Ritratto di donne eccezionali: Raffaella Verri e il suo Couturier Maestri d’Arte

Creatività e intuizione trasformate in impresa; è questo il progetto di Raffaella Verri, che a Milano ha creato “Couturier Maestri d’Arte”, salotto di eccellenze dell’arte, della fotografia, della moda, dei gioielli, dell’architettura, ma non solo. Raffaella è una delle donne eccezionali che mi piace intervistare e che definisco l’ideatrice di un nuovo e moderno concetto di mecenatismo e valorizzazione dell’ imprenditoria italiana. Ricerca e selezione accurata dei brand saranno uniti da un unico comun denominatore, l’esaltazione del patrimonio culturale e artistico italiano e soprattutto siciliano. Sì, perchè è proprio la terra del Gattopardo, tanto amata da Raffaella, l’ispirazione di questa donna, forte ma sensibile, fiera delle sue origini e capace di trasmettere la dignità delle sue tradizioni con la semplicità di chi non deve ostentare. Detesta l’omologazione e ama l’unicità, perchè le scelte devono essere dettate dal proprio gusto, senza uniformarsi mai, per noia, o semplice ignoranza o, meglio, incapacità di capire. Il suo, infatti, è un vero e proprio format che fa cultura, una fucìna, un lab, un contenitore, che raccoglie, racconta, promuove, catalizza, comunica, ma esporta anche un concept, contraddistinto dalla creatività italiana a 360 gradi. Continua a leggere