A Milano nasce Spazio Leonardo, un nuovo polo multifunzionale aperto alla città

Un nuovo spazio nel cuore del distretto di Porta Nuova, dove ospitare eventi, conferenze, progetti di business, mostre e iniziative culturali. Un luogo di lavoro, relazioni, scoperte, sperimentazioni. Concepito come primo e unico innovativo spazio presente nel panorama italiano della distribuzione assicurativa, Spazio Leonardo, il nuovo contenitore di Leonardo Assicurazioni – Generali Milano Liberazione, è finalmente una realtà.

Inaugurato alla presenza del CEO di Generali Italia, Ing. Marco Sesana, del CMDO di Generali Italia, dottor Stefano Gentili e del Direttore Vendite di Generali Italia, dottor Salvatore Muto, con una serata dedicata agli oltre 500 collaboratori di Leonardo, il nuovo Spazio è un luogo di lavoro e d’incontro, una nuova preziosa risorsa che si mette a disposizione di Milano come spazio di aggregazione, arricchendola con nuove proposte culturali.

Una struttura multifunzionale di 4.000 mq che avvolge la sede di Leonardo Assicurazioni – Generali Milano di viale della Liberazione, dotata delle più moderne tecnologie e che si integra in armonia e continuità con quanto realizzato negli ultimi anni nel distretto economico e residenziale di Porta Nuova che, con la sua imponente riqualificazione urbanistica ed architettonica, sta contribuendo a trasformare Milano in una metropoli ipermoderna. E se vetro, acciaio, verde, dinamismo, modernità, cultura e innovazione digitale caratterizzano i nuovi edifici della zona, Spazio Leonardo non è da meno, sia da un punto di vista architettonico che di concept.

Un nuovo concetto di Agenzia-Città

Spazio Leonardo è una sfida alla concezione tradizionale di Agenzia, un luogo di lavoro che si mette a disposizione delle persone aprendosi alla città, uno spazio urbano aperto e strettamente legato al contesto in cui è nato e si sviluppa: la nuova Milano, una città in continua evoluzione, in pieno cambiamento, fucina di innovazione, cultura, idee, movimento.

Gli spazi ampi, delimitati da grandi vetrate e giochi di luce, sono infatti progettati per accogliere – un cliente, un ospite, un visitatore – fare due chiacchiere bevendo un caffè, visitare una mostra o ascoltare un concerto. Ma anche per progettare, lavorare e trovare insieme le soluzioni giuste. La reception e il bar – posti sullo stesso banco – accolgono chi entra e lo introducono all’interno dello Spazio, che dispone di un auditorium (Sala18) delimitato da vetri, visibile e accessibile dall’esterno che può ospitare fino a 160 persone per dibattiti, presentazioni, conferenze. Una parete di venti metri di lunghezza per quattro di altezza è dedicata, invece, ad ospitare l’arte figurativa: immagini, foto, quadri, disegni di artisti contemporanei. Una vera e propria Gallery aperta al pubblico che vedrà succedersi, nel corso dell’anno, le opere di diversi artisti emergenti (la prima mostra sarà inaugurata il prossimo 11 aprile). Box in vetro dove ricevere i clienti si alternano a zone di conversazione e relax con divanetti, pannelli decorati e musica in sottofondo, e non manca un corner per le famiglie con un’area gioco per i bambini.

 

Spazio Leonardo

Viale della Liberazione, 16 – Milano

http://leonardoassicurazioni.com/

 

Movida tag: , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv-www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con tgcom 24, Il Giornale, il settimanale Nuovo e Cool in Milan, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo, è Ufficio Stampa di www.primadelclcik.it, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *