Il Re E’ Nudo e Adolescenday

 

La vostra Francesca con Raffaele Geminiani in diretta streaming con Mara Romandini, ideatrice di Adolescenday

Nuova festa dello sport al CAM OLMI di Milano in occasione della quattordicesima serata de IL RE E’ NUDO, svoltasi il 18 maggio, che ha visto protagonista una vera signora dello sport italiano e internazionale, CLAUDIA GIORDANI, prima medaglia olimpica italiana, al femminile, alle olimpiadi invernali  (INNSBRUCK 1976). Esponente di punta della prima storica valanga rosa e attualmente dirigente del CONI. Nell’occasione l’ideatore e conduttore del talk show, lo scrittore-architetto Raffaele Geminiani, oltre alle grandi imprese sportive della grande sciatrice, nativa di Roma, ma da sempre residente nella nostra città, ha ripercorso la storia familiare di Claudia. Dalle foto in bianco e nero sono emerse le figure e le diverse personalità dei suoi illustri genitori, papà Aldo Giordani, campione di atletica leggera e successivamente allenatore di basket prima di diventare il più noto e mediaticamente competente giornalista italiano di basket e mamma Francesca Cipriani, una delle prime campionesse di basket negli anni cinquanta. In questo clima familiare dove si respiravano quotidianamente pane e sport, Claudia Giordani, dopo un’inevitabile esperienza nel basket e nell’atletica leggera ha scoperto lo sci e dopo le prime affermazioni è entrata nella nazionale giovanile mietendo vittorie in tutte le specialità dello sci alpino, imponendosi come la più completa e vincente interprete italiana nel decennio d’oro dello sci tricolore soprattutto al maschile con l’irripetibile valanga azzurra.

 

Claudia Giordani e Raffaele GeminianiRaffaele Geminiani ha chiesto a Claudia di raccontare i momenti e le sensazioni dell’esaltante esperienza olimpica, dove per un soffio è sfumata la medaglia d’oro, quei fatidici 33 centesimi di secondo che l’hanno separata dalla tedesca Rosy Mittermaier. La signora Giordani ha anche parlato della sua esperienza di dirigente sportiva che partita dalle piste nevose ha raggiunto tutte le altre discipline, infatti Claudia è attualmente dirigente del CONI. La rassegna sportivo/teatrale ha proseguito il suo percorso e per la prima volta, è uscita, anche se solo virtualmente, dai confini metropolitani, raggiungendo il sud d’Italia, in particolare la citta dei Due Mari, da Taranto infatti è partito l’ADOLESCENDAY, la Giornata Mondiale dedicata agli adolescenti che ha festeggiato proprio lo scorso 18 maggio il suo ottavo compleanno. L’avvocato tarantino Mara Romandini, ideatrice dell’iniziativa ha raccontato in un collegamento video con il Teatro degli Olmi, cosa è oggi L’ADOLESCENDAY. Grazie alla sinergia della vostra giornalista Francesca Lovatelli, in collaborazione con il Municipio7 di Milano, in particolare di Barbara Beretta, presidente della Commissione Cultura e Sport, il talk show meneghino, vista la particolare tematica, ha istituito il Premio Letterario IL RE E’ NUDO – ADOLESCENDAY, che ha visto la vittoria di due studenti milanesi, Francesca Nespoli e Giulio De Martino.

 

L’Ingegnere Informatico Vincenzo De Feo, autore di “…prima del CLICK”, Fondatore Associazione No Profit “NotAlone”, esperto problematiche legate a Internet, uso dei social, tutela dati sensibili, bullismo, cyberbullismo

Sono sfilati sul palco la sottoscritta, il giornalista sportivo Luca Talotta (collaboratore di importanti testate della carta stampata e creatore del network Milano Sportiva), il professor Marco Contardi, (membro di Asil e responsabile di Panathlon), e l’Ingegnere informatico Vincenzo De Feo,
Ingegner Vincenzo De Feo, autore del libro “…prima del CLICK”, Fondatore Associazione No Profit “NotAlone”, esperto problematiche legate a Internet, uso dei social, tutela dati sensibili, bullismo e cyberbullismo, che hanno affrontato da diversi punti di vista la dimensione dell’adolescente contemporaneo.

 

Dopo la lettura del Giuramento Olimpico dell’Atleta effettuata dai ragazzini della U.S. Visconti 1947 di Milano, vero esempio di sana cultura sportiva e sociale, per la parte di spettacolo si è registrata dapprima la spettacolare esibizione della scuola di danza moderna Fra La Danza di Mesero, che ha realizzato una scenografia danzante ispirata al tema dell’adolescenza e successivamente le simpatiche performance canore dell’attore-musicista Maurizio Dosi, del Piccolo Teatro di Milano, che in un crescendo di canzoni milanesi, (Nustalgia de Milan e El Barbun del Navili) ha concluso la serata al pianoforte sulle note di “Oh mia Bela Madunina”, con tutti i protagonisti, milanesi e non, autorità e pubblico a cantare in coro. 

Il prossimo appuntamento de IL RE E’ NUDO coinciderà con la Festa Nazionale dello Sport, che si svolgerà domenica 3 giugno, organizzata dal Municipio 7 e dal Coni della Lombardia. Una giornata intera dedicata a tante e diverse discipline sportive che avrà la sua location nel piazzale della metropolitana Pagano e che ospiterà il primo talk show teatrale, al quale parteciperà anche l’Ingegnere Informatico Vincenzo De Feo. Per l’eccezionale occasione il sito si trasformerà in un campo di rugby e poi in un diamante di baseball e ancora in una pista di atletica e in tante molteplici situazioni e colori. IL RE E’ NUDO attraverso la voce e l’ironica umanità di Raffaele Geminiani, racconterà questa particolare iniziativa raccogliendo le testimonianze di alcuni tra i più grandi campioni dello sport italiano di tutti i tempi. Hanno infatti garantito la loro disponibilità, di persona o attraverso un collegamento radiofonico, in rigoroso ordine alfabetico: Roberto Bianchi, Gianni Bugno, Claudio Chiappucci, Alberto Cova, Marcello-Massimo e Michele Cuttitta, Gaetano Erba, Gianluca Genoni, Claudia Giordani, Massimo Giovanelli, Stefano Maniscalco, Marco Marchei, Sara Simeoni. L’emittente Milano All News garantirà la diretta radiofonica dell’intera manifestazione. L’immortale Pietro Mennea diceva “Lo sport ha bisogno di progettazione, innovazione, impegno costante”.

Si ringrazia per la concessione delle immagini Luca Nava

Movida tag: , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora, tra quotidiani, settimanali, mensili, radio, internet, tv-www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Attualmente collabora con tgcom 24, Il Giornale, il settimanale Nuovo e Cool in Milan, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo, è Ufficio Stampa di www.primadelclcik.it, svolge attività di ufficio stampa per famosi brand del settore food e vitivinicolo, noti ristoranti, locali fashion, personaggi del mondo della tv, è impegnata su cause e programmi sociali, come primadelclick.it, grandi chef, scrittori. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview per concept store dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *