Recidivo

Fisico atletico, piglio da fotomodello, primo piano da copertina, Riccado Rota, in arte Recidivo, rapper bergamasco classe ’99, è certamente il rapper nazionale più bello e atipico contemporaneo.

Faccia da schiaffi e sorriso accattivante, a differenza di artisti della sua generazione, compone brani che strizzano l’occhio più al pop che non alla trap, e scrive testi che non ricorrono a espressioni violente e turpiloqui a compensazione dell’assenza di contenuti.

Insomma, di questi tempi un vero trasgressivo! Sicuro di sé e determinato, Recidivo vuole fare come gli pare, ama le sfide, rifiuta l’omologazione ma soprattutto vuole vincere e ci riesce molto bene: fin dall’esordio nel febbraio 2020 è in continua ascesa, fino ad arrivare in top ten radio con gli ultimi due brani pubblicati, “Cascasse il mondo“ e “Braccio 19”. Quest’ultimo, disponibile esclusivamente all’interno di un album con finalità benefica, “Merry Angels Christmas”, cui hanno preso parte altri noti artisti, segna l’ingresso in classifica vendite dell’artista che, per la prima volta a sole 24 ore dalla pubblicazione dell’album, schizza al primo posto in classifica download Amazon.

Come mai la scelta di pubblicare il tuo nuovo brano solo all’interno di una compilation?

“Per coerenza, ho scelto di sposare una causa sociale e sono fedele alla mia scelta giusta o sbagliata che sia dal punto di vista artistico. Faccio parte del progetto di musica solidale Music Angels e “Merry Angels Christmas”, l’album che contiene “Braccio 19”, era finalizzato a raccogliere fondi da devolvere alla Onlus City Angels a favore dei senza tetto. Non escludo di pubblicarne il singolo di “ Braccio 19 “ in seguito”.

Di cosa parla “Braccio 19”?

“Del malessere ai tempi del Covid, della realtà surreale che si è venuta a creare, il titolo in fondo la dice lunga e il videoclip rappresenta benissimo il sentire che penso sia un po’ quello di tutti”.

Il tuo è un rap contro tendenza, con una connotazione diversa per molti aspetti rispetto alla proposte degli artisti della tua generazione..

“Ne sono consapevole ma non mi piace adeguarmi alle mode senza motivazione, preferisco fare quello che mi piace e basta, la musica ha mille sfumature”.

Hai mai pensato di cantare oltre che rappare?

“Ci sto pensando seriamente, mi piacerebbe interpretare anche le parti più pop dei miei brani”.

Hai mai pensato di partecipare a un Talent?

“Veramente fin’ora no… poi chissà, sono un curioso, sperimentatore. Mai dire mai…”

Cos’è per te il successo?

“E’ riuscire a realizzare ciò che mi piace e incontrare i favori del pubblico”.

Che musica ascolta Recidivo?

“Non ascolto solo Rap, spazio tra vari generi. Le mie playlist sono costituite da brani che mi emozionano a prescindere dal genere”.

Quanto conta la squadra per vincere? Come si compone la tua?

“Conta tantissimo ed è grazie anche a loro se ho ottenuto risultati così importanti. Il merito di un successo è del lavoro di tutta la squadra, è un lavoro che comincia dalla scrittura e dalle scelte artistiche nel senso più ampio, in questa fase mi confronto con la mia produzione, SM Production, con la mia casa editrice, Quelli Come Noi e con la mia etichetta discografica Caliel, per poi passare all’arrangiamento e realizzazione dei brani scelti, affidate a Luca Marchesin e infine la promozione curata da Caliel Next Generation, una squadra nutrita insomma”.

Cosa ti aspetti dal futuro?

“Il meglio ovviamente!”

Movida tag: , , , , , , , ,

Informazioni su Lovatelli Caetani

Giornalista, Luxury Consultant, Opinionista e Blogger, caratterizzata dal Green Think e dal suo impegno in www.greenandglam.it e nella riscrittura della realtà dell'arte con www.rewriters.it.E' una delle "firme" più autorevoli sui temi delle dimore d'epoca e patrimoni familiari storici. Si avvale del suo contributo professionale Assocastelli (associazione che rappresenta i più importanti gestori e proprietari di dimore storiche italiane impiegate anche per attività socio-culturali). Anticipa, o, talvolta, crea tendenze e le lancia sulle testate con le quali collabora. Modera presentazioni di libri. Collabora con tgcom 24, il settimanale Nuovo e altre testate, si occupa di programmi sociali, come www.primadelclick.it- svolge attività di ufficio stampa. Un passato da modella, lavoro accantonato per dedicarsi allo sport e allo studio, dopo il diploma di Liceo Classico, quello di Copy Writer all’International College of Design, così come quello di Fitness Instructor conseguito all’Ospedale Sacco di Milano, si dedica alla sua passione, la scrittura e affronta ogni nuova sfida con serietà, iscrivendosi anche a corsi di dizione, di teatro e recitazione, al CTA di Milano-repertorio di Marguerite Yourcenar-per offrire sempre il massimo della professionalità, anche nella conduzione tv. Si Laurea In Scienze Politiche, Storia dei Trattati e Diritto Internazionale, con una Tesi dedicata alla Politica Estera Vaticana e al Libano come centro geopolitico internazionale. Ha collaborato con La Prealpina di Varese,La Notte, il Giornale, Panorama, Libero, Il Tempo, TgCom 24 le assegna un suo blog, For Men e Natural Style, Cronaca Qui. Collabora anche con riviste dedicate al fitness, alcune riviste le assegnano l'incarico di caporedattore di testate, collabora anche con molte radio, 101, Radio Lombardia, 105 Classics, M2O, Radio Rai Uno e Radio Rai Due, dove è iniziata la sua formazione radiofonica, con autori storici della Rai, come Lillo Perri e Mila Vajani. Per la televisione: Telelombardia, dove Daniele Vimercati le insegna a fare giornalismo tv a 360 gradi, Antenna 3, dove è stata autrice e conduttrice, Rai, con Corrado Tedeschi, Matchmusic, Play tv, Fun tv, Odeon, Vero tv, Discovery Channel, dove è stata selezionata come esperta di tendenze. Ha vinto il Premio Cortina Press e il Premio News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte e pubblicato un libro sullo stadio Giuseppe Meazza, un progetto dell’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano, per il quale ha ideato la Prima Notte dello Sport, allestendo un ring in corso Como, con atleti e appassionati. Ha tenuto al Polimoda di Firenze alcune lezioni di trendsetting e collabora con IULM per il Master in Comunicazione in Beauty e Wellness. Francesca nasce in una famiglia che annovera tra i suoi avi, Papi, Cardinali, una donna Accademica dei Lincei, la sua trisnonna, ma per lei le vicende delle famiglie aristocratiche sono interessanti dal punto di vista delle figure che hanno contribuito a livello di cultura, arte, in veste di benefattori, come fisiognomica dei volti e come tradizione, perché la vera nobiltà è quella dell'anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *