Gli eventi più belli della Design Week 2017

 

Il compositore Alberto Traversi in collaborazione con l’orchestra dei Cameristi del Teatro alla Scala celebra la Design Week firmando e interpretando live le musiche per l’evento più atteso: Artificial Intelligence vs Augmented Humanity programmato per le 20.45 di mercoledì 5 aprile negli spazi di Audi City Lab (Corso Venezia, 11). La performance prevede 20 minuti di musica scritta dal maestro Alberto Traversi, interpretata da Alberto Traversi per la parte elettronica e da 43 elementi dell’orchestra dei cameristi del Teatro alla Scala diretta dal maestro Alessandro Ferrari. Al pianoforte ci sarà Marcelo Spaccarotella, anch’egli da tempo nell’organico del Teatro alla Scala. Lo show prevede anche la partecipazione di 27 ballerini tra cui spiccano Primi ballerini e Solisti facenti parte dell’organico del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala. Le coreografie realizzate per l’occasione sono della maitre del Teatro alla Scala Lara Montanaro

La performance è una rappresentazione artistica dell’incontro/dialogo metaforico tra l’uomo e la macchina che sta alla base dell’intelligenza artificiale. Non è più l’uomo che si adatta alla macchina, ma è la macchina che contribuisce a cambiare alcuni aspetti della vita dell’uomo senza stravolgerne il senso. Il corpo di ballo e l’orchestra rappresentano l’”Umanità”. Alberto Traversi è l’uomo che comanda l’intelligenza artificiale.

Tra i diversi protagonisti inizia un vero e proprio dialogo utilizzando giochi di luci (laser e led con Blacktrax) che rappresentano la trasmissione dei dati tra l’uomo e l’AI. L’AI attraverso i suoni  rielabora e rimanda il messaggio al corpo di ballo che risponde con movimenti coreografici dinamici e sempre più incisivi. Questo back to back  si  ripete in un crescendo musicale e di performance che si conclude con un momento di coralità finale con tutti gli attori. Lo show si innesta, nella miglior tradizione degli spettacoli site specific, nello straordinario spazio di corso Venezia 11, un palazzo con corte di oltre 20.000 metri quadri e colonnato neoclassico posizionato nel cuore del Quadrilatero della moda milanese. Spazio che in questa occasione verrà riaperto e riconsegnato alla cittadinanza milanese come piazza di aggregazione e condivisione. La musica rappresenta il meglio dell’ultima produzione del compositore Alberto Traversi e unisce, in una sorta di crossover timbrico e melodico, i dettami del contemporary classic con un’elettronica che ritrova in sé dettami di techno sperimentale, IDM, ambient e drone music. Intorno alla musica originale si sviluppa la performance di danza contemporanea. Le coreografie, create da Lara Montanaro, si esprimono attraverso un gruppo di danzatori classici provenienti dal Teatro alla Scala di Milano e si muovono utilizzando espressioni moderne grazie alle quali ricreano atmosfere, situazioni ed emozioni uniche. La regia e il light designing sottolineano il gesto dei performer sui tre livelli dello show: le pedane a corridoio incastonate nella corte aspettano i movimenti dei danzatori, il colonnato del secondo piano nasconde in giochi di luce e laser di ultima generazione gli elementi dell’orchestra. Nel mezzo una torre bianca alta 6 metri e larga 3 attende la performance live di Alberto Traversi.

Tra le iniziative di questo Salone del Mobile 2017, vi segnalo l’originale contest avviato da DDN: #YOURDDN17. DDN, la più autorevole testata mondiale di design, lancia in occasione della 56° edizione del Salone del Mobile, una sfida ad alto tasso creativo, grazie a Promocard, dal 1989 la cartolina pubblicitaria in Italia e nel mondo, e a Double Malt Communication & Consulting.Dalla sinergia di queste realtà, capaci di coniugare tradizione, innovazione e fantasia, prende vita il progetto #YOURDDN17. La cartolina, infatti, prodotta da Promocard e ideata dai giovani grafici di Double Malt, sarà la “tela” su cui designer e curiosi potranno reinterpretare a loro piacimento il logo di DDN e, una volta postata sui Social con l’hashtag #YOURDDN17, vincere un abbonamento digitale alla rivista. Inoltre, DDN pubblicherà sul numero di giugno le 10 creatività più interessanti e PROMOCARD dedicherà loro una special collection, distribuendo nel suo Circuito di Milano 5.000 cartoline per ognuno dei soggetti selezionati. Questa campagna ha come obiettivo quello di coinvolgere tutti, addetti ai lavori e non, invitandoli a liberare la propria immaginazione e a scoprire il designer che è dentro ad ognuno di noi. Sarà possibile trovare le 50.000 cartoline del contest, nelle 250 location Promocard di Milano, al Salone del Mobile in Fiera a Rho e ai Fuorisalone distribuite insieme a ddn GUIDE e ddn FREE; in particolar modo in Brera alla Pinacoteca, all’Accademia di Belle Arti, nella ex chiesa di San Carpoforo e a Palazzo Cusani; inoltre in C.so Italia alla mostra White Young. Seguite il progetto attraverso le pagine Social delle realtà coinvolte e prendete parte alla giuria di qualità!Sei giorni di festa per la seconda edizione dell’evento fuorisalone del The Room, un’esposizione mercato dedicata allo “snitch” design di innovativi brand Made in Italy, tra street food, aperitivi a tema, showcooking, live music, cocktail e djset. Tra le chicche in esposizione tavoli e chaise longue in cartone; tavoli in legno, vetro, cartone e licheni; occhiali in puro legno siciliano; lampade uniche nate da oggetti riciclati.

 

Dal 4 al 9 aprile torna al The Room lo speciale evento per il Fuorisalone Salone del Mobile che unisce food, fashion, musica e ovviamente design in un esclusivo salone mercato dove ammirare, toccare, acquistare e assaggiare tante realizzazioni fuori dagli schemi di talentuosi designer e brand creativi orgoglio del Made in Italy. Quest’anno il tema è il viaggio per un’edizione riveduta e “scorretta” dal nome evocativo: Snitch Design Market, ovvero un mercato del design mutevole, nomade, controcorrente, fuori dalle regole, smart e sensazionale proposto in vari stand che occuperanno i 350 mq del loft post-industriale, sede del ristorante lounge di via Giulio Romano

Oggetti d’arredo, souvenir, collezionismo, fashion design e tutto ciò che possiede un’anima snitch disponibile per i sei giorni del Fuorisalone, dalle 11 di mattina a mezzanotte, per tutti coloro che sono alla ricerca di idee che non si comprano in un mercato qualunque. Tutti i giorni dalle 12, per i più golosi c’è lo “Special Snitch Lunch”, un pranzo a base di deliziosi piatti street food allietato dallo show dello chef Emmanuele Cucchi di Sambacooking, il primo canale gastronomico di cucina italiana in portoghese e di cucina brasiliana in italiano con più di 8 milioni di visualizzazioni e 150.000  followers (creato dalla moglie foodblogger Lívia Zaruty), che si esibirà proponendo una selezione di pietanze internazionali da gustare in versione “Snitch Lunch box”. Emmanuele cucinerà dal vivo raccontando un pezzo della sua storia e del suo viaggio fra Italia e Brasile, come nel suo programma “Um Dois Feijão com Arroz“ in onda su Discovery Home & Health, dove ha girato cinque stati brasiliani alla ricerca della migliore ricetta, degli ingredienti tipici e delle preparazioni tradizionali, tra storie di vita di orgogliosi microproduttori. Inoltre Emmanuele condurrà nel corso delle giornate di Snitch Design Market alcuni interessanti workshop divertenti ma soprattutto fuori dalle regole. Tutte le sere, dalle 19, è aperitivo con street food con deliziosi angoli di sapore, in cui è possibile scegliere fra proposte internazionali e italiane accompagnate da ottimi cocktail e una selezione musicale live o dj set. Sempre ingresso libero. Giovedì 6 aprile “Palm Snitch”, aperitivo street food  e music live show con la Smoke Orchestra, il gruppo dei live di Nina Zilli, composta da esperti ed eclettici musicisti che propongono una miscela incendiaria di ritmi dal sapore vintage per un viaggio–omaggio alle perle “dimenticate” della black music strumentale dal ’65 al ’75. Un percorso prezioso che va dal soul e rhythm & blues degli anni Sessanta di Memphis, Philadelphia, Chicago e Detroit – con un’incursione a New Orleans e New York – fino al blues e al funk dei primi anni Settanta con contaminazioni giamaicane e jazz. Open sound check dalle 18.30, concerto alle 21. Nella serata tante palme per divertenti selfie in omaggio alle verdi e osteggiate recenti protagoniste di piazza Duomo. Domenica 9 aprile, “Per un pugno di samba Brunch” a chiusura della settimana dello Snitch Design Market, lo chef Emmanuele Cucchi abbandona i fornelli per salire sul palco del The Room per lo show musicale del gruppo bossanova “Nu braz”, rivelando al pubblico la sua anima “snitch” di chef e cantante. Inizio concerto alle 13. Brunch a 25€, dalle 12 alle 16, si consiglia la prenotazione.

 

Il mercoledì di Richworld, tra special guest a tutta house anche per il FuorisaloneContinua a riscuotere sempre più successo il mercoledì per clubber del locale di via Melchiorre Gioia 69 tra aperitivi, cene e super ospiti alla console come Frank’O Moiraghi (il 5 aprile con l’after party Fuorisalone di Frigerio 21 con il suo furniture design in marmo)  e Victor Simonelli, mitico dj dello Studio 54 di New York (il 12). Il mercoledì Richworld, appuntamento settimanale dedicato alle sonorità deep e tech house per un pubblico fashion e per clubber di ogni età, continua a stupire il suo pubblico esigente con grandi nomi della scena italiana e internazionale ingaggiati dall’eclettico art director Guido D’Annunzio. Mercoledì 5 aprile, in occasione del Fuorisalone, Richworld ospita Frigerio 21, brand milanese di furniture design in marmo, che espone in anteprima assoluta per la serata una nuova seduta in marmo e alluminio oltre ad alcune immagini di altri suoi preziosi oggetti. Alla console uno dei miti italiani della house music, il grande Frank’O Moiraghi (SA’ TRINXA IBIZA) che da Ibiza torna a far scatenare il dancefloor milanese. Mercoledì 12 superospite è lo statunitense Victor Simonelli, uno dei primi e più famosi dj e producer della Grande Mela, sinonimo di avanguardia della scena dance e house, pioniere del movimento underground e resident al mitico club Studio 54 di New York. Dalle 20 aperitivo con Royal Buffet a 10€ con consumazione; dalle 23, ingresso in lista a 15 euro compreso il drink per l’uomo, omaggio donna entro le 00.30, 10€ compreso il drink per la donna entro l’1,30, fuori lista 15/18€. Possibilità di cenare con menu italiano su prenotazione.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *