Moda tra arte, tecnologia e “aristocratico food”

 

Hyper Room è uno spazio molto innovativo nato poco più di tre anni fa: è il primo showroom fisico e virtuale che propone un nuovo modo di approcciarsi al futuro della vendita; “il concetto è di portare i prodotti dal produttore al consumatore cercando di abbattere quei passaggi ridondanti che aumentano i costi della merce (rigorosamente made in Italy). Ma con la proposta di questo spazio c’è anche l’intento di creare sinergia tra le aziende di moda, arredamento, food e beauty in modo tale da aumentare le possibilità di vendita e comunicazione”- sono le parole di Chiara Carradori, proprietaria e fondatrice di questo showroom.

Per l’ultimo giorno della Milano Fashion Week lo showroom Hyper Room (Corso Venezia, 6) ha ospitato un evento dal sapore principesco in cui moda, cibo, design e  tecnologia si sono ritrovati in uno stesso spazio. All’evento, dal titolo “Moda tra arte, tecnologia e food”, ha partecipato lo chef Berengario Stagno d’Alcontres, “Un Principe in cucina”, che ha deliziato i presenti con le sue creazioni in  collaborazione con l’aziende Urbani tartufi.

Da Hyper Room, show room dedicato al lusso e alla private sell, tempio dell’alta qualità del Made in Italy, sono state presentate le collezioni di aziende manifatturiere italiane, che hanno esposto capi di alta qualità da poter realizzare su misura e sempre tutto personalizzabile, come è nel mood di Hyper Room e della sua titolare, Chiara Carradori. 

Giornalisti, influencer, buyer, normal people, tutti hanno potuto ammirare le giacche, i tailleurs e i cappotti di Baleani, i piumini di Hotplume, le borse di Selena, che ha presentato una capsule dipinta a mano dalla pittrice Olga Pourtou Cazalet ma anche  la linea donna di Araldi 1930 con il marchio Etoile ispirato alle ballerine dell’etoile , le scarpe donna Dis personalizzabili attraverso un configuratore 3D, i fantastici gioielli Spadafora e infine Dreamlux, azienda tessile che ha brevettato il tessuto in fibra ottica applicandolo per la woman fashion week su abiti e borse che con una batteria riescono a rimanere luminosi per 40 ore e si ricaricano come i cellulari.
 
All’evento hanno partecipato diversi imprenditori e celebrity come  Jonathan Kashanian ,Silvana Giacobini ,  l’attrice Micol Azzurro , Natasha Stefanenko , la giornalista, opinionista e autrice Sabina Negri, l’influencer Elisa Scheffler , Ines Trocchia , Ania J con le telecamere di Fashion Tv.

 

 

Movida tag: , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Moda tra arte, tecnologia e “aristocratico food”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *