L’estate non finisce!

Skrillex WeRock Gallipoli

Il 2016 è al ritmo del tormentone di Fabio Rovazzi, “Andiamo a comandare”, del reggaeton, dei finti selfie e il Salento si conferma come zona di vacanza perfetta per chi vuole oziare tra stile, movida ed ottima cucina a prezzi piuttosto bassi. A livello di clubbing e nightlife, in tutta Europa, solo Ibiza è un altro pianeta. Con Croazia, Budva Mykonos e tutte le altre destinazioni ‘cool’ Gallipoli si espande.

A Budva, in Montenegro, non ci sono solo grandi yacht. C’è pure Samsara Deluxe, una immensa succursale della celeberrima spiaggia da ballo di Baia Verde (Gallipoli) la location, che ha lanciato Sergio Sylvestre, il vincitore di Amici e che ogni pomeriggio fa scatenare con i suoi incredibili Beach Party. La musica e l’energia sono, ad esempio, quelle di super professionisti come Danilo Seclì, il creatore del progetto Salento Calls Italy e Dino Brown, che trasmette su m2o e ormai fa parte a pieno titolo della Samsara family.

A Gallipoli prendono vita due dei festival estivi più amati di tutta Italia. PopFest porta ad esempio al Cave il 23 agosto Skrillex. L’appuntamento si chiama WeRock. Un dj set di Skrillex, vincitore di 6 Grammy Awards, soprattutto in Puglia, dove non si è mai esibito, è un evento. Ma WeRock offre anche qualcosa a chi ama le arti visive. Infatti le pareti delle Cave saranno piene di opere realizzate dai ragazzi dell’associazione Uprock. “Abbiamo fornito ai ragazzi diversi pannelli 1,50 x 1,50 e dato loro un tema a cui ispirarsi, ovvero il volto di Skrillex, che è un’icona indiscussa della musica elettronica”, raccontano Francesco Leaci e Andrea Giaracuni  di Wero Eventi.

Il Grido, techno festival d’eccezione organizzato come Popfest da Musicaeparole, vero colosso del clubbing, invece, si chiude il 20 agosto con la presenza della magnetica Nina Kraviz.  I suoi dj set sono un viaggio musicale a colpi di techno, in cui bisogna lasciarsi andare. Ha suonato un po’ dappertutto nel mondo: Amsterdam Dance Event, Coachella, Sonar, Decibel, Awakenings, DEMF… fino alla sua residenza all’ENTER, il party di Richie Hawtin. Ogni sua performance, in Italia e nel mondo, è garanzia di sold out. Nata e cresciuta in Siberia, a Irkutsk, tra i vinili jazz e rock del padre collezionista, si trasferisce a Mosca per diventare dentista. Ma il richiamo della musica è troppo forte ed il successo nel mondo è ormai assoluto.

A Gallipoli il club più storico e probabilmente più scenografico è poi il RioBo. Qui si continua a ballare con un certo stile anche nella seconda metà di agosto. Ad esempio, il 19 agosto c’è  stato l’evento Venerdì Samsara, con tutta la crew della mitica spiaggia. Sabato 20, invece, come vocalist c’è la bravissima Lara Caprotti, mentre come dj guest al RioBo in console arriva Luca Cassani. E’ tra i dj e produttore italiani più ricercati quando si parla di house. Merito di una cultura musicale importante, che lo ha portato in quasi trent’anni di carriera a diventare tra l’altro remixer di star come Marc Cerrone e Laura Pausini. Mercoledì 24 agosto prende poi vita l’ultimo party Mamacita, uno degli eventi hip hop, reggaeton & r’n’b più importanti d’Europa. Fa infatti ballare pure Formentera e la Croazia oltre che top club italiani come il Pineta di Milano Marittima ed il Pepero di Porto Cervo.

A Gallipoli, però, non si balla soltanto. Il suo mare è quello che ha ispirato SALE, Salento Absolute Lounge Experience, il nuovo progetto musicale di Savi Vincenti, dj resident d’eccezione del RioBo. Si tratta di una compilation perfetta per chi ama il Salento. L’atmosfera è ispirata al territorio, a Gallipoli ed ai suoi tramonti, al mare e ai suoi paesaggi unici, ma il sound è internazionale. I brani scelti da Savi Vincenti, uno dei dj salentini più apprezzati hanno ritmi soffici (lounge, chill out, a volte dance). E’ musica da ascoltare in tranquillità, sorseggiando magari un caffè o un aperitivo, in Salento o altrove. “Ho scelto di selezionare sonorità diverse. Come Ibiza ed altre città europee, anche il Salento meritava un brand che lo rappresentasse e con SALE, Salento Absolute Lounge Experience adesso ce l’ha”, racconta Savi. Vincenti. “E’ un contenitore che anno dopo anno riempiremo di musica sempre attuale”.  Savi Vincenti ha infatti voluto includere nella prima selezione anche alcuni brani realizzati con altri artisti salentini.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *