Essenze d’elite e cappelli profumati

Il profumo protagonista; sì, perché ieri a Milano sono state presentate alla stampa le nuove fragranze Fath’s Essentials create dal pluripremiato naso italiano Luca Maffei che saranno disponibili da Luglio. Fath’s Essential dunque per incarnare, potremmo dire “imbottigliare”, la Joie de vivre dello stilista Jacques Fath, fondatore del prestigioso brand che disegnò abiti per le più belle attrici americane, da Ava Gardner a Rita Hayworth tanto per citarne due.

“Quando ho sentito i profumi creati da Luca Maffei ho pensato che fosse l’uomo giusto, dal gusto sofisticato – ha spiegato Rania Naim, direttrice creativa dell’azienda licenziataria Panouge – e l’ho voluto con noi per raccontare appunto la gioia di vivere che possedeva Jacques. E’ stato un gran bel lavoro, quasi un archivio profumato della sua vita”. E in effetti così sembra, se scendiamo nel dettaglio delle quattro essenze che sprigionano le stagioni e i gusti dello stilista parigino: Rosso Epicureo per celebrare la gioia che diventa stato d’animo e filosofia, L’Orée du Bois per ricordare uno dei vestiti storici color oro che Jacques Fath disegnò per Rita Hayworth, Les Frivolités in linea con il nome della collezione di calze e collant creata dallo stilista e Lilias Exquis il suo fiore preferito. “Il fascino di questo brand è legato a Jacques Fath – spiega Stefania Giannino di Nobile 1942 -, Un uomo di grande carisma e cultura, il Poiret degli anni Trenta, più tardi il diretto rivale di Christian Dior, lo stilista che ha inventato la calza in nylon degradé per fare più sottili le gambe delle donne. Come tutti i profumi che rappresentiamo, compresi quelli di nostra produzione, racconta una storia che è la forza della nostra azienda”. Nel 1946, il celeberrimo couturier francese Jacques Fath ha iniziato la collaborazione con il profumiere Vincent Roubert: nacquero così due fragranze iconiche, Green Water e Iris Gris. Settant’anni dopo, Jacques Fath Parfums insieme al giovane profumiere francese Cecile Zarokian ha creato una collezione unica di 4 fragranze: Fath’s Essentials, un viaggio sensoriale attraverso nuovi territori olfattivi ed emozioni rare. Cecile ha avuto il privilegio di riportare in vita e modernizzare il mitico Green Water e ha creato altre tre fragranze, complementari ed uniche, Vers le Sud, Bel Ambre e Curaçao Bay. Jacques Fath – Fath’s Essentials by Luca Maffei. Il secondo capitolo della Collezione, presentato in anteprima ad Esxence, è stato creato dal giovane profumiere italiano Luca Maffei. Luca ha già realizzato più di 50 fragranze e vinto alcuni premi importanti della Profumeria Artistica. Per questa nuova collezione, il tema principale che Luca ha tradotto in profumi è “La Joie de Vivre” (“Gioia di Vivere”), un tema caro al designer Jacques Fath, pienamente espresso nelle sue creazioni e nella sua vita. Hubert de Givenchy parlando di Jacques Fath: « Jacques Fath incarnava ‘la gioia di vivere’ ! (…) Era bello, generoso, amante della vita; era appassionato del suo lavoro e si deve a questo il suo successo infinito ”   (Dal libro “Jacques Fath”, scritto da Valérie Guillaume). Il Profumiere ha selezionato materie prime innovative e ingredienti nobili da abbinare alle varie sfumature di viola, rosa, rosso e oro delle bottiglie.

 

 

 

Doria 1905 ha presentato a Pitti le grandi novità dello storico brand salentino, come Floralia, un viaggio tra onde, profumi e giardini segreti, partendo la oriente, attraversando mare, terre, prati per approdare a ponente tra colli e boschi fioriti. Una collezione fresca e giocosa che interpreta i classici con toni di colore accessi o complementi tinti nei toni della natura. Un’ispirazione su tutto: il viaggio, che ha suggerito i cappelli tascabili in tela di lino sfumata, le paglie ad ala larga per proteggere i visi dal sole e ancora i Panama leggeri dalle cinte garzate. E’ stata anche presentata la prima tappa di un progetto speciale: IENTU e il “profumo da cappello” Un cappello da viaggio, fresco, pratico, tascabile, destrutturato ed elegante ha incontrato Acquasala di Gabriella Chieffo, una fragranza che trae ispirazione degli elementi primordiali della terra salentina, l’acqua e il sale. TOODORIA, che avevamo già preannunciato, poi, ha debutta a Pitti Immagine Uomo con una collezione ispirata allo street wear urbano. La ventata di novità portata dalla seconda generazione dell’azienda, guidata da Alessandro e Giovanni Gallo, ha dato vita alla nuova linea di cappelli che mantiene tutta la passione artigiana dell’azienda salentina, riscritta con un linguaggio contemporaneo.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *