Eccellenze Campane festeggia il fagiolo di Controne

Fino a domenica 2 febbraio nel ristorante milanese del polo enogastronomico sarà possibile gustare un menu dedicato al prezioso legume.

Giovedì 30 gennaio verrà organizzata una tavola rotonda con il Sindaco di Controne e show cooking.

Una settimana di celebrazioni in cui Eccellenze Campane celebra il fagiolo bianco di Controne. BEan Good in Controne, il festival dedicato al prezioso legume, sbarca a Milano sino a domenica 2 Febbraio tra incontri istituzionali, poesia e show cooking. Per tutta la settimana nel ristorante di via Cusani 1 sarà possibile gustare le qualità del fagiolo bianco declinate in quattro diversi piatti:  

Pizza bianca con pomodori secchi, provola, pancetta tesa e fagioli di Controne

Polenta, salsiccia campana di suino nero e fagioli di Controne

Zuppa di fagioli di Controne e baccalà

Zeppola di fagioli di Controne caramellati

Per la mattina di giovedì 30 è in programma, nello store milanese, un dibattito tra alcune autorità del Comune di Milano, Slow food Milano ed esponenti del Comune di Controne.  L’incontro metterà al centro le prelibatezze basate sul fagiolo bianco, le sue proprietà che provengono dalla natura unica dell’area degli Alburni, fino ad alcune dimostrazioni culinarie che saranno oggetto di uno show cooking. Tra i partecipanti per il Comune campano ci saranno Ettore Poti, Sindaco del Comune di Controne, Marco Caponigro, Presidente del consiglio comunale, Francesco Verlotta, Assessore comunale. L’incontro verrà moderato dalla Vostra Francesca Lovatelli Caetani.

Inoltre, mentre a Milano gli ospiti di Eccellenze Campane potranno gustare il menu basato sul gustoso legume, martedì 28 gli ospiti che si sono recati nel ristorante di Via Brin a Napoli hanno trovato un piatto di pasta e fagioli di Controne ad un prezzo speciale, ed un piatto di verdure Ortaglia cotte al forno in onore del libro Ortaglia del poeta Mimmo Grasso che è stato presentato proprio martedì nella sede napoletana di Eccellenze Campane.

La settimana di festa milanese conclude BEan Good in Controne, festival che ha già animato Napoli dal 16 al 22 dicembre, nella sede di via Brin.Il progetto è nato dalla collaborazione tra Eccellenze Campane e il Comune di Controne per promuovere il noto legume e i prodotti dell’area degli Alburni fuori dai confini regionali. BEan Good in Controne è stato presentato per la prima volta presso l’ambasciata italiana dell’Aja in occasione della “Settimana della Cucina italiana nel Mondo” tenutasi dal 18 al 24 novembre scorso.

Considerato il re dei legumi, il fagiolo di Controne viene anche definito “carne dei poveri” in quanto ricco di vitamine, una specialità di fagiolo molto particolare grazie al suo sapore e alla buccia molto sottile, quasi impalpabile e altamente digeribile. È considerato il fiore all’occhiello di Controne: infatti la zona possiede un microclima ideale e acqua ricca di caolino proveniente dalle numerose sorgenti presenti nel territorio stesso. L’area degli Alburni in cui è immersa Controne è inoltre rinomata per la qualità dei suoi paesaggi che offrono un contesto ideale per il turismo esperienziale, per coniugare buona cucina e natura ancora incontaminata.  

Bean Good in Controne è una iniziativa articolata in una serie di appuntamenti ed è parte integrante del progetto PREMIO EXTRALBURNO, cofinanziato dal POC Campania 2014-2020 Linea Strategica “Rigenerazione Urbana, politiche per il turismo e la cultura”.

Eccellenze Campane

Eccellenze Campane èun polo enogastronomico, con sede a Napoli, Londra, Milano e prossimamente a Roma che riunisce piccole imprese locali, operanti nei diversi comparti del settore di riferimento. Il progetto nasce con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le eccellenze agroalimentari direttamente dal “produttore”al “consumatore”, senza passaggi intermedi, nella logica della filiera corta concentrando in un’unica struttura le migliori produzioni regionali. Eccellenze Campane è, infatti, l’unico centro in Italia dove si producono, si vendono e si consumano prodotti gastronomici di alta qualità: si propone di diventare centro di attrazione in cui elementi quali qualità, tipicità, cultura e tradizione si coniugano con i concetti di sostenibilità, accessibilità, economicità.

Movida tag: , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *