“Un’idea da mettersi le mani nei capelli”, l’hair stylist Riccardo Lodoli svela come superare la crisi del settore  

Quella di Riccardo Lodoli, 25 enne romano, non è la ricetta perfetta contro la crisi. Ma sicuramente può essere una delle tante idee utili, fruttuose, che molti altri imprenditori possono prendere come modello. Sembrerebbe un’idea vincente. E la prova del nove è sotto gli occhi di tutti, dando uno sguardo al fatturato del giovane imprenditore che si occupa di capelli. 

Andiamo per gradi. Lodoli, che ha creato un’azienda che si occupa di protesi capillari di ogni tipo, durante la pandemia ha messo in piedi corsi di formazione a distanza gratuiti per clienti e parrucchieri. “Un modo per non abbandonare i miei clienti che a casa erano in crisi perché non avevano mai messo in cantiere il fai da te”, dice Lodoli. “Allora con uno smartphone e un sistema di montaggio ho creato tutorial, aprendo un canale YouTube. Quando a maggio è finito il lockdown i miei clienti sono aumentati perché mi hanno conosciuto in tutte le regioni. Certo, non è stato facile rimanere chiusi per due mesi: non lo nego. Ma era l’unica cosa che si poteva fare per abbassare il numero dei contagi. Oggi i miei clienti hanno meno paura di restare senza il loro hair stylist. Parliamo di gente che usa protesi capillare e la sola idea di una chiusura significherebbe tornare alla calvizie”, racconta.

Riccardo Lodoli racconta la propria impresa partendo dalla sua calvizie.  “Ora non esiste più. Non tutti i mali vengono per nuocere.  Ho creato così la mia impresa di successo”. Infatti, una volta scoperto il problema della perdita di capelli, Riccardo si trova di fronte ad una realtà sconfortante: la mancanza di una risposta efficace alla calvizie. La ricerca di una soluzione non invasiva alla perdita dei capelli lo porta ad iniziare il suo percorso imprenditoriale alla sola età di 22 anni. Viaggia all’estero cercando quella membrana capillare che faccia la differenza. Trova pane per i suoi denti: un membrana sottilissima, invisibile. L’elisir che cambia la vita a tutti quelli che soffrono di calvizie.

“Come abbiamo affrontato questo periodo di pandemia? Con la mia azienda ha sempre pensato trasversalmente.  La maggior parte dei parrucchieri improntano la loro azienda nel territorio locale e soprattutto si limitano al lavoro nel loro negozi. Negli ultimi anni l’online è cresciuto notevolmente e, con il lockdown, ho premuto sull’acceleratore grazie al web. Pochi rischi e tanta formazione perché grazie alla rete possiamo interagire con migliaia di persone senza avere un negozio fisico”, racconta Lodoli. 

Ora ha messo a punto un corso online vero è proprio per gestire la protesi capillare in maniera autonoma e in ogni parte d’Italia è online già da un’anno. “Questo corso permetteva all’azienda di avere incassi non solo nel territorio locale ma anche nazionale. Durante la pandemia molte persone che utilizzavano la membrana capillare si sono trovati in difficolta non potendo recarsi nel negozio per l’igene mensile”, puntualizza. 

Grazie al corso online  di Riccardo Lodoli unico In Italia le persone hanno potuto beneficiare di questa ottima guida per gestire le proprie soluzioni .“Questo ha permesso all’azienda di mantenere un’ottimo fatturato per la vendita del corso  l’assistenza online e la consegna di tutti i prodotti necessari alla manutenzione. Le misure di sicurezza alla riapertura del salone sono state tante. Dal tampone settimale hai dipendeti all’utilizzo di tutte le norme e apparecchiature anticovid”, conclude l’imprenditore. 

Movida tag: , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a ““Un’idea da mettersi le mani nei capelli”, l’hair stylist Riccardo Lodoli svela come superare la crisi del settore  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *