Antonio Orlando e voxLIBRI: il divulgatore di libri si racconta

Scrittore, Presentatore Tv, Autore di teatro, ma chi è Antonio Orlando?

“Intanto grazie per l’interesse dimostrato. Difficile spiegare chi sono e cosa faccio, diciamo che dormo pochissimo, e pertanto trascrivo su foglio, le idee che mi rimbombano per la testa. Ho da sempre amato i libri, così, nella loro essenza: dalle copertine, alla carta riciclata, fino ad immaginarmi la schiena china dei tipografi, lì, precisi, ad incollare, pagina dopo pagina. Da questo nasce voxLIBRIche mi vede non nella veste di “presentatore”, io prediligo dire “divulgatore di libri”.

Parliamo subito di voxLIBRI, ma è giusto ricordare che curi rubriche letterarie anche per settimanali nazionali e scrivi per il teatro?

“Si, ho cominciato con la rivista IN, oggi scrivo per ADESSO e VOI, due settimanali molto importanti, a tiratura nazionale, curando una pagina intera dedicata ai libri. E l’aspetto più strabiliante sai qual è?… non aver mai ricevuto dai miei direttori, segnalazioni, o meglio “pressioni”, al fine di agevolare un titolo piuttosto che un altro.

Per quanto concerne il teatro, sono autore e regista con Dino Paradisodel “Pitagora Show” che nasce da un mio libro dal titolo “Pitagora era vegetariano” immaginando le ultime ore di vita del Maestro di Samo, quando in prima persona, racconta a noi “discepoli” la sua meravigliosa esistenza: la vita da adolescente, i viaggi, i maestri, la scuola fondata a Crotone, gli insegnamenti profusi e le peripezie che lo condussero a ritirarsi nella piana di Metaponto (Basilicata) dove morì. Essendo io lucano doc, e abitando a 20km da Metaponto (vivo a Policoro, l’antica Eraclea), non potevo esimermi dall’omaggiare il Maestro, indegnamente, a modo mio, in chiave ironica. Lo spettacolo è un mix esplosivo fra la comicità lucana autoctona di Paradiso e la riflessione più intima e speculare che tento di divulgare quando scrivo. Abbiamo girato tante scuole quest’inverno appena trascorso, speriamo di farlo anche quest’anno”.

So che divori oltre 60/70 libri all’anno: com’è nata la tua passione per la lettura? Quali sono i tuoi libri e autori preferiti?

“Ci tengo a precisare che al liceo mi piacevano le ragazze e la musica, quindi non leggevo libri: anzi a dire il vero, dedicavo alla lettura nemmeno due ore a settimana. All’uopo mi piace raccontare l’episodio che cambiò radicalmente la mia vita. Prima della chiusura estiva, il professore di lettere mi consigliò la lettura di un libro a me sconosciuto, ovvero SIDDHARTA di H. Hesse, quello con la copertina azzurrina edito da Adelphi. Il talento dirompente dello scrittore tedesco mi scioccò al tal punto da ipnotizzarmi (lo lessi in mezza giornata nascosto in un bosco vicino casa di mia nonna). Da quel giorno promisi a me stesso di leggere almeno due libri al mese. Per fortuna, il numero aumentò vorticosamente”.

Riesci a spiegarci cos’è voxLIBRI e perché in appena 2 anni di vita hanno già aderito al programma oltre 232 scrittori?

voxLIBRI è una rubrica televisiva che persegue un solo obiettivo: dar voce ai Libri. Il programma  viene registrato e prodotto, autonomamente e senza alcun finanziamento pubblico, nella sede di Policoro (Matera). Noi pensiamo successivamente a distribuirlo su 32 emittenti televisive in tutta Italia toccando 18 regioni (sul ns. sito potete trovare l’elenco aggiornato) raggiungendo oltre1.800.000 telespettatori sul digitale terrestre, oltre alla spinta notevole delle ns. pagine social. Un’opportunità unica per gli scrittori che altrimenti non avrebbero spazio in tv”.

Come nasce una puntata?

“Il primo contatto con gli autori avviene via mail oppure sui social. Consci ch’è un duro lavoro, preferiamo contattarli uno ad uno: lo facciamo per spiegare cos’è davvero voxLIBRI, perché lo consideriamo prima che un contenitore televisivo per dar visibilità, una sorta di famiglia allargata letteraria. Chi non può raggiungere i nostri studi televisivi per l’intervista (dura circa 10 minuti – un ottimo tempo per parlare di libri), può optare per tre diverse soluzioni:

Gli Imperdibili: senza spostarsi da casa, per 10 secondi, la copertina del libro appare in fulllscreen

Ti presento il mio libro: grazie a “Ti presento il mio libro in 1 minuto”ogni scrittore ha la possibilità di farsi vedere in Tv (nel vero senso della parola) inviandoci un video in cui presenta il suo libro. È un momento molto atteso dai nostri telespettatori per l’originalità e l’efficacia del messaggio. È possibile sostituire il videomessaggio con book trailer e/o videoclip della durata di 1 minuto.

Video Intervista Skype: ancora una volta coccoliamo gli scrittori. Senza spostarsi da casa, attraverso la piattaforma Skype (è necessario avere un account Skype – il nostro è vox libritv) ogni scrittori può essere intervistato, per circa dieci minuti, come se fosse nei nostri studi televisivi.

In quanti partecipano (con te) alle realizzazione del format?

“Il primo al quale ne parlai fu Nicola Decio Dimatteo(il regista): ricordo che eravamo seduti al tavolino di un bar con 40 gradi che premevano sulle nostre camice ormai zuppe di sudore. Mentre io entusiasta parlavo di come immaginavo il programma, lui rimaneva impietrito, alzava le sopracciglia e continuava a sorseggiare una bibita fresca (da me offerta). Dopo qualche minuto gli chiesi una reazione alle mie disparate idee televisive. Lui, serafico ma deciso, mi rispose: “Facciamolo”.

Ma senza le “terribili” ragazze della redazione, coordinate dall’inossidabile Tonia Satriano, il programma non potrebbe andare in onda.

Poi c’è Edith, bella e brava, è lei che mi ha rubato la scena nei lanci iniziali. Ho notato che il regista parla solo con lei… sarà un caso?

Ed infine, non per importanza (ci mancherebbe) ma per popolarità, ci sono le due bimbe, Ariannaed Alessandra, che aiutano i loro coetanei a leggere, consigliando, all’inizio di ogni puntata, diversi libri per bambini, molto interessanti”.

Perché il pubblico dovrebbe guardare voxLibri?

“Certamente voxLIBRI è un programma tematico. Sappiamo bene che parlare di libri in tv per circa trenta minuti potrebbe risultare noioso, ma provate a visitare la ns. pagina Facebook: tutti gli scrittori che si sono avvicendati sulle poltrone del nostro studio televisivo, ci scrivono piangendo che vogliono tornare al più presto. Sarà perché siamo lucani (da noi si mangia e si beve alla grande, abbiamo la fortuna di avere il mare a pochi metri di distanza), sarà perché le ragazze sono gentilissime, sarà perché il nostro regista ha giurato per l’ennesima volta di mettersi seriamente a dieta, sarà per le mie bretelle colorate, boh…? Però,  siamo sinceramente onorati di ricevere tutto questo affetto da scrittori provenienti da tutta Italia”.

Progetti futuri?

“Ce ne sono tanti e diversi: di sicuro voxLIBRI e la sincera voglia di diffondere la “cultura della lettura”, ne abbiamo davvero un disperato bisogno. Il resto lo vedremo, giorno dopo giorno, ma programmando con lungimiranza. Grazie mille, vi auguro un letterario e (se non ci vedete in tv) un “minaccioso” Buon voxLIBRI a tutti”.

Movida tag: , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. www.francescalovatelli.com Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, Il Giornale.it, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Antonio Orlando e voxLIBRI: il divulgatore di libri si racconta

  1. Sono stato ospite del programma lo scorso marzo
    Ho trovato professionalità e simpatia
    Grazie ad Antonio ed a tutto lo staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *