in occasione dell’aperitivo proporranno quelle canzoni che a partire dal lontano 2006 -con Solo te, Forse un Angelo, Lentamente.. – li hanno fatti amare dalle ragazzine di allora, donne e mamme di oggi.

La scelta di coinvolgere questi artisti nasce proprio dall’Associazione RTS, fondata nel 2009 da un gruppo di genitori che voleva dare voce ad una malattia rara: la sindrome di Rubinstein-Taybi. Chi ha familiari che ne sono affetti si trova a vivere una VITA SPECIALE, fatta di sacrifici e piccoli passi. L’entusiasmo non manca a questa associazione -senza scopo di lucro- che organizza sempre eventi, manifestazioni, cene e concerti che possano contribuire alla crescita dell’associazione.

 

Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo-www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa per famosi brand. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *