La perla delle Dolomiti torna a brillare con Trois Villes

Grande successo di pubblico per il terzo appuntamento di Trois Villes

L’associazione culturale, che vuole unire all’interno di un network “ideale”: Cortina, Venezia e Monte Carlo, ha visto presenziare alla sua serata ampezzana tutto il gotha dell’industria e del bel mondo italiano, e non solo. 

Dopo l’aperitivo di benvenuto, Roberto Salvini presentatore della serata, ha dato inizio ai lavori con un breve saluto e ringraziando gli sponsor, per lascare poi spazio ai saluti istituzionali di: Gianpietro Ghedina, Sindaco di Cortina, Gloria Svezia, Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco in Italia e Irene Galli, in rappresentanza del Consolato Onorario del Principato di Monaco a Venezia.

Il percorso della serata si è dipanato con l’intervento di Air Corporate leadernel campo degli elicotteri privati, di Venetian Gold per le pietre naturali, Farecantine per la creazione di cantine, ALEAH per i caschi da sci, Banca Patrimoni Sella & C. per le banche private, Villa Sandi per i vini, Cucimi per le pochettee i foulardin microfibra, Romano Levi per le grappe e Magister per le mostre multimediali.

Main sponsordella serata Malo, eccellenza del cashmere made in Italy. “Ho conosciuto attraverso l’amico Luciano Donatelli, il presidente Bernhard Kiem in occasione della tappa monegasca ed è stato subito feeling” dice Renato Missaglia artista di respiro internazionale e co-ideatore di Trois Villes. Continua “Per loro ho creato una serie di opere esposte in occasione dell’ultimo Pitti, ispirandomi alla collezione uomo e a quella donna per l’evento di Cortina. Spero di proseguire il percorso anche per l’appuntamento autunnale di Trois Villes a Venezia.”

Spiega Giovanni Missaglia, team leaderdi Art-Vertising – marketing & comunicazione, co-fondatore dell’Associazione di cui cura l’immagine e la regia: “Trois Villes ha l’ambizione di creare un network di persone che condividendo l’amore per l’arte, la cultura, la musica, le tradizioni del proprio territorio, raccontino talenti e storie di eccellenza.”

Per l’occasione sono intervenute Paola Mazzuccato, curatrice di eventi di altissimo profilo e l’agenzia di comunicazione Double Malt, di Milano, guidata da Serena BiellaChiara Giudici.

Ma lasciamo alle parole del Dr. Gherardo Manaigo, proprietario dello storico Hotel de la Poste, location che ha ospitato l’evento, descrivere l’atmosfera della serata: “Come direttore dell’hotel posso ritenermi molto felice della bellissima serata che abbiamo ospitato nei nostri saloni. Sono venuti a farci compagnia amici di Cortina e del Posta, che ci hanno raggiunto per festeggiare la Pasqua. Molti gli artisti presenti: Alberto Fortis, Elisabetta Gozio Rolando Giambelli. E tanti anche i personaggi dello sport, quali: Gianni Rivera Deborah Compagnoni, in compagnia del marito Alessandro Benetton, presidente della Fondazione Mondiali Sci 2021 Cortina. Proprio in vista dei Mondiali, è stato annunciato in serata, che dal 2021 sarà possibile raggiungere Cortina con il nuovo aeroporto promosso da Cortinairport®, di cui faccio parte. Una struttura certamente necessaria per una località rinomata come Cortina, la cui costruzione è stata più volte confermata dal Governatore Zaia, che ha già dato il suo endorsement”.

In serata è intervenuto anche l’architetto Fabrizio Carbonera, project manager di Cortinairport®.

A lui abbiamo chiesto i pro derivanti dalla realizzazione di un aeroporto all’interno della perla delle Dolomiti.

“La strada e la ferrovia sono ferite mortali sulla superficie del pianeta, sono cicatrici permanenti e indelebili e generano un inquinamento continuo. L’aeroporto è sostanzialmente un grande prato a bassissimo impatto ecologico e a basso costo. Con un km di strada, non si va da nessuna parte, con un km di pista si va in tutto il mondo.” Così continua Carbonera: “L’unica cosa che a questo mondo non si può comprare è il tempo, il mondo è cambiato, le persone desiderano avere più tempo per sé stesse, per la propria vita e per il proprio benessere, Cortinairport® offre l’opportunità di riappropriarsene.”

Inoltre, non dimentichiamo che un aeroporto come quello in progetto genererà nuovi posti di lavoro e nuove opportunità economiche per il territorio cortinese, calcolate attorno ai 20 milioni di Euro all’anno.

Insomma, tra importanti eventi culturali e l’arrivo di un aeroporto, Cortina nei prossimi tempi accorcerà le distanze tra sé e i suoi estimatori!

Movida tag: , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv. Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con tgcom 24 e Cool in Milan, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo, è Ufficio Stampa di www.primadelclcik.it, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *