“Ginnastica” per i nostri occhi! I consigli di Idor De Simone

E’ importantissimo prenderci cura del nostro sistema visivo, soprattutto in questo periodo in cui, stando a casa, molte delle attività che facciamo: dallo smartwork alle serie tv, implicano l’utilizzo di sistemi digitali che possono stressare i nostri occhi.

L’ottico optometrista Idor De Simone, dell’Istituto Clinico Scientifico Maugeri propone alcuni esercizi semplici, da fare tutti i giorni per migliorare il nostro sistema di messa a fuoco.

Potete trovarli sulla sua pagina facebook e sono da abbinare insieme, due a due abbinati: 

https://www.facebook.com/674776802677037/posts/1645802962241078/?d=n

https://www.facebook.com/674776802677037/posts/1647986538689387/?d=n

“Ricordate sempre di rispettare i requisiti di igiene visiva per migliorare il benessere visivo e utilizzare in modo più consapevole i dispositivi digitali”-sottolinea Idor De Simone.

Quali consigli darebbe per l’uso corretto di questi dispositivi soprattutto in questo periodo di permanenza forzata a casa?

“In questo momento di isolamento forzato vi è un aumento considerevole di utilizzo dei sistemi digitali sia per lavoro che per uso scolastico o ludico che porta il sistema visivo e muscolare ad una situazione di estrema tensione , determinando forme di astenopia accomodativa (affaticamento visivo,mal di testa, bruciore,lacrimazione),progressione dei difetti visivi (miopie progressive non controllate) e/o soprattutto disturbi oculomotori (strabismi manifesti o latenti) che generano diminuzione di concentrazione e attenzione con relativi conseguenze sull’apprendimento.

I consigli per utilizzare in maniera corretta i dispositivi digitali (DG)  da un punto di vista visivo sono:

-Distanze: se uso smartphone, tablet o materiale cartaceo la distanza deve essere quella dell’avambraccio (circa 35/40 cm.) mentre se uso il pc la distanza corretta è quella del braccio (circa 70/80 cm)

-inclinazione degli schermi:ci deve essere una inclinazione di circa 20 gradi tra il piano dello schermo e il piano visivo

-Illuminazione:l’ambiente deve essere uniformemente illuminato e non ci devono essere zone di luce e ombre e soprattutto evitare i riflessi sugli schermi (finestre alle spalle, luci sopra la postazione di lavoro,etc)

-pause:ogni 2 ore di utilizzo dei DG almeno 10 minuti di pUsa visiva (che significa guardare all’infinito:per esempio fuori dalla finestra)

Per i bambini invece sarebbe fondamentale farli fare attività oculomanuali per stimolare lo sviluppo corretto del sistema visivo in tutte le sue funzioni (visione binoculare, capacità di messa fuoco variabile,inseguimenti visivi,etc) attraverso giochi che contemplano delle prese,dei riconoscimenti di formi e colori, dei lanci,etc.

L’utilizzo dei DG deve essere molto limitato nel tempo per evitarli dei blocchi accomodativi (del sistema della messa a fuoco) che nel tempo generano dei difetti visivi progressivi in quanto il nostro sistema visiva è stato ideato per osservare da lontano ed è solo negli ultimi anni che gli oggetti si sono estramamente  avvicinati comportando degli stress sul sistema visuo-oculomotorio.

Per gli adulti oltre ai suggerimenti sopracitati raccomando , insieme ai giovani, di sospendere l’uso dei DG almeno 2 ore prima di andare a letto per dare al sistema visivo un adeguata riequilibrio di tutte le sue funzioni.

Inoltre, un importante suggerimento che vale per tutti, è quello di utilizzare gli occhiali o le lenti a contatto solo quando c’è la necessità visiva di correggere il difetto di cui si è affetti.

Mi spiego: se sono miope gli occhiali devono essere utilizzati solo per vedere da lontano e non anche da vicino perché questo mi crea un blocco accomodativo ed è come camminare costantemente con una stampella, alla fine farò fatica a camminare senza”.

Ci sono integratori da assumere e/o una alimentazione particolare che consiglia in questo periodo? 

“Per quanto riguarda l’alimentazione, la ricerca scientifica ha ormai dimostrato l’importanza di una serie di nutrienti, che hanno proprietà benefiche sul sistema visivo come :antiossidanti, luteina, zeaxantina, acidi grassi omega 3, zinco, beta-carotene, vitamine C,D,E. In pratica : agrumi,verdure a foglia verde,frutta e verdura di colore giallo e arancione,soia,uova,pesce,frutta secca,frutti di bosco,broccoli,avocado,cioccolato fondente,vino rosso,olio d’oliva”.

Dal nervo ottico al cervello; come non farsi influenzare dalle notizie negative in questo periodo e come allenare occhi e testa alla positività e alla reazione?

Le neuroscienze hanno dimostrato che l’elaborazione delle immagini avviene a livello cerebrale, quindi i nostri occhi sono solo delle telecamere che ricevono degli impulsi luminosi e attraverso la retina (fotorecettori retinici) li trasformano in segnale elettrico. 

Ma se i nostri occhi “soffrono” di un difetto visivo, non o mal corretto, oppure non sono in sincronia tra di loro (strabismi manifesti o latenti) trasmetteranno in maniera alterata il segnale e di conseguenza vi sarà un’alterazione nella elaborazione delle immagini.

Una delle ragioni dell’alterata elaborazione delle immagini è la velocità di presentazioni delle stesse, come avviene sui DG , consultando per esempio i vari social che mettono sotto stress tale sistema perché non è allenato per questo tipo di “lavoro” e di conseguenza vi può essere una risposta cognitiva o motoria non corretta.

Consultate i miei video dove presento alcuni esercizi per allenare il sistema visivo per riequilibrarlo in tutte le sue funzioni così da avere le giuste risposte da quel sistema importantissimo  che io definisco Visuo-Cognitivo-Motorio”.

Dr.Idor de Simone Ph.D

Scienze Visive – Optometrista

Master in Neuroscienze Cliniche 

Contattologo 

Poliambulatorio Maugeri

Docente Corsi Elettivi Università Statale degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze Biomediche

Professore a Contratto in Visione e Apprendimento dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Professore a Contratto in Disfunzione della Visione al Master in Neuroscienze Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Professore a Contratto in Visione e Postura ICOM (Institute College of Osteopathic Medicine)

Delegato Regionale Accademia Italiana Optometristi Contattologi

Membro Onorario della Sport Vision Academy

Membro Società Optometrica Italiana

Membro Associazione Ottici Italiani

Poliambulatorio Maugeri di Milano

Via Clefi,9 -20146 Milano

Tel.02/43069511

www.icsmaugeri.it

#benesserevisivo

#igienevisiva

#dispositividigitali

#proteggiamoinostriocchi

#iorestoacasa

#scienzedellavisione

#staysafe 

 

Movida tag: , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *