S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020

L’incontro tra arte, scienza e tecnologia per un approccio innovativo allo sviluppo.

Aperte le iscrizioni per le due sessioni del 27 e 28 Ottobre-evento online

 S+T+ARTS TALKS IN GENOVA 2020 è l’appuntamento inserito come “Evento Speciale” nel programma del Festival della Scienza 2020 Genova, dedicato all’incontro tra scienza, tecnologia e arti per un approccio innovativo allo sviluppo imprenditoriale e della ricerca.

Durante le due mezze giornate in cui è suddiviso l’evento verranno presentate iniziative e best practice ottenute in azienda e in centri di ricerca nate dalla collaborazione tra artisti, musicisti, filosofi, scienziati e ingegneri anche all’interno dei programmi Europei S+T+ARTS e FET di Horizon2020.

La domanda alla quale vuole rispondere l’evento è: in un mondo dove le discipline sempre più si intrecciano e si completano ad opera della rivoluzione digitale dell’informazione, come possono l’arte contemporanea e l’innovazione tecnologica stimolarsi a vicenda e favorire la creatività aziendale?

L’obiettivo dell’iniziativa è instaurare un confronto sulla possibilità di elaborare nuovi processi creativi che scaturiscano dall’incontro tra artisti, ingegneri e scienziati, solitamente operanti in modo indipendente l’uno dall’altro che porti a concrete idee progettuali nei due ambiti, industria e ricerca. Continua a leggere

L’accademia della Saldatura

Successo per questa Accademia; a meno di un mese dal termine del corso assunzione per il 50% degli iscritti

E’ uno dei mestieri più richiesti anche in tempi di crisi economica e disoccupazione, conseguenti alla pandemia. Considerato il successo registrato nelle precedenti due edizioni, Illca Group, azienda con base a Casarile, leader in soluzioni meccaniche integrate che vanta un primato in ambito tecnologico produttivo, e Scuola Futuro Lavoro, con sede a Milano, promuovono un nuovo corso di formazione per saldatori, al via il 9 novembre (fino al 19 gennaio).

Il corso precedente ha visto, a meno di un mese dalla sua conclusione e nonostante l’emergenza sanitaria in corso, l’inserimento lavorativo con regolare contratto del 50 per cento degli alunni. Le aziende sono alla ricerca di operai specializzati, difficili da reperire sul mercato, che possono guadagnare dai 1.500 ai 2.000 euro al mese.  Continua a leggere