L’artista Daniele Basso interpreta LILT

Nel mese di ottobre inizia LILT for Woman – Campagna Nastro Rosa in tutta Italia ed ecco la scelta di LILT Biella, collaborare con l’artista Daniele Basso per realizzare un nuovo simbolo che interpreti lo spirito di Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) attraverso l’arte. “Un segno spiega Daniele Bassoche dialoghi attraverso le emozioni, oltre la sola ragione. Per promuovere la salute quale equilibrio perfetto di anima e corpo. Perché fare prevenzione è un gesto d’amore per la vita. E attraverso gli occhi dell’Arte si può guardare in faccia con coraggio ogni sfida”.

 Al Centro Spazio LILT di Biella, centro oncologico d’eccellenza nazionale ed internazionale che unisce in un’unica struttura servizi per la prevenzione e la diagnosi precoce, con 8 ambulatori, strumentazioni diagnostiche all’avanguardia e un’area dedicata alla prevenzione terziaria con palestra e ambulatorio per la riabilitazione, le tecnologie d’avanguardia si occupano del corpo, mentre l’espressività dell’arte si rivolge alle emozioni e ai sentimenti delle persone. Con questo spirito la bellezza di Anita Ekberg e l’ironia di Marcello Mastroianni, mentre si guardano nell’acqua della Fontana di Trevi, hanno ispirato l’artista Daniele Basso nella realizzazione dei nuovi simboli della campagna di prevenzione del Tumore al seno. E’ l’attimo più memorabile di “La Dolce Vita” di Federico Fellini, pellicola che ha scritto la storia dell’eccellenza italiana nel mondo, quando bellezza, fantasia e leggerezza d’animo sublimano in una delle più intense dichiarazioni d’amore per la vita di sempre. Un amore e una gioia che oggi, nell’interpretazione di Daniele Basso, diventano simbolo di rispetto della vita stessa, attraverso un gesto, l’analisi preventiva, di grande coscienza e responsabilità.

 “Fallo per Te e per Chi ti Sta a Cuore” è il nome del simbolo. Due figure, femminile e maschile, che insieme lasciano immaginare un cuore, ma che usate singolarmente simulano due nastri uno blu e l’altro rosa. Un unico messaggio però, che sposta l’attenzione da noi agli altri: pensa anche a chi ti vuole bene!

Per riflettere sulle relazioni, le amicizie e gli affetti che rendono la vita straordinaria. Perché il rispetto per la vita, nasce dal rispetto di noi stessi, dei nostri cari e di tutta la comunità in cui viviamo.

 Daniele Basso, che ha esposto in Italia (Biennale di Venezia, Roma – GAM, Città del Vaticano) e all’estero (Carrousell du Louvre – Francia, USA, Russia e Dubai), con opere pubbliche in Alta Badia (UNESCO Park Dolomiti), a Biella (Biblioteca Civica) e a Torino (Museo della Scrittura), ed ha collaborato con realtà eccellenti come Ferrari Rossocorsa, Festival di San Remo, Coca-Cola, Inter, Star Team Monaco, è un uomo e un artista dotato di grande sensibilità e capacità emozionale. In questo progetto ha saputo unire Ricerca e Arte, fianco a fianco attraverso l’intuizione: “scintilla di anima e corpo, preludio di ogni grande successo dell’uomo e dell’umanità“. 

LILT Biella, durante tutto il mese di ottobre, scenderà di nuovo in campo su tutto il territorio biellese con numerose iniziative per sensibilizzare le donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare. Presso il Centro Multifunzionale Oncologico, SPAZIO LILT, in via Ivrea 22 a Biella, l’associazione offrirà alle donne la possibilità di effettuare una visita di prevenzione gratuita e, se indicato dal medico, potrà scegliere di prenotare un esame ecotomografico con elastografia. Anche quest’anno il territorio biellese ha risposto con entusiasmo alla chiamata di LILT Biella a partecipare campagna Nastro Rosa e il programma del mese è fitto di eventi e iniziative:– “l’illuminazione dei Monumenti in rosa” da parte dei Comuni della provincia che sceglieranno un proprio monumento o un edificio per sensibilizzare e divulgare il messaggio di prevenzione;- “resto solidale” che verrà proposto dalle Farmacie del Biellese e da molti commercianti ai loro clienti per sostenere la prevenzione al femminile; – l’“Apericena in Rosa” presso il Life Bar di Spazio LILT gestito dalla Famiglia Ramella, che sarà preceduto da un momento dedicato alle donne dal titolo “Rifiorire in bellezza”– Proloco, Comuni e aziende della nostra provincia promuoveranno la campagna e alcune iniziative di raccolta fondi. Un importante sostegno arriva dall’azienda Bonprix Spa che quest’anno ha deciso di impegnarsi insieme a Lilt Biella nel sensibilizzare le donne sulla fondamentale importanza della prevenzione del tumore al seno. Per farlo, è stata creata una linea speciale, la “Pink Collection”, e materiale informativo sulla prevenzione del tumore al seno che distribuirà alle proprie clienti. Biella ConTe invece ha deciso di partecipare offrendo alle proprie dipendenti le visite di prevenzione.- I sabati colorati organizzati dalla Pro Loco di Biella in collaborazione con le Associazioni di categoria e il Comune, si arricchiscono con un sabato colorato di rosa per la Campagna Nastro Rosa. Il 7 ottobre in Via Italia l’associazione sarà presente con intrattenimenti e punti informativi di prevenzione. A cornice dell’evento sarà presente anche il fotografo Stefano Ceretti, con l’iniziativa solidale #feelpeople in Pink. Di fondamentale importanza è anche la vicinanza e la collaborazione del Centro Commerciale Gli Orsi di Gaglianico e dei commercianti di via Italia a Biella e di via Mazzini a Cossato, che hanno aderito alle iniziative di LILT Biella. Gran finale la sera del 10 novembre, presso il Teatro Sociale Villani, per la conclusione della campagna Nastro Rosa: “LILT For Biella”, un evento giunto alla sua quarta edizione con direzione Tecnico-Artistica e conduzione affidata  a Cristiano Gatti, Presidente Confartigianato di Biella. Co-conduttrice della serata, quest’anno sarà Paola Mercandino. Alla serata parteciperanno ospiti illustri dello spettacolo, dello sport, della musica e delle istituzioni locali e delle aziende note del biellese e tutti coloro che hanno contribuito alla Campagna Nastro Rosa 2017. Tema centrale di quest’anno sarà l’eccellenza biellese nel tessile. Tutte le iniziative della Campagna hanno l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere le attività dell’ambulatorio di senologia di SPAZIO LILT, per la prevenzione del tumore al seno.

È solo grazie al supporto, alla collaborazione e alla generosità dei Biellesi che la Campagna Nastro Rosa prenderà vita e colore. 

Per essere sempre aggiornati visitate il sito www.liltbiella.it

 

 

 

 

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Movida tag: , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista esperta, anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con tgcom 24 e Cool in Milan, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo, è Ufficio Stampa di www.primadelclcik.it, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *