Il Campionato Italiano di Regolarità Memorial Luciano Barbieri Sabato 10 Ottobre a Rho

E’ tempo di vivere la passione per la mitica Vespa! Quante volte abbiamo visto il film Vacanze Romane, o ascoltato alla radio il brano Vespa 50? Vespa è sinonimo di storia, eccellenza, cultura, tanti valori che sabato 10 sarà possibile condividere grazie al Vespa Club Rho e al suo energico Presidente, Valerio Paparazzo, 61 anni, ma solo all’anagrafe, che porta avanti il Vespa Lifestyle sin dall’età di 10 anni.

“Il mio primo Cinquantino è stato a 14 anni, chi aveva la Vespa si sporcava le mani, il bello è sempre stato quello e resta ancora quello, è il gusto del Vespista, smontare, aggiustare, sistemare, avere le mani unte di olio. In pratica è come in un matrimonio…nella buona e nella cattiva sorte!”-dice Valerio Paparazzo, Presidente del Vespa Club Rho, nato nel 1953, primo Presidente Albino Grassi, tra i consiglieri anche Ugo Sartorio.

Paparazzo ha preparato tutto, nel pieno rispetto delle regole e della sicurezza, per questo eccezionale evento e il suo telefono continua a suonare; oggi il Vespa Club Rho conta circa 100 iscritti ed è attivo su tutto il territorio italiano.

“Abbiamo riaperto nel 2015 e il nostro obiettivo è sempre quello di fare cultura, è da qui che arriva la nostra passione; in un Vespa Club non ci si vede per fare solo aggregazione, che comunque esiste, ma prioritaria è la storia, capire le imprese, chi era Luciano Barbieri, spiegare cos’è un campionato, i campioni, promuovere la cultura in primis. Tutti gli iscritti avranno una fascia anni 50 in cotone e il numero sulla Vespa, due le placche commemorative, tra i partecipanti anche due figli e due nipoti di Barbieri. E’ un anno particolare, per questo nel fascicolo il titolo è ..una cultura di tutti e per tutti noi italiani, che ripartiamo da qui, vivendo la nostra passione pur nel rispetto delle regole”

I Vespisti arriveranno da tutta Italia, dalla Svizzera, dalla Germania, solo per fare qualche esempio-i proprietari di Vespe d’epoca in abbigliamento stile anni 50 o in tute bianche da piloti- e da circa 38 club sparsi sul territorio nazionale e tutto è stato fatto in collaborazione con il Comune di Rho, ma non mancherà il Presidente Storico Registro Vespa, il Direttore Sportivo Vespa Club Italia e l’Assessore allo Sport del Comune di Rho.

“Vista l’impossibilità di tener fede al calendario sportivo del Vespa Club d’Italia stilato per la stagione 2020, in particolare per quel che riguarda il Campionato Italiano di Regolarità che si sarebbe dovuto svolgere il 26 e 27 settembre a Cassano delle Murge (BA), il Vespa Club d’Italia ha proposto la manifestazione il 10 ottobre, che verrà organizzata proprio dal Vespa Club Rho, nella stessa giornata nella quale da tempo è programmata anche una delle tappe del Campionato Rievocazioni Storiche.
La formula di gara tiene conto delle prescrizioni degli amministratori, causa covid, che prevedono un numero massimo inderogabile di piloti presenti contemporaneamente nella piazza dove si svolge la manifestazione”.

Il Campionato Italiano Regolarità si svolgerà in due manche, una alla mattina ed una al pomeriggio con somma delle penalità, alla manche del pomeriggio accederanno solo i primi 10 piloti della Categoria Expert ed i primi 20 della Categoria Promo.
I Controlli Orari per il Campionato Italiano Regolarità saranno discriminati al centesimo di secondo sia nella prima che nella seconda manche, saranno predisposti 6 Controlli Orari sia nella prima che nella seconda manche, ubicati tutti nello stesso luogo.
Per quel che riguarda le squadre, avranno accesso alla seconda manche le prime 5 squadre classificate nella prima manche, ripescando, con un massimo di uno o due piloti per squadra, gli eventuali piloti che non rientrano nei 30 previsti.
Per il Campionato Italiano Rievocazioni Storiche accederanno, oltre ai piloti già iscritti precedentemente  al “Memorial Luciano Barbieri” anche i primi 5 piloti classificati alla manche della mattina di ciascuna categoria (faro basso, storico, vintage).
Il rilevamento dei tempi per quel che riguarda il Campionato Rievocazioni Storiche sarà al decimo di secondo mentre le qualificazioni della mattina saranno al centesimo di secondo.

Il Campionato Italiano Rievocazioni Storiche, in via del tutto eccezionale, assegnerà in questa occasione i titoli delle varie categorie ed a fine anno le maglie tricolori ma non i tradizionali trofei storici.
Il percorso prevede un trasferimento di 15 km circa da percorrere alla media dei 25 km orari in entrambe le manche, per questo è possibile la partecipazione con la tessera MOTOASI B o superiore.

www.vespaclubrho.it

 

 

Movida tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it. E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “Il Campionato Italiano di Regolarità Memorial Luciano Barbieri Sabato 10 Ottobre a Rho

  1. Manifestazione di carattere culturale, storico, sportivo e di umanesimo moderno di altissimo profilo. Supportiamola , nel rispetto assoluto e coscienzioso delle attuali disposizioni governative, perché sarà ricordata come una grande risposta dell’uomo all’ emergenza sanitaria per la viremia in atto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *