Dicembre è pieno di party; torna il Diabolika, Capriati al Bolgia e tanti eventi deluxe al Just Cavalli

Sarà un dicembre decisamente elettronico e scatenato, quello che ci porta veloci fino a Capodanno 2018. Gli appuntamenti sono tanti e tutti da non perdere. L’idea giusta è sceglierne diversi, per un pieno di divertimento che dia energia anche per l’inizio 2019.

La notte tra il 25 ed il 26 dicembre perché non fare un salto a Ferrara, al Madam? Qui prende vita la prima data del nuovo Diabolika Reunion Tour. Nata a Roma nei primi anni 2000, Diabolika non è solo una festa di grande successo che ha fatto a lungo ballare i più importanti club europei con sonorità elettroniche e show irripetibili. Questa one night è ancora oggi simbolo di divertimento colorato, di un clubbing da vivere fino all’alba sentendosi parte di un movimento collettivo. Il pubblico di Diabolika si è sempre sentito un pezzo importante della serata: niente dress code, niente regole, se non la voglia di sentirsi ‘star’ almeno per una notte. In console ci sono D Lewis, Emix, Paolo Bolognesi e Simone LP. Henry Pass è voce e icona del party. 

Venerdì 7 dicembre, invece,  sul palco del Bolgia arriva Joseph Capriati, uno dei pochi veri protagonisti della scena elettronica internazionale. E’ uno degli eventi più importanti della stagione 2018/19 del top club bergamasco, visto che l’artista sul palco è davvero una star mondiale e un palcoscenico come quello del Bolgia è perfetto per tutta la sua energia. Non c’è infatti un solo grande festival o club di riferimento che Joseph Capriati non abbia fatto ballare: Time Warp, Monegros, Kazantip, Sonus, WMC Miami, Fabric, Berghain di Berlino, Amnesia Ibiza.

Siamo ormai a dicembre inoltrato ed è giusto pensare a Capodanno 2019; ecco quindi una bella idea per chi ama il Lago di Como.  Al Lido di Bellagio Day & Nightclub, anche quest’anno c’è una festa da favola. Il modo di interpretare la cucina tradizione del Lago di Silvio Bellagio non cambia di certo. L’unica piacevole novità è che, anche grazie a Lido & Silvio, Bellagio per le feste di fine anno è sempre più viva e vitale. In effetti passare qualche giorno durante le feste di fine anno in una località amata dalle star internazionali piacevolmente vicina a molte delle le città del Nord Italia (un’ora e mezza circa da Milano, poco più di un paio d’ore da Torino, poco più di un’ora da Bergamo, etc) è una scelta originale, alternativa alle solite vacanze sulla neve.

Anche Milano è piena di appuntamenti da non perdere. Venerdì 7 dicembre ’18 al Cost, in zona Corso Como, prende vita un atteso Luxury Model Party. Sono presenti le 50 finaliste del concorso World Top Model, che presentano una collezione del bran Kuea. Negli anni World Top Model ha ospitato modelle poi diventate superstar come Claudia Schiffer, Valeria Mazza e pure Grace Jones. L’evento è prodotto da Fiore Tondi Production.

Restando in città, perché non godersi un brunch unico, il 15 dicembre? E’ quello del Just Cavalli, proprio sotto la Torre Branca, a due passi dalla Triennale. Il brunch prende vita dalle ore 13 alle 16, con party dalle 16 alle 19. L’allestimento è in stile natalizio, intrattenimento con performer e ballerine, speciale dj set con Our Anthem. Just Cavalli sarà aperto poi sia il 24 sia il 25 con cene e allestimenti a tema e per il 31 è prevista la festa più glamour della città, dedicata al Grande Gatsby, con red carpet, foto, gala dinner, party, fuochi d’artificio, allestimento a tema e danze sino a tardi, tra eleganza, lusso e pubblico italiano e internazionale che celebrerà l’arrivo del 2019.

La Puglia risponde a tono con Popfest. Ovvero, sabato 8 dicembre 2018 al Demodè di Modugno (BA) prende vita uno degli scatenati festival organizzati da Musicaeparole, colosso del clubbing del Sud Italia e non solo. Al mixer arriva Cristian Marchi. Popfest d’estate prende vita a Gallipoli, epicentro del divertimento italiano, mettendo in console in super club come la Praja fenomeni come Steve Angello (Swedish House Mafia), Bob Sinclar, Gianluca Vacchi, Ofenbach, Albertino… Durante le altre stagioni prende vita in altre città, con party ed eventi che lasciano sempre il segno. Perché Popfest è decisamente spiazzante. Un’isola sperduta e lontana nell’oceano delle noiose consuetudini da party e della monotonia convenzionale dei live.

Tornando nella splendente Lombardia, Venerdì 7 dicembre in console al Circus di Brescia c’è un dj guest internazionale. Anzi, più che un dj, Michael Feiner (nella foto) è uno showman unico e pure un musicista completo, visto che oltre a mixare suona il sax come pochi sanno fare. Svedese, Michael Feiner, nel 2016 ha prodotto una hit mondiale come “Mantra”, un brano che ancora oggi sta facendo ballare il mondo. Nell’estate 2017 è tornato con “Bababa” ed è spesso guest sul palco del mitico festival belga Tomorrowland, trasmesso in Italia anche dalla RAI. Come se non bastasse, ha pure remixato “Volare” di Rovazzi e Gianni Morandi e prodotto alcuni dei più grandi successi in ambito musica dance degli ultimi anni, tra cui “Together” di Axwell & Sebastian Ingrosso e le hit di Stefan Dabruck e Eddie Thoneick. 

Pure a Como città si balla forte, soprattutto il 15 dicembre. Al LIBE Winter Club, locale di riferimento in città e non solo arriva Gemitaiz, che è protagonista di un dj set con Mixer T in console. L’evento è in collaborazione con Touch Down, party italiano che fa ballare Ibiza e tanti top club italiani a suon di hip hop e sonorità internazionali. Romano, nato nel 1988, Gemitaiz ha iniziato a muovere i primi passi nella musica nel 2003. I dischi che elenca sulla sua pagina Facebook sono davvero tanti (da Affare Romano Vol.1 & 2 (2007) a Quello che vi consiglio vol.7 (2016), mentre i dischi d’oro sono ben due: “Kepler” certificato disco d’oro a settembre 2014 e “Nonostante tutto”, che ha raggiunto lo stesso traguardo a gennaio 2016. 

 

Movida tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Opinionista, Conduttrice Radio e tv e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri e partecipa come opinionista ad alcune trasmissioni. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come quelli legati alla tutela degli adolescenti, al bullismo e al cyberbullismo-www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa per famosi brand. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale, diventa collaboratrice de La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, di Panorama-Periscopio, Libero, Il Tempo, con una rubrica e una collaborazione come corrispondente per le sfilate milanesi,TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style due rubriche, così come Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore e direttore di testate, collabora anche con molte radio, da 101 a Radio Lombardia, passando per 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione non succede nulla di diverso: da Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, ad Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, alla Rai, con Corrado Tedeschi, a Matchmusic, solo per citarne alcune, così come Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv come opinionista, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting. Modera presentazioni di libri ed eventi, partecipa a programmi tv come opinionista, realizza, come giornalista in video, servizi e interviste. Insomma, il suo percorso da giornalista è a tutto tondo, caso più unico che raro nel panorama italiano. Negli ultimi anni ha anche curato, come Ufficio Stampa, numerosi brand in fase di lancio o gia’ noti, si è occupata di strutture turistiche, organizzato mostre per giovani artisti, press preview dedicati al food, ristoranti e locali alla moda, o design, personaggi, societa' di comunicazione,grandi eventi. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *