Due ragazzi d’Oro, Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare

20 anni, Alfonso Scalzone è, con Giuseppe Di Mare, uno dei nostri orgogli dello Sport Italiano; medaglia d’oro di Canottaggio, i due ragazzi, un esempio per tutte le generazioni, tesserati per il Circolo Savoia di Napoli, hanno vinto la medaglia d’oro in due senza pesi leggeri ai campionati del mondo under 23, a Plovdiv, in Bulgaria. Si sono allenati per 8 lunghi anni con sveglia alle 5 ogni mattina, allenamenti durissimi, grandi sacrifici e nessuna vacanza. A Settembre saranno in Florida per i Mondiali Assoluti. In Bulgaria, con 45 colpi al minuto, hanno vinto la medaglia d’oro con oltre tre secondi di vantaggio sulla Turchia. Gli azzurri, dopo aver guardato a destra e a sinistra, hanno alzato le mani al cielo per un titolo mondiale vinto con autorevolezza.
Nel 2017, quindi, hanno vinto il bronzo agli europei, la medaglia d’oro ai campionati italiani assoluti e under 23 e l’oro al Memorial D’Aloja.

ALFONSO SCALZONE

“Conta il training, ma soprattutto la testa”-dice Alfonso Scalzone-“ bisogna essere centrati. Dobbiamo ringraziare i nostri allenatori, Mariano Esposito e Andrea Coppola. Sin da piccolo, sognavo questo traguardo. Vengo da Fuorigrotta; inizialmente, quando abbiamo vinto la Medaglia, non ho subito realizzato, ero spaesato, poi sono tornato a casa e tutti mi hanno fatto complimenti, allora mi sono reso conto di questo traguardo raggiunto, ma ora dobbiamo andare avanti. Lo sport mi ha tenuto lontano dai problemi, fisici e psicologici, mi ha insegnato tanto a livello di vita, è un modo per evolversi per tutti i ragazzi, una vera e propria lezione per la propria esistenza”.

 

ALFONSO SCALZONE CON UNO DEGLI ALLENATORI, MARIANO ESPOSITO

Alfonso Scalzone viene da una famiglia di atleti; nel suo DNA ci sono i geni del prozio Angelo, Campione Mondiale e Olimpico di tiro al piattello, nel 72, il padre Maurizio, invece, giocava a pallavolo in A2.

“Siamo cresciuti nello sport e ci piace da sempre”-aggiungono Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare.

UN PARTICOLARE DELL’INTERNO DELLA PALESTRA AL CIRCOLO SAVOIA DI NAPOLI

Alfonso e Giuseppe si allenano nel prestigioso Circolo Savoia di Napoli, seguono una dieta ferreea e la loro categoria è quella dei pesi leggeri-non si puo’ andare sopra i 70 kg. La loro alimentazione è a base di proteine, carboidrati, ma soprattutto tanti integratori perché si perdono parecchi liquidi.

La bellezza di questi ragazzi è anche nella loro semplicità e umiltà e quando si chiede loro se hanno acquisito maggiore fascino con le ragazze, la risposta è condita da un sorriso e un po’ di rossore sulle guance…”sempre uguale, con o senza medaglia! A parte questo, nel nostro sport non girano molti soldi, avere qualche sponsor aiuterebbe. Tra i nostri futuri obiettivi, c’è quello di vincere i Mondiali in Florida e ripetere la stagione l’anno prossimo”

LA VOSTRA FRANCESCA LOVATELLI CAETANI CON ALFONSO SCALZONE E MARIANO ESPOSITO AL CIRCOLO SAVOIA

Quali sono stati i tuoi piu’ grandi fans?

“Mia madre Clara Meglio, mia sorella Roberta e mio padre Maurizio”-risponde Alfonso Scalzone-“mi hanno seguito e tifato per noi tutto l’anno.

«Congratulazioni ai ragazzi, autori di una regata da incorniciare – ha dichiarato Enzo Cenci, consigliere al Canottaggio del Circolo Savoia –. Ma i complimenti vanno girati a tutto il Savoia, dal presidente Campobasso ai dirigenti e agli allenatori: un armo societario campione del mondo è un unicum in campo internazionale, dobbiamo esserne tutti orgogliosi».

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con Libero, tgcom 24 e Radio Number One, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi.Collabora come account di Media Production. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *