Il mondo della moda non si arrende-Intervista ad Alessia Schepis e Patrizia Gaeta

La notte di Capodanno 2019 è stata per me ricca di incontri; oltre a Marianna Bonavolontà, alla quale ho dedicato un’intervista alcuni giorni fa, ho conosciuto anche Alessia Schepis e Patrizia Gaeta, altre due donne-come Marianna- per i miei “ritratti eccezionali”.

E’ un piacere e un dono per me conoscere donne di questo tipo e livello umano e professionale, con le quali sviluppare amicizia sincera, progetti, collaborazioni e aiuto reciproco, perché mai come adesso bisogna restare uniti, anche se fisicamente distanti.

“Come manager nel settore del fashion crediamo che questo periodo segnerà un vero e proprio cambiamento nel mondo della moda e della digitalizzazione”-dicono Alessia Schepis e Patrizia Gaeta.

“I buyers sono per loro natura abituati a guardare con un occhio al futuro, i loro acquisti  si compiono con 6 mesi di anticipo rispetto alla data in cui le collezioni verranno poi consegnate, ed infatti, anche in questo momento stanno dimostrando una grande attitudine al cambiamento; stiamo aprendo l’era della digitalizzazione.

Proprio per questo crediamo che le nostre Pmi Made in italy dovrebbero vivere questo periodo come cambiamento volgendo lo sguardo verso l’oriente dove ad oggi stanno ricominciando a fare business sviluppando progetti con il mondo occidentale che si deve trovare pronto ad accogliere e recepire nuove interazioni”.

PATRIZIA GAETA

In che modo cambieranno gli acquisti e le sfilate? 

“Stiamo vedendo proprio in questi giorni gli ottimi risultati della Fashion Week a Shangai, per questa edizione alcuni brands hanno chiuso un accordo con Tmall del gruppo Alibaba, i media e gli spettatori hanno potuto fruire delle dirette in streaming, convogliando un’audience globale con più di 150 marchi tra cinesi e internazionali, riscuotendo dal mercato un feedback assolutamente interessante.

I mercati del Far East sono pronti ad innescare i motori della spesa in fase post coronavirus con il desiderio di soddisfare la spinta dettata dal revenge spending”.

Cosa si intende per revenge spending? 

“Revenge spending, letteralmente ” voglia di spendere per vendetta”!

 I piu attenti studiosi delle oscillazioni di mercato ci stanno insegnando, sulla scorta dell’attuale esperienza cinese, che i consumatori ormai da settimane focalizzati solo su spese non voluttuarie saranno desiderosi di immergersi nel fantastico mondo dello shopping. Noi stesse non aspettiamo altro di poter percorrere la nostra amata Via Montenapoleone, entrare nelle piu belle boutique per fare finalmente degli acquisti tutti volti a questa tanto desiderata primavera. Questi termini indicano voglia e necessita’ di rivincita, ma anche forza che stiamo dimostrando ormai da settimane; noi siamo e rappresentiamo il Made in Italy ,quindi andiamo a comprarlo!”

ALESSIA SCHEPIS

E iIl settore del lusso come cambierà?

“Le grandi catene del lusso e del fashion in Cina hanno riaperto i loro negozi con le dovute precauzioni per gli addetti ai lavori dotati di mascherine e accessi organizzati per i clienti.Società di marketing internazionali prevedono una forte ripresa del settore turismo, e della spesa nei beni di lusso e nel Fashion come nell’ottobre 2003, nella fase dopo la fine dell’emergenza SARS”.

In che modo le società di comunicazione e gli eventi dovranno evolvere il loro lavoro e i loro format?

“Aumentera’ la cooperazione tra le piu innovative piattaforme digitali e i tradizionali modelli off line con cui ci confrontiamo ormai da anni. Sara’ una rivoluzione graduale che permettera’ alle PMI di potersi velocemente rilanciare sul mercato godendo di un parterre di settore ancora piu ampio grazie allo sviluppo dell’on line. Nei prossimi mesi sicuramente ci saranno incontri b2c anche se si stima di avere un audit più circostritto”.

Quali sono i vs progetti futuri? So che avete creato un meraviglioso trio di tre donne, tutte skillate in settori specifici.

FRANCESCA LOVATELLI CAETANI

“Siamo un Team tutto al femminile, ciascuna di noi ben inquadrata nella propria settorialita’. Il nostro progetto futuro sicuramente sara’ quello di continuare a crescere insieme e offrire ai nostri clienti soluzioni sempre piu vicine alle necessita’ del mercato.

Crediamo che la vera carta vincente nel business sia quella di saper operare i cambiamenti nel minor tempo possibile in modo tale da creare il minor pregiudizio possibile alle aziende in situazioni di stress economico.

La nostra prossima sfida? Una sfilata tutta digitale!

 

 

 

Movida tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *