Mai più soli!

Creata 5 anni fa, “MAI PIU’ SOLI”è una App che nasce per contribuire alla tranquillità e risolvere il problema della sicurezza delle persone; non è solo una questione rivolta alla donne, ma a tutte le categorie in movimento. Fruibile dal cellulare, è sempre con noi ed è utile per lanciare l’allarme e prevenire i pericoli, a tutela del proprio patrimonio, dei beni  mobili e della propria  attività.

L’idea è di Luca Leonessi, Presidente di Gecom, società di servizi di sicurezza a livello nazionale, che intendeva colmare una lacuna. Brevettata negli Stati Uniti, è fruibile dal mondo.

“L’abbiamo creata come assistenza alle persone, la sicurezza è competenza delle Forze dell’Ordine e a breve ci saranno alcune novità a livello istituzionale”-dice Leonessi.

MAI PIU’ SOLI è un’applicazione per smartphone, creata per salvaguardare il proprio patrimonio, i beni mobili, le proprie attività.

“Senza che sia necessario installare altri dispositivi, è un valido supporto perché dà la possibilità di richiedere l’intervento attivo del sistema di sicurezza in caso di richiesta di soccorso e consente un piano di azione specifico e personalizzato per ogni tipo di segnalazione”-aggiunge Leonessi.

Come funziona?

“Si scarica la App-in tutto il mondo-arriva un sms, si inserisce mail e numero di telefono e tutte le informazioni per essere rintracciati.

Il sistema è collegato a una centrale operativa attiva 24 ore su 24; la funzione di allarme diretto-pulsante rosso- collega alla sala operativa, dà la possibilità di aprire microfono e video  per sentire e vedere cio’ che accade in quel momento. Con la funzione di pre allarme-pulsante giallo-puo’ essere impostato il tempo e, se entro quel minutaggio, non resetto il tutto, automaticamente parte un allarme di segnalazione”.

 

 

C’è anche la possibilità di inserire un pulsante al polso, o al portachiavi con una clip…

“Schiacciandola si attiva l’allarme e la segnalazione diretta. Non basta però; con il pre allarme si apre una chat. Sappiamo tutti che il GPS ha un posizionamento in orizzontale, ma si puo’ inserire nel campo note la localizzazione, che resta sullo smartphone, ma poi scompare dopo averlo resettato, tutto ciò nel rispetto della tutela della privacy in base alla Legge vigente. Se non resetto e sono in pericolo, invece, scatta l’allarme e viene individuata la posizione esatta”.

 

Leonessi e Gecom non dimenticano l’impegno sociale, con la partecipazione a produzioni cinematografiche con RAI Cinema, con L’Amore Rubato, di Dacia Maraini, 4 casi di violenza di genere, presentato il 25 Novembre, all’Adriano a Roma, in occasione della giornata dedicata alla lotta alla violenza sulle donne; “abbiamo collaborato come sponsor e, nell’episodio interpretato da Elena Sofia Ricci, la protagonista si salva proprio grazie alla App Mai più soli”.

Quali sono state le difficoltà?

“Il problema è stato la gestione di tutte le tipologie di smartphone, ma oggi le lacune sono state tutte colmate. Le idee di sviluppo sono tante e il progetto del futuro è quello di rendere la App sempre più fruibile, abbinarla a una chat che sia collegata alla sala operativa e venga utilizzata per particolari esigenze, come “follow me”, che permetta di seguire le persone per un determinato periodo di tempo. Agisce sulla prevenzione del pericolo, sulla sicurezza percepita, sull’aspetto psicologico”.

Quali sono i principali fruitori della App?

“Le categorie sono le più varie, spaziando dai vip, agli imprenditori, dalle persone anziane, ai dipendenti della grande distribuzione, dai tassisti, a chi trasporta merci di valore, sino a coloro che vanno a cercare funghi, come è capitato a quell’uomo che andando nei boschi ha avuto un infortunio ed è stato ritrovato proprio grazie a questa APP!”

I PULSANTI DELLA SICUREZZA

PULSANTE ROSSO

Tenendo premuto per più di tre secondiil pulsante di colore rosso, si attiverà l’EMERGENZA, con modalità d’intervento come invio coordinate GPS, o emergenza in assenza di dati e/o GPS tramite  chiamata telefonica alla Centrale Operativa

La richiesta d’emergenza prevede l’attivazione  preventiva della video-sorveglianza o la possibilità di  attivazione successiva.

PULSANTE GIALLO

Tenendo premuto il pulsante giallo di Pre-Allarme per tre secondi, invece, l’utente allerta la Centrale Operativa  Gecom circa la sua potenziale situazione di pericolo.  L’attivazione di un timer fa sì che l’utente sia monitorato  per il tempoimpostato. È possibile aumentare o  diminuire il tempo del pre-allarme. Allo scadere del tempo, automaticamente la segnalazione di Pre-Allarme  verrà convertita alla Centrale Operativa in «Emergenza Effettiva», attivando le procedure operative previste.

Nel caso in cui invece, si disattivi il Pre-Allarme,  attraverso il pulsante CANCELLA PREALLARME, prima  dello scadere del tempo impostato, la segnalazione  verrà annullata.

È possibile anche inviare una richiesta di Emergenza senza attendere lo scadere del tempo premendo il  pulsante ATTIVA ALLARME.

In caso di emergenza, la Centrale Operativa, riceve la segnalazione di  richiesta d’intervento.

Un segnale acustico di allarme,  unito alla segnalazione luminosa  lampeggiante, avvisa gli operatori  che è stata inoltrata un’emergenza.

LOCALIZZAZIONE PRECISA NEL RISPETTO DELLA LEGGE SULLA PRIVACY

Tramite segnale GPS, l’utente, viene  localizzato mediante funzione MAPPA,  VISTA  SATELLITE  o  VISTA STREET VIEW, agevolando l’operatore Gecom  alla corretta individuazione dei luoghi  e consentendo di ottenere informazioni utili per un tempestivo e puntuale raggiungimento dell’utente.

Per rispondere a tutte le esigenze, sono state sviluppate anche altre soluzioni, come un pulsante indossabile, per attivare l’allarme diretto, una telecamera veicolare, un router wi fi, per garantire la connessione della telecamera.

 

 

 

Movida tag: , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *