Scolpisci il tuo corpo con il ghiaccio; la nuova frontiera dei trattamenti sciogligrasso

Il Dottor Alberto Liberti nel 2012 ha conseguito con lode la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Chieti “G. d’Annunzio”. Successivamente ha conseguito il Master di secondo livello in Medicina Estetica all’Università di San Marino  e all’Università degli Studi di Perugia. Attualmente si sta ulteriormente specializzando presso la Scuola Internazionale di Medicina Esteticapresso la Fondazione Fatebenefratelli di Roma. Socio SIME (Società Italiana di Medicina Estetica) e socio AITEB (Associazione Italia Terapia Estetica Botulino), esercita la libera professione esclusivamente nel campo della Medicina Estetica presso gli Studi di Napoli, e Nocera Inferiore.

lI trattamento di criolipolisi, di cui è un grande esperto, è il trend invernale da fare da gennaio in poi per arrivare in perfetta forma all’estate. Di cosa si tratta?
“La criolipolisi è un trattamento medico non invasivo di rimodellamento corporeo indicato per accumuli adiposi di addome, fianchi, braccia, cosce e schiena, che utilizza un processo di raffreddamento controllato per distruggere in maniera selettiva gli adipociti, senza però danneggiare la pelle ed i tessuti circostanti”-dice il dottor Liberti.
“Questo trattamento prevede l’impiego di un macchinario caratterizzato da un manipolo che una volta posizionato sull’area da trattare, tramite un leggero vacuum (effetto ventosa) solleva il tessuto tra due pannelli di raffreddamento e lo sottopone ad una temperatura compresa tra -8 e 0 C° per 70 minuti. Le cellule adipose, che risultano più sensibili al freddo rispetto agli altri tipi di cellule, vengono così stimolate ad attivare un processo detto apoptosi (o morte cellulare controllata) che ne determina una progressiva e graduale dissoluzione ed un’eliminazione attraverso il sistema linfatico che si realizza nel corso di circa 30-40 giorni senza arrecare alcun danno al resto dell’organismo.
La criolipolisi prevede solitamente una seduta (massimo 3) della durata di circa 70 minuti per area corporea da trattare. Non è necessaria anestesia ed il paziente avverte al massimo un lieve fastidio dovuto alla tensione del tessuto per effetto del “vacuum”, oltre ad una sensazione di freddo.I primi risultati iniziano ad essere apprezzabili dopo 3 settimane dal trattamento ma l’aspetto finale si ottiene dopo circa 2-3 mesi. Si tratta di un trattamento permanente che non necessita di sedute di mantenimento. Al termine della seduta la pelle può rimanere arrossata e maggiormente sensibile per alcune ore, ma è possibile immediatamente tornare alle normali attività lavorative e sociali”.

Ci sono controindicazioni?

“In alcuni casi possono comparire ecchimosi, formicolio, intorpidimento locale o crampi che si risolvono comunque entro una settimana”.

Chi si rivolge alla medicina estetica?
“Negli ultimi due decenni l’approccio alla medicina estetica è profondamente cambiato, anche grazie alla SIME (Società Italiana di Medicina Estetica) della quale faccio parte. Non ci si rivolge più al medico estetico solo per il classico “ritocchino” ma per iniziare un percorso di prevenzione e cura a 360° ed a tutte le età. Dopo un accurato check-up di medicina estetica che include una valutazione antropometrica e posturale, un check-up cutaneo e un’analisi dello stile di vita e delle abitudini alimentari, si indirizza il paziente verso i trattamenti più idonei, sia correttivi che preventivi. Oltre ai trattamenti ambulatoriali di medicina estetica, per raggiungere un completo benessere psicofisico, sono di fondamentale importanza una adeguata prescrizione cosmetologica domiciliare e una corretta alimentazione associata all’attività fisica.Inoltre, la maggior parte dei trattamenti sono mininvasivi e i tempi di recupero sono quasi nulli”.

Quali trattamenti consiglia per il viso?
“I trattamenti vengono prescritti in base all’età e ai risultati del percorso diagnostico. Peeling, biostimolazioni, botulino e filler sono i trattamenti più effettuati. Inoltre è in costante crescita la richiesta di rimodellare zone come il naso, gli zigomi, le labbra, il mento, angolo e linea mandibolare, per riarmonizzare le proporzioni di un volto”. 


Con l’avvento dei social network molti la contattano via Facebook, instagram, linkedin?
“I social network permettono di comunicare con pazienti di tutte le fasce di età, sensibilizzandoli ad un approccio sicuro e corretto alla medicina estetica, che, se mal praticata, non è esente da complicanze, talvolta anche gravi”.

Cosa Le chiedono di più?
“Sempre più persone, non soddisfatte dell’estetica del proprio naso, si rivolgono a me per il “rinofiller”, un trattamento reversibile e mininvasivo che consiste nell’infiltrazione di sostanze biocompatibili e riassorbibili come l’acido ialuronico, per correggere piccoli inestetismi come “gobbette”, punta cadente, dorso scavato (naso a sella) o irregolarità post intervento chirurgico. Si effettuata solo in casi selezionati e per alcune tipologie di naso non sostituisce alla chirurgia. La procedura non necessita di anestesia, viene effettuato in 30 minuti e la ripresa delle normali attività è immediata. Il risultato permane oltre i 12 mesi, dopo i quali può essere effettuato un ritocco”.

Per i signori uomini, poi, cosa è cambiato a livello di richieste?
“Richiedono risultati naturali e sono molto più attenti alla prevenzione oltre che alla correzione di un inestetismo”.

www.medicinaesteticaliberti.it

Facebook ed Instagram: dralbertoliberti

 

Movida tag: , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Scolpisci il tuo corpo con il ghiaccio; la nuova frontiera dei trattamenti sciogligrasso

  1. Bisogna sempre affidarsi a dei bravi chirurghi prima di tutto…questo secondo me è il must da tenere in considerazione e soprattutto non farsi abbindolare da trattamenti innovativi e/o speciali. Purtroppo la formula del dimagrimento immediato in stile Dottor Jec e Mr Hyde ancora non c’è…quindi alimentazione, esercizio fisico ed eventualmente plastica ricostruttiva e/o estetica…ma nessuno pensi di togliersi un 10 cm di pelle cadente a causa di eccessivo dimagrimento od invecchiamento con la crioterapia o la liposuzione. Se si vuole togliere quell’estetismo…si taglia e si cuce…con relativa cicatrice…per poi toglierla con il laser, sempre che si possa…
    E poi su dai…dobbiamo piacerci sempre !! Ed accettare il tempo che passa inesorabile…mirando a fare ed essere ciò che ci è consentito…sperando nei ritrovati futuri della medicina estetica….ahahahah per chi oggi comincia a vederne la necessità…ahahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *