Cenacoli e confronti

Grande apertura di stagione per il Cenacolo di Arturo Artom, dove ogni mese una decina di leader di differenti settori raccontano la propria vita condividendo il mix unico di talento e chance che ha portato al successo. A confrontarsi e scambiare idee e visioni sul futuro c’erano il Questore di Milano Antonio De Iesu, l’Ambasciatore Philip Reeker, Console Generale Usa, Francesco Micheli, Gianluigi Nuzzi, Barbara d’Urso, Umberta Beretta, Emilio Isgrò e Mario Bellini. Finale a sorpresa con la chitarra di Mario Lavezzi che ha intonato con tutti i presenti ‘Il mio canto libero’ come faceva con Lucio Battisti.

Le feste del week end

Urban e fashion party a Milano, Fatboy Slim a Firenze

L’invasione urban non conosce freni. Dopo l’esplosione del fenomeno musicale dei Major Lazer e della loro hit mondiale “Lean On”, i locali di tutto il mondo ne sono ormai stregati. Hip hop, reggaeton, r’n’b, salsa, bachata, moombahton sono il sale di tanti top party, tra queste segnaliamo una al 100% italiana, che va sempre più forte a tutte le latitudini. E’ I Am a RichBitch di Ale Zuber, show pieno di colori, bella musica e grandi performer. Dopo l’immenso Privilege di Ibiza e lo Shoko di Madrid, tra i locali più importanti d’Europa e non solo, domenica 29 gennaio farà ballare addirittura New York. Ale Zuber è infatti dj guest al Cliff per il birthday party di Flipstar, dj che negli USA e non solo è una vera star. “Sono anni che Rich Bitch fa scatenare il mondo, ma continuiamo comunque a fare base a Milano”, racconta Zuber, che presto pubblicherà un remix con Designer. Il party infatti sabato 28 gennaio prende vita comunque al Tocqueville, in zona Corso Como.

Restando a Milano, che probabilmente per la qualità dei party il prossimo weekend è la città più hot d’Italia, esplode con stile col Just Cavalli. Giovedì 26/1 ecco Soirèe con il top dj duo Ernest & Frank: di casa nei top club di Ibiza e in locali come Muretto o Peter Pan, incantano il pubblico con una ricetta sonora ogni notte inedita. Venerdì 27 torna Welcome to Paradise, tra i must del locale. Il 28 spazio a Shangai Calling, si parte alle 19.00 con l’aperitivo, dalle 19.30 c’è il ristorante mentre il party decolla alle 23.00. Domenica 29 ecco Special Sunday con la stessa formula, solo che il party inizia alle 22.30. Chi ha voglia di essere romantico, può già iniziare a pensare a San Valentino. Solo al Just Cavalli ci si potrà fotografare sulla Torre Branca, il belvedere più alto di Milano.
Continua a leggere

Una cena “very social”

Un grande evento è stato celebrato a Milano; per molti potrebbe sembrare anacronistico, ma il mood degli organizzatori è più che reale e concreto e fatto di valori morali e sociali e soprattutto di un concetto di nobiltà che appartiene soprattutto all’anima. E’ stato un successo di partecipazione la cena sociale di Aristocrazia Europea a Milano, informale e svoltasi in una trattoria milanese, Il Generale. Tutto si è svolto all’insegna della semplicità e dell’amicizia. Continua a leggere

Il week end firmato movida!

Arriva il penultimo weekend di gennaio e le proposte per divertirsi sono davvero tante, tra party che puntano sui nomi storici della house italiana, altri sull’hip hop, altri ancora sui protagonisti dell’intrattenimento radiofonico e non solo. Basta spendere il giusto, qualche volta anche gratis, perchè non ci sono scuse per restare a casa. Continua a leggere

Milano Moda Uomo

Milano Moda Uomo autunno/inverno 2017/2018 è forte, innovativa e internazionale.

37 sfilate, 31 presentazioni per 30 marchi, 6 presentazioni su appuntamento, per un totale di 73 collezioni.

Per la prima volta in passerella Billionaire, Cédric Charlier, Federico Curradi, Malibu 1992,

Palm Angels, Plein Sport, Wood Wood.

Accanto ai nomi storici, alcune importanti maison sono tornate a sfilare a Milano:

Antonio Marras, Ermenegildo Zegna, Frankie Morello, Moschino, N.21.

Per la prima volta David Yurman, Omar.

Chiude la fashion week “Nuova generazione di designer”  progetto sviluppato grazie

a una speciale collaborazione con Giorgio Armani che ancora una volta mette a disposizione i suoi spazi per ospitare tre brand internazionali: Moto Guo (Malesia),

Consistence (Cina e Taiwan), Yoshio Kubo (Giappone). Le tre sfilate si svolgeranno martedì 17 gennaio, una di seguito all’altra in un unico momento del calendario di Milano Moda Uomo, che si chiuderà con la sfilata Giorgio Armani.

Condividendo la missione di supportare i giovani talenti, Giorgio Armani e CNMI promuovono questa iniziativa, per contribuire all’internazionalizzazione della settimana della moda di Milano e incoraggiare il ricambio generazionale.

Camera Nazionale della Moda Italiana continua anche in questa edizione a supportare le sfilate di brand emergenti quali Christian Pellizzari, Federico Curradi, Malibu 1992, Miaoran, Sunnei e Wood Wood, quest’ultimo selezionato tra i brand presenti al White. La location di CNMI sarà, come nella scorsa stagione, lo spazio BASE di Via Bergognone 34.

Sul sito di milano moda uomo e sull’app di CNMI sarà possibile seguire le sfilate in live streaming, scoprire in tempo reale le fotogallery di sfilate e presentazioni. I canali Social di CNMI saranno impegnati in un esclusivo storytelling di Milano Moda Uomo. Lee Oliveira,

il celebre fotografo di street style, curerà uno speciale diario della fashion week che sarà possibile seguire attraverso l’hashtag #LeeOliveiraforCameraModa. Sul sito è anche vedere il video teaser della Fashion Week. “Man is back“, diretto da The Blink Fish, gioca in modo ironico con i codici del documentario naturalistico: in un bosco lontano dalla città, i modelli si risvegliano al richiamo della Milano Fashion Week.

La new wave della Milano Fashion Week è protagonista con abiti e accessori delle collezioni spring/summer 2017 di: Andrea Incontri, Andrea Pompilio, Comeforbreakfast, Federico Curradi, Marcelo Burlon County of Milan, Marco Laganà, Miaoran, MSGM, Sunnei, Vittorio Branchizio, Vivetta, Volta Footwear. “Man is back” segue il successo di “Waiting room”, il video teaser di Milano Moda Donna di settembre 2016 che ha superato il milione di visualizzazioni. Marco Baldassari “Abbiamo un legame emozionale con ciò che realizziamo, dettato dalle nostre radici”.

La collezione Eleventy FW 17-18 incontra le necessità dell’uomo cosmopolita contemporaneo e scandisce i momenti diversi della giornata, che diventano i temi della collezione.

In una contaminazione tra generi, Eleventy rivoluziona i codici del formale proponendo, a chi si reca a lavoro, il nuovo stile casual office dove il rigore della cravatta lascia il passo a maglie a collo alto, da indossare con giacche formali ma pantaloni sportivi in cotone; le camicie, anche in denim, sono da portare fuori dei pantaloni; e i personali accostamenti tra microfantasie e cromie diventano quasi di rigore. I cappotti, più lunghi e dai volumi morbidi, sono anche in doppiopetto due bottoni e collo sciallato, interpretati da lane cotte o lana/cashmere in microfantasie o tinta unita.

Per l’uomo d’affari che viaggia, il soft formal nel segno di una moderna praticità: le giacche sono destrutturate, da piegare come fossero maglie nei loro pesi piuma; gli abiti, declinati in tonalità chiare, hanno interventi che provengono dalla sartoria napoletana e mostrano una linea più morbida nei pantaloni nei tessuti dai pesi leggeri ma preziosi; e nella ricerca della leggerezza, il cappotto in cachemire   ha un peso piuma che riscalda senza sentirlo addosso.

Nascono dalla contaminazione tra sportivo e militare, i capi new urban style proposti per il tempo libero con capospalla in fantasia camouflage o in tinta unita, bomber, nei tessuti tecnici dai colori effetto metallizzato e fodere a contrasto, da abbinare a una camicia over dai volumi più ampi, un pantalone baggy e sneakers o anfibio.

Per il weekend lo stile diventa leisure wear, nel confort di felpe vissute in tinto capo e t-shirt over con scritte che invitano al relax; di trench   in lana cotta e piumini camou da sovrapporre a giacca-camicia in camoscio, gilet imbottiti in tessuto con cappuccio, cardigan bicolori, e pantaloni dalla linea morbida alla coscia.

Nella ricerca culturale di lavorazioni esclusive artigianali, la linea Platinum si arricchisce di due capsule con proposte uniche non replicabili, perché realizzate a mano.

Nascono cosi i cardigan chiusi da zip a rombi e le maglie a collo alto in cachemire, mai uguali l’una dall’altra,   lavorate con i ferri da esperte magliaie toscane; e la linea di scarpe su misura dove il lusso si raggiunge nell’utilizzo della pelle culatta di cavallo presso artigiani marchigiani e toscani. E nel tema del rispetto per l’ambiente, la scarpa viene tratta naturalmente in botte con grassi vegetali per un effetto raggrinzito-used.

Completano la collezione zaini, borse da lavoro, pochette con doppia zip e piccola pelletteria, realizzate da un artigiano veneto.

Colori: i grigi, blue, marroni e nero con punte di bianco, rosso vinaccia e verde.

 

Home collection:

l’universo di Eleventy include anche alcuni elementi per la casa come i plaid, i profumatori per ambiente rigorosamente biologici e le candele che, attraverso una miccia esclusiva, riproducono lo scoppiettio della legna che arde.

Colmar Originals ha presentato la capsule collection firmata au jour le jour, al suo secondo appuntamento e frutto della collaborazione tra Colmar e Vogue Talent, per un risultato Made in Italy che vuole comunicare un messaggio di moda positiva e happy fashion.

Si tratta di una reinterpretazione in chiave contemporanea di un heritage basato su competenza ed esperienza. Una proposta che riesce a rappresentare e a raccontare le due identità, quella fatta di tecnologia e massimo know how in ambito sportswear e quella innovativa, che porta una brezza di fresca ironia nella rilettura di volumi e clori.

 

 

 

Continua a leggere

Fashion week a Milano e le feste più belle

Dopo i party fiorentini legati a Pitti Immagine Uomo, le feste della moda prendono vita a Milano. Gli appuntamenti da non perdere sono tanti, in città e non solo, così come i party legati più elettronici e underground. Insomma, questo weekend e pure durante la settimana le proposte sono così tante che restare a casa sarà davvero difficile. 

Partiamo da Milano e segnaliamo subito il Just Cavalli,, dove, Venerdì 13 gennaio arriva Russian New Year Eve, party d’apertura della Milan Fashion Week. Durante la stessa notte in console c’è il londinese Leebo Freeman, modello e dj tra i più sofisticati del panorama britannico. Il weekend esplode definitivamente sabato 14 con Just Dance, un must del locale di via Camoens, all’ombra della Torre Branca.

Continua a leggere