Buon compleanno ad Aime e alle donne che fanno impresa

BUON COMPLEANNO AD AIME

L’associazione Aime ha festeggiato, nella sede Aime di viale Valganna, a Varese, dodici mesi di progetti al femminile per sostenere, le donne che fanno impresa, sia nel sociale sia a livello imprenditoriale. Tra gli scopi di Aime, c’è quello di far emergere la consapevolezza del valore etico e culturale della libera iniziativa e sviluppare il ruolo economico e sociale dell’imprenditoria femminile partendo dal territorio della provincia di Varese e estendendolo a livello regionale, nazionale e internazionale, ma anche collaborare con tutte le istituzioni per promuovere azioni di sostegno all’imprenditoria femminile, incoraggiare la presenza della donna imprenditrice negli organi decisionali presso aziende e realtà private, promuovere la formazione professionale e sociale delle socie e la finalità di Aime attraverso la diffusione di informazioni, organizzazione di convegni, seminari, conferenze e aggiornamento professionale e anche promuovere iniziative di partenariato con associazioni con attività analoghe.

Piacevolissima l’atmosfera che ho respirato da Aime, tra tante donne, unite da comuni interessi, sia come imprenditrici desiderose di attivare collaborazioni reciproche, creare sinergie, organizzare eventi, darsi una mano a livello associativo, scambiarsi idee. L’obiettivo è sempre quello di continuare ad essere strumento di azione al femminile.

LE TRE FONDATRICI DI AIME

Le tre socie fondatrici di Aime Donna, Graziella Roncati, Maria Vittoria Ferreani-grazie alla quale ho conosciuto Aime- e Paola Della Chiesa, che hanno ripercorso le azioni messe in campo nel corso del 2018, come l’adesione alla campagna “TUMORE AL SENO: con la prevenzione si vince!” di Lilt e Caos, hanno portato nelle aziende la cultura della prevenzione e permesso a 200 dipendenti di imprese associate ad Aime di fare uno screening gratuito

FRANCESCA BRIANZA

Vi faccio i miei più sentiti complimenti – ha detto Francesca Brianza, Vice Presidente Consiglio regionale Lombardia, che segue da anni la tematica della prevenzione –  mi auguro che come associazione possiate crescere sempre di più e come rappresentante delle istituzioni mi piacerebbe esservi vicino, perché sviluppare aspetti legati alle tematiche di conciliazione dei tempi è anche nell’interesse della Regione. Associazioni come Aime fanno interagire al meglio le donne imprenditrici.

FRANCESCA BRIANZA CON LA VOSTRA FRANCESCA LOVATELLI

Fare qualcosa con le donne per le donne apre nuovi orizzonti, significa avere una visione diversa. Come Regione vorrei avervi vicino, ma anche come Varesotta e come politico e come avvocato. Ci sono tanti aspetti da sviluppare anche per trasmettere una testimonianza delle donne che portano nella loro quotidianità il loro essere eccezionali. Per l’anno prossimo vogliamo anche portare avanti progetti legati all’ambiente, alla conciliazione, alla lotta a bullismo e cyberbullismo. Fare Rete è l’elemento principale ».

Le tre fondatrici sono attive da tempo sul territorio, l’elegante Graziella Roncati con i negozi Swaroski, la Camera di Commercio e il settore pubblico, l’affascinante Maria Vittoria Ferreani, nota nel mondo della ristorazione e del food, produttrice dei grissini Valbuzzi, titolare del suggestivo ristorante Crotto Valtellina di Malnate e mamma del grande chef Roberto Valbuzzi, la vulcanica Paola della Chiesa, consulente marketing e docente a Castellanza, esperta di business etiquette e membro del Women International Network.

MARIA VITTORIA FERREANI CON LA VOSTRA FRANCESCA

“Operiamo sul territorio di Varese, ma guardiamo anche oltre”-dicono-“ci occupiamo di aspetto sociali perché nella vita ha un senso essere attivi da questo punto di vista, coinvolgendo più persone possibili e valorizzando le nostre risorse”.

Movida tag: , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *