La chiave del successo della clinica Hospitadella è nella cura ottimale

Il Dottor Carlo Gobbo, Direttore Sanitario di Hospitadella Clinica Odontoiatrica e fondatore di Hospitadella Medicina e Chirurgia Estetica, ci spiega il valore della cura ottimale: il fiore all’occhiello di Hospitadella.

Presso le cliniche del gruppo, c’è un team di specialisti pronto ad accogliere i pazienti; dalla diagnosi fino alla dimissione, quindi passando attraverso tutti gli step previsti dalla cura somministrata, nulla è mai lasciato al caso. Non solo, tra i tanti interventi impiegati, Hospitadella è un centro d’eccellenza dell’implantologia dentale.

“La cura ottimala parte da una corretta diagnosi. Una diagnosi precisa e una valutazione accuratissima, per ogni singolo paziente fa la differenza. Tutto parte da un rapporto medico-paziente di fiducia e trasparenza. Poi l’utilizzo di tecnologie e materie prime innovative è il presupposto per portare a termine la cura. La cura ottimale è anche cura preventiva e un investimento intelligente per la salute del paziente. Avere esperienza per sapere quando e come intervenire, né troppo presto né troppo tardi, in base alle caratteristiche del paziente. Tutto è sinonimo di qualità.

In 30 anni di specializzazione, di aggiornamento continuo, di esperienza nel campo hanno permesso a Hospitadella di garantire un percorso di qualità per la salute del paziente. Dal suo arrivo in clinica, partendo dall’accoglienza , perché si senta completamente a suo agio, il paziente è libero di fare qualsiasi domanda e di risolvere qualsiasi dubbio, sino all’assistenza e sostegno durante il percorso di cura, fino alla sua dimissione. Solo a nominare la parola dentista, molte persone sprofondano in uno stato di ansia, che a volte diventa una paura irrazionale e immobilizzante, che li porta a tardare e rimandare interventi, creando molti danni. “Per questo, per me è molto importante che tutti i miei collaboratori, dalla reception, all’assistenza, all’amministrazione e comunicazione e gli stessi medici siano sempre un passo avanti sul piano dell’empatia e dell’intelligenza emotiva”-dice il dottor Gobbo-“i medici e i collaboratori sono a disposizione durante tutto il percorso di cura, ma pronti anche ad aiutare e sostenere nel post dimissione. Statisticamente gli interventi di chirurgia orale che si rivelano più necessari sono gli impianti e la correzione ossea. Purtroppo, non è ancora diffusa la cultura di prevenzione e salute della bocca, un po’ perché molti temono di recarsi dal dentista e un po’ perché non se ne parla molto. Fin quando era possibile, andavo nelle scuole elementari a sensibilizzare i bambini, ma è importante farlo anche tra gli adulti, che poco curano la loro igiene dentale. L’avvento del digitale e la possibilità di eseguire interventi di chirurgia guidata permettono di non usare più il bisturi, ad esempio”.

 

 

 

Movida tag: , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Una risposta a “La chiave del successo della clinica Hospitadella è nella cura ottimale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *