Dasein

Sono MoniKa Zanic e Julia Jerkunica le ideatrici di Dasein, in via Settala 2, a Milano, che inaugura ufficialmente il 14 Febbraio, dalle ore 18,00. Il locale è unico nel suo genere, una champagneria design, che punta all’essenziale, grazie al gusto di Monica, architetto viennese trapiantata a Milano, che, insieme a Yulia, ha accuratamente seguito i lavori di ristrutturazione per creare un luogo accogliente e colmo di atmosfera. Ed è proprio l’essenziale, come è inteso da Heidegger, il “daSein” che si rispecchia nelle proposte senza sovrastrutture, come la brisaola-si scrive proprio così!- di diverse stagionature, offerta senza condimenti che possano modificare l’aroma, il bitto del Presidio Slow Food, lo Storico Ribelle, flutes di champagne di grandi cuvées millesimate, ma anche di caves artigianali accuratamente selezionate.

Dasein è un locale perfetto come ritrovo e riferimento di una clientela che ama i sapori genuini, ma raffinati, semplici e ricchi di tradizione.

Qui si potrà prendere un aperitivo a partire dalle ore 18.00, scegliere una degustazione di cibi, ma anche diverse cuvées, o cenare- la cucina aperta sino alle 2.00, dal martedì al sabato.

Un grande schermo ben mimetizzato nel curatissimo arredamento, che coniuga volte in cotto originali con teak al naturale del pavimento e un impianto audio progettato espressamente da Bose Italia, suggeriscono, anche a chi volesse riservare il locale per un evento o una festa privata, che il divertimento sicuramente in questo luogo non mancherà.

Per l’inaugurazione ufficiale verranno presentate alcune bottiglie speciali e proposte degustazioni di brisaola della Valchiavenna-anche nella versione affumicata-ma non mancheranno i formaggi tipici della Lombardia, con un occhio di riguardo a quelli provenienti dalla Valtellina.

“Abbiamo produzioni meravigliose a pochi chilometri da Milano, dobbiamo scoprire e far gustare questi prodotti, come il bitto tipico della Lombardia e della montagna”-dicono MoniKa e Julia.

Sino alla fine di febbraio, Dasein ospiterà l’esposizione fotografica  di Sergio Caminata, una ventina di fotografie in bianco e nero belle e raffinate. La mostra, “La realtà come rivelazione”, propone immagini che incantano; Caminata le ha realizzate nelle pause del suo lavoro di apprezzato fotografo di moda e spaziano dal paesaggio, al ritratto, dalla visione d’insieme, alla sottolineatura di particolari resi intriganti dalla particolare cura delle  stampe da collezione.

Le “immagini africane” di Caminata, tratte dai volumi Himba e Ndebele, sono state utilizzate da scrittori di chiara fama, come Nadine Gordimer, Premio Nobel per la Letteratura 1991, Doris Lessing, Premio Nobel per la Letteratura 2007 e Ryszard Kapuscinski per le copertine dei romanzi “ Sorriso Africano”, “Storie”, “Lapidarium” e “Ebano”.

Immagini di Caminata sono state pubblicate su cataloghi e libri quali: ”The fortune” Michael Korda, “X anni di Caos” di Franco Moschino, “Kaoko” di Giorgio Miescher, Corriere della Sera, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani città di Torino, “PersoneNaturaCittà”, Amnesty International, “Scatti per bene CAF”, “Nessuno è straniero”, “Lo Sguardo Italiano”, “Armani in Cina”, “Coats” di Max Mara, “Essere Armani”, “I come infanzia” di Il Sole e “AVS Onlus”, “Italian Glamour 2015” , “40 Years of Armani 2015″ ,”Giorgio Armani 2016” e non ultimo “Anime Prigioniere 2017”.

Movida tag: , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *