IL RE E’ NUDO – GIORNATA NAZIONALE DELLO SPORT – 3 GIUGNO 2018 – GIARDINI DI VIA MARIO PAGANO – MILANO

 
Con immenso piacere ed entusiasmo IL RE E’ NUDO accoglie l’invito del Municipio 7 e del CONI e per il suo quindicesimo incontro uscirà, per la prima volta, dalla sua naturale location per spostarsi con armi e bagagli ai Giardini di Via Mario Pagano, in occasione della Festa Nazionale dello Sport, che si terrà in contemporanea in tantissime piazze italiane domenica 3 giugno, durante l’intera giornata. Milano, una delle capitali sportive d’Italia, vedrà la partecipazione di tantissime società sportive del Municipio 7 e del territorio, che coloriranno con spettacolari esibizioni di bambini e ragazzi tutta la domenica. IL RE E’ NUDO, con la voce e la persona di Raffaele Geminiani porterà sotto il gazebo del CONI una vera kermesse di grandissimi campioni che hanno fatto la storia dello sport italiano e mondiale e che raramente si possono incontrare e ascoltare dal vivo in una piazza metropolitana. L’emittente Milano All News diffonderà in diretta le voci dei campioni ma anche i suoni della piazza. 

 
Si comincerà alle 10,00 con la presenza dell’ex primatista mondiale e campione europeo di atletica leggera juniores nella specialità dei 2000 siepi Gaetano Erba, che ci racconterà la storica vittoria di Bydgoszcz con un tempo stratosferico, che è rimasto primato italiano di categoria per tantissimi anni. Gaetano ci illustrerà anche l’innovativo progetto L’Atletica per l’Atleta.
 
Dalla tartan al tatami il passo è breve, infatti ecco in collegamento il due volte campione mondiale di karatè (Tampere 2006 e Tokio 2008) Stefano Maniscalco, che dalle 10,30, in diretta da Rimini, ci dirà come procede la sua preparazione in vista delle Olimpiadi di Tokio, che si svolgeranno nel 2020 sul mitico impianto del Budokan e magari gli chiederemo qualche anticipazione sul film che lo vedrà per la prima volta protagonista sul grande schermo.
 
Alle 11,00 un grandissimo delle due ruote, Gianni Bugno, due volte iridato e ritenuto uno dei più vincenti ciclisti di ogni tempo. Geminiani chiederà a Gianni, attraverso i microfoni di Milano All News, di ricordare i momenti particolari della sua immensa carriera e della successiva passione che lo ha portato a diventare un apprezzato e prezioso elicotterista 
 
Ed eccoci giunti al momento della mitica maratona, infatti alle 11,30 avremo la presenza di Marco Marchei, due volte olimpionico della distanza, a Mosca nel 1980 e a Los Angeles nel 1984. Marco con la canotta della Pro Patria ha vinto tantissime competizioni e si è classificato secondo alla storica maratona di Boston, la più antica delle grandi classiche internazionali.
 
Siamo giunti a fine mattinata e alle ore 12,00 non potrà non essere notata in piazza la corpulenta e allegra presenza di Massimo Giovanelli, il grande capitano della nazionale di rugby campione d’Europa. Il più grande flanker della storia del rugby, delizierà il pubblico con la sua simpatica e geniale personalità che lo ha sempre contraddistinto in campo e fuori.
 
Si era chiusa la mattinata con un un mito della palla ovale ed ecco che in collegamento radiofonico da Anzio alle 14,30 si ricomincia con i tre fratelli più eclettici e vincenti della storia del rugby, per la prima volta insieme pubblicamente, in rigoroso ordine alfabetico Marcello, Massimo e Michele Cuttitta. La storia del rugby italiano si racconta attraverso il veloce Marcello, il mastino Massimo e il filosofo Michele.
 
Alle ore 15,00 eccoci collegati con uno dei più grandi atleti della storia italiana, per tutti semplicemente il ragioniere. Cova, Cova, Cova…… ripetuto tante volte, uno delle rimonte più incredibili della storia dello sport, una sequela di vittorie Atene ’82, Helsinki ’83 e Los Angeles ’84, oltre alla doppietta di Mosca ’85, che hanno fatto salire sul trono dell’atletica, un uomo dotato di grande semplicità e intelligente ironia.
 
Ore 15,30 prepariamoci al collegamento con “Il Signore degli abissi”, l’uomo che ha trasformato e modernizzato l’apnea, Gianluca Genoni. Da disciplina pionieristica ad sport, da sport a ricerca scientifica.
Gianluca, ci spiegherà cosa è il limite umano, quale preparazione e sacrifici sono necessari per sfidare l’impossibile. Diciotto record del mondo ma anche il rispetto per l’ambiente.
 
Ore 16,00 è il momento del baseball, che vedrà la presenza di due icone internazionali di questo sport, Mister Fuoricampo Roberto Bianchi e Mauro Mazzotti grande coach delle più importanti squadre italiane e della nazionale spagnola. Con loro ripercorreremo la storia del baseball in Italia, le grandi vittorie europee degli azzurri e le olimpiadi di Los Angeles ’84 e di Barcellona ’92.
 
Passiamo quindi da uno sport prettamente estivo ad uno completamente invernale, lo sci, con una delle più importanti interpreti di questa grande disciplina, la grandissima Claudia Giordani, prima medaglia olimpica al femminile nei giochi invernali. Tutto questo accadeva nel 1976 a Innsbruck, splendido argento nello slalom speciale. Claudia oggi è delegato a Milano del CONI e organizzatrice della Giornata Nazionale dello Sport e ci racconterà la sua vita sportiva e dirigenziale.
 
Da una grande sulle piste di sci ad un’altrettanto grande sull’asticella del salto in alto. Un mito che tutto il mondo ci ha invidiato, Sara Simeoni, sua soavità, come spesso veniva definita, la saltatrice veronese che ha davvero segnato un’epoca nella specialità. Oro a Mosca ’80, argento a Montreal quattro anni prima e a Los Angeles quattro anni dopo, campionessa europea e primatista mondiale con metri 2,01. Raffaele Geminiani promette un’intervista radiofonica a 360 gradi a quella che ritiene fin da ragazzo, uno dei simboli dello sport mondiale.
 
Dulcis in fundo, ma prontissimi a riceverlo, quando farà capolino nei Giardini di Via Pagano, il Presidente del CONI Lombardia, altro pluricampione del mondo nella specialità della canoa, Oreste Perri. Il primo uomo occidentale a contrastare e sconfiggere l’egemonia dei russi sui bacini internazionali. Città del Messico ’74, Belgrado ’75, Sofia ’77, titoli mondiali a grappoli e poi CT della nazionale. Oreste, ci parlerà del significato e dei valori che lo sport rappresenta e che in questa giornata di festa potremo vivere insieme a chi ha rappresentato al meglio l’Italia nel mondo.
 
Il Municipio 7, Il CONI, l’emittente Milano All News e il vulcanico fotografo sportivo Luca Nava, oltre alla consueta conduzione di Raffaele Geminiani ve lo racconteranno, con parole, suoni colori ed immagini. 
 

 

Movida tag: , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo-www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa per famosi brand. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *