Divertirsi è ancora possibile; e bisogna essere sempre ottimisti

MITCH B

Mitch B., anche in questo periodo complicato, fa divertire la sua sua Romagna con tante cene musicali ed eventi, in sicurezza. “A volte mi sembra che non sia mai partita, quest’estate”, racconta. “Una volta che sembrava tutto per il verso giusto, i locali sono stati fermati… E’ stato come una sorta di abbaglio purtroppo… ma In Riviera ci sono ancora situazioni di intrattenimento, molto contenute, e con tutte le precauzioni del caso, che propongono dal dinner show, spettacoli di performer, mangia fuoco, giocolieri e pure mercatini ed altre belle proposte non notturne… non è come ballare, ma è qualcosa!”.

 
Come ti sembra la musica che senti in questo periodo? 
 
“Ho trovato tantissime cose interessanti e piacevoli. I tormentoni, inizialmente pensavo non riuscissero ad uscire, vuoi per l’impossibilità di creazione durante il lockdown, vuoi per le tempistiche strette, ma invece quelli che ci sono, hanno preso una piega più veloce e danzereccia e qualcuno lo apprezzo anche! Le cose più ricercate sono tutte con sonorità molto innovative, che propongo molto volentieri.
 
Dj, discoteche e divertimento sono per una volta protagonisti sui media italiani… ma solo perché simbolo del rischio Covid-19
 
Sembra di tornare negli anni ’90, quando eravamo l’emblema delle stragi del sabato sera. Mi fa male pensare di essere additato sempre tra gli ‘untori’. 
 
Cosa può fare un dj quando non può esibirsi in console? 
 
“Mi tengo aggiornato sia musicalmente che per quello che riguarda tutta la categoria, e questo consiglio a tutti di farlo. Per lo meno quando si parla, si sa quello che si dice. In più continuo in studio a creare canzoni nuove. Infatti il 17 ottobre uscirà la mia nuova rivisitazione di ‘Shout’ dei Tears For Fears, su Jango Records (etichetta francese), realizzata assieme a Paolo Ci”.
 
Che opportunità ci sono oggi, in un momento di stop o quasi, per migliorarsi come dj e artista? 
 
“Le tecnologia aiuta molto sia come reperibilità musicale, che a livello tecnico. Una volta bisognava fare un sacco di chilometri per raggiungere un negozio di dischi, che non avevi la certezza che avesse (o che ti concedesse!) il determinato disco. Ora sul web si trova tutto. Basta sapere dove e cosa cercare. Per quanto riguarda i corsi di aggiornamento, ci sono una miriade di tutorial sulla rete”
 
Cosa hai imparato da questo periodo difficile? 
 
“Il lavoro del dj è precario, ti mette punti interrogativi immensi in testa. Prima li avevo alla fine di ogni stagione, per decidere dove andare ad esibirmi quella successiva, ora invece li ho per scoprire quando si ripartirà e soprattutto come. Tutto questo è massacrante a livello psicologico. Bisogna inoltre stare attenti a non cadere troppo nella tristezza, e fare cassetto quando si riesce. L’imprevisto è sempre dietro l’angolo!”
Movida tag: , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *