Techno o chic? Marcelo Burlon @ Mr.Charlie, Just Cavalli – Porto Cervo, Dj Antoine, PopFest e  Loco Dice fanno ballare l’Italia

E’ un’estate decisamente chic, oppure techno. Ognuno può scegliere lo stile che preferisce e fare tardi, ogni notte o quasi, col sorriso sulle labbra. Infatti questo è l’unico momento dell’anno in cui weekend e settimana lavorativa si confondono piacevolmente, non solo per chi è in ferie, ma pure per chi lavora. Infatti se di giorno chi non dorme sbadiglia un po’, il sorriso sulle labbra resta. Ad esempio, chi è in Triveneto, sabato 22 luglio come può resistere all’idea di far tardi ballando con Marcelo Burlon, che col suo bran County of Milan è ormai oggetto di articoli da parte di Forbes, bibbia per ricchezza e tendenze? Tra l’altro il dj e designer italo argentino suona al MR.Charlie, un locale in cui niente è lasciato al caso. 

 
Continuiamo con un giro d’Italia a colpi di stile per poi passare alla techno, che in Italia ha davvero tanto pubblico.  All’Hollywood di Bardolino (VR) lo stile conta tanto. Continua ad esempio il successo del bar Premium. C’è un bancone bar nuovo, sul terrazzo fronte piscina, in polietilene, luminoso, con rifrazioni di luce di grande impatto emozionale.  Questo si differenzia dagli altri bar in quanto è dedicato a special cocktail, champagnerie e stuzzicherie, dove vengono organizzate serate e party dedicate agli anni passati del club. E nella pista in giardino, completamente rinnovata, domina un vero letto matrimoniale all’interno di una grande cornice barocca…
 
Dopo l’inaugurazione della scorsa settimana, che ha visto tra i protagonisti anche i cestisti Marco Belinelli e Alessandro Gentile con Riccardo Toloi, continua a far ballare poi pure il Just Cavalli – Porto Cervo, uno degli hot spot della Costa Smeralda e non solo. Tra i prossimi party in arrivo il 24 luglio c’è Mamacita, mentre il 4 agosto c’è Timati, che ha già fatto scatenare Just Cavalli – Milano… quest’ultimo locale resta aperto tutto agosto, per chi deve e vuole restare in città.
 
E a Riccione? Uno degli hot spot è senz’altro il nuovo Samsara Beach, dove i Panpers hanno girato il loro nuovo video e dove il 23 luglio in console arrivano The Cube Guys.  Formati dai bergamaschi Roberto Intrallazzi e Luca Provera, sono un dj duo conosciuto ormai in tutto il mondo. Il loro successo si basa sulle loro esperienze nei club del pianeta e la fusione di influenze provenienti da diversi generi musicali. La loro label, Cube Recordings, è ormai un riferimento per chi ama le melodie e le sonorità house. Proprio su Cube escono ormai da tempo tanti talenti italiani che poi, pian piano, si fanno conoscere nel mondo.
 
Risalendo verso Nord, un fashion party da non perdere è quello in programma il 21 luglio al Sesto Senso di Desenzano, dove il console arriva un elegantone come lo svizzero Dj Antoine. Grande performer e non solo dj e produttore, negli ultimi anni ha proposto veri e propri inni che hanno conquistato i giovani di mezza Europa. I suoi dj set sono performance sorprendenti, in cui salta continuamente e coinvolge il pubblico in uno show che non dà respiro e mette sempre e comunque il sorriso.  Chi non riesce ad ascoltarlo a Desenzano per motivi geografici, il 24 agosto trova Antoine al Praja di Gallipoli, per PopFest.
 
A Gallipoli, proprio il PopFest entra ormai nel vivo: il 20 luglio al Praja arriva R3hab, una star mondiale mentre cresce l’attesa per altri grandi evento: il 2 agosto arriva Deadmau5, al Cave, il 9 al Praja c’è Ingrosso, dove il 13 arriva Axwell.  Scendendo ancora più a sud, il 21 luglio al Koala di Ragusa arriva invece Dj Naike, che è stata protagonista pure al Privilege di Ibiza col party I am a RichBitch. Il suo sound eclettico è irresistibile, così come il suo sorriso e la sua carica di energia in console. Quando al mixer c’è Naike non muoversi a tempo diventa davvero difficile.
 
Chiudiamo, come preannunciato, a ritmo di techno. Il 23 luglio, a Gallipoli, infatti, prende vita l’inaugurazione de Il Grido!, super festival organizzato da Musicaeparole. In console all’immenso Cave c’è lo svizzero Loco Dice.  Tedesco d’origine tunisina, Loco Dice è tra le pochissime vere star dj dell’universo elettronico mondiale. Fa ballare con costanza top club come l’Amnesia Ibiza. Qui e pure a New York, durante l’estate 2017 è protagonista col party Hyte Loco Dice e sa mettere insieme mood musicali diversi attraverso un approccio non convenzionale, sofisticato. 
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *