Parola d’ordine: comunicare. Claudio Montefusco svela la sua ricetta 

L’inizio della Pandemia ha cambiato il destino di tutti; le aziende, piccole e grandi, alle prese con la crisi, hanno rinunciato alla vita sociale. La speranza resta il vaccino contro il Covid, ma anche le nuove regole per il contenimento sociale. 

Claudio Montefusco, famoso producer tv, Vice Presidente del gruppo Ballandi, leader nel settore televisivo e Ceo “Live.com”, svela la sua ricetta. Continua a leggere

Un weekend con Luca Guerrieri, Haka Project, Jaywork, Sandro Murru Kortezman

 
Che fare nel weekend, visto che l’Italia è interamente arancione e non si può rilassarsi nei locali? Ecco un po’ di idee, tutte diverse e tutte creative. Iniziamo con “Timeless”, il singolo che il dj producer toscano Luca Guerrieri pubblica il 29 gennaio 2021. Il brano, parte di un progetto musicale che continuerà almeno fino a maggio 2020, con il linguaggio della musica elettronica, dice l’ovvio. Ovvero che siamo agli sgoccioli. La pandemia e lo sfruttamento quotidiano del pianeta non possono continuare all’infinito. “Il 2021 deve essere l’anno della svolta. Potremmo tornare a vivere in un paradiso, ovvero sul nostro pianeta, ma solo se smetteremo di inquinarlo”, spiega Luca Guerrieri.
 
Gli Haka Project sono Karlheinz e Haldo, un duo che da tempo propone musica elettronica visionaria. Tanti loro dischi sono stati inclusi in raccolte di alto profilo, molto amate dagli appassionati del genere, ad esempio quelle di Café de Anatolia, Natura Viva, Deep Formentera e Cotê d’Azur. Sono rimasti affascinati da una incredibile storia, quella di “Tania La Guerrillera” e hanno deciso di raccontarla con la loro musica, in un brano ipnotico, claustrofobico, chiamato appunto “Tania”, in uscita nei prossimi giorni.
 
Jaywork Music Group ha fatto quattro chiacchiere sul suo blog con Gianni Parrini, padrino del genere New Dream. L’intervista è a cura di Sammy Love. L’intervista è un bel modo per conoscere gli Inizi, la carriera ed il presente di una delle poche vere icone della nightlife italiana. E più in generale il blog di Jaywork dà tanti spunti interessanti, forniti da professionisti del settore con decenni di esperienza. Nessuno, soprattutto in questo momento, ha la bacchetta magica. Lo staff di Jaywork Music Group, con questo blog, ha il pregio di dare suggerimenti concreti su temi che interessano chi sogna un futuro da produttore di successo.
 
“Fighting with this Earth” è il nuovo singolo di Meri, cantautrice italo inglese 27enne che vive tra Bristol, dove oggi frequenta il secondo anno del BIMM (The British and Irish Modern Music), tra i più importanti college musicali al mondo e la Maremma. A metà tra folk, pop e indie, le canzoni di Meri nascono da sempre sulla sua chitarra acustica. La sua voce,  calda e senza tempo, canta di problemi, passioni e vita vissuta, come succede sempre o quasi nei classici soul anni ’60 che ascoltava da bambina. 
 
Sandro Murru Kortezman è da sempre uno dei dj producer più affermati nella sua Sardegna e non solo. Ogni giorno dalle 15 alle 16, su Radio Supersound, ecco Soundback, un programma perfetto per ballare a casa o in auto la musica dance di ieri, di oggi e di domani. Venerdì 15 gennaio è in console allo 040 Zeroquaranta di Cagliari, per un pranzo musicale tutto da vivere in sicurezza. “Oltre a mangiare e divertirvi in sicurezza distanziati, darete una mano ai ristoratori e a noi lavoratori dello spettacolo”, spiega Sandro Murru 
 
Anno nuovo e  grafica nuova per “@ the WindoW”, lo show musical prodotto dalla dj producer toscana Ross Roys. La nuova puntata di “@ the WindoW” va in scena sabato 16 gennaio alle 18. Tra i tanti protagonisti, insieme a Ross Roys e al video maker Dino Mascolo, ecco Rocky Hayden in console e Anthony M Deejay con il suo remix di “Wind”, un disco di Ross Roys. C’è anche il motociclista Luca Dell’Omodarme, Massimo Pugno di Fuoco, trampoliere e mangiafuoco, lo YouTuber Ghost Shadow e  pure Lorenzo Tiezzi di AllaDiscoteca con un suo pensierino. 
 
Alladiscoteca.com ha pubblicato una bella intervista a Michele Piagno, barman di livello internazionale che con la sua famiglia tra un impegno e l’altro gestisce anche l’enoteca Vecchia Pretura a Codroipo, un bel paese di 15.000 anime in provincia di Udine. Chi gestisce un locale è oggi in grave difficoltà. “Capisco bene le ragioni di chi protesta in forte. Aprire oggi però significa rischiare multe e soprattutto farle rischiare ai propri clienti”, spiega.  “E’ chiaro poi che non sono i locali pubblici ad aver veicolato il virus, visto che i numeri non sono sotto controllo e i locali sono quasi chiusi o lavorano con pesanti restrizioni da tempo”.
 
 
 
 
 
 
 

Recidivo

Fisico atletico, piglio da fotomodello, primo piano da copertina, Riccado Rota, in arte Recidivo, rapper bergamasco classe ’99, è certamente il rapper nazionale più bello e atipico contemporaneo.

Faccia da schiaffi e sorriso accattivante, a differenza di artisti della sua generazione, compone brani che strizzano l’occhio più al pop che non alla trap, e scrive testi che non ricorrono a espressioni violente e turpiloqui a compensazione dell’assenza di contenuti.

Insomma, di questi tempi un vero trasgressivo! Sicuro di sé e determinato, Recidivo vuole fare come gli pare, ama le sfide, rifiuta l’omologazione ma soprattutto vuole vincere e ci riesce molto bene: fin dall’esordio nel febbraio 2020 è in continua ascesa, fino ad arrivare in top ten radio con gli ultimi due brani pubblicati, “Cascasse il mondo“ e “Braccio 19”. Quest’ultimo, disponibile esclusivamente all’interno di un album con finalità benefica, “Merry Angels Christmas”, cui hanno preso parte altri noti artisti, segna l’ingresso in classifica vendite dell’artista che, per la prima volta a sole 24 ore dalla pubblicazione dell’album, schizza al primo posto in classifica download Amazon. Continua a leggere

A.A.A.Flower Angels Cercasi Disperatamente

Casting online tra le bellezze di Miss Universo per il nuovo IGTV di Dominanza Digitale

Tre gli “angeli dei fiori” scelti tra le finaliste del concorso di Miss Universe Italy 2020

Ti Amo. Conta su di me. Perdonami. Quando diventa difficile esprime un sentimento a parole, possiamo contare su un dizionario prezioso ed originale rappresentato da un linguaggio apparentemente silenzioso ed ancora poco conosciuto: quello dei fiori. 

In tempi difficili in cui il distanziamento fisico ha accentuato limiti e criticità nella comunicazione dei sentimenti, l’invio di un omaggio floreale da una regione all’altra – ma, anche, da quartieri diversi di una stessa città per via delle limitazioni previste dai vari lockdown e zone rosse – ha offerto un importantissimo supporto per esprimere un sentimento a distanza, inviare un messaggio che non ha bisogno di tante parole. Continua a leggere

Bags da collezione, da un’idea di Betta Andrioli

Betta Andrioli, milanese, giornalista e scrittrice, si occupa di comunicazione e social network. Ha scritto un libro sul matrimonio, “Mi vuoi sposare?.come convincerlo in 6 mesi e fargli credere che la decisione è sua”- ed uno sulla separazione, “Come tornare splendida in sei mesi-e trovare un nuovo fidanzato”-Edizioni Red entrambi-ed ha un’infinita passione per le borse griffate, al punto tale da creare @bags.da.collezione.

E’ un’amica per ora “da remoto”, che ho avuto il piacere di conoscere grazie ai social network e che spero di vedere presto live, appena sarà possibile.

Come è nata l’idea di @bags.da.collezione ?

“Nasce dalla mia passione per i social network, sviluppata negli ultimi anni, e da quella per le borse che invece è molto più “datata”: ho sempre avuto una vera e propria mania per le borse deluxe, ed ho iniziato trent’anni fa a comprarle per collezionarle.

In questo periodo di pandemia, che ci costringe a stare a casa tanto tempo, mi sono detta: perché non rendere la mia collezione da privata a pubblica?

Quindi sono nati i tre account: Instagram, FB e TikTok, tutti e tre con l’indirizzo @bags.da.collezione .

Tre vetrine  virtuali per condividere le mie amate borse con chi ha la stessa passione per il  bello, la ricerca, lo stile”. Continua a leggere

Leoni per la Vita, una visione innovativa per un progetto rivoluzionario che favorisce e incentiva la natalità

Il calo delle nascite è iniziato nel 2008 e le percentuali restano preoccupanti ovunque, soprattutto nel nostro Paese.Ci sono, pero’, imprenditori che non si danno per vinti , nel segno dell’innovazione a livello Europeo, trovano soluzioni. E’ questo il caso della Cooperativa Leone Rosso, che, insieme a Cesare Marques, Presidente del consiglio di amministrazione della Cooperativa e imprenditore illuminatoe a  Michel Luboz Consigliere delegato e capo del personale 

 

ha pensato di promuovere progetti volte al benessere delle dipendenti e delle loro famiglie durante il periodo dell’attesa e della nascita dei loro figli, partecipando alla felicità di coloro che lavorano nel loro team.

Leone Rosso si occupa di assistenza psicologica a bambini, mamme, anziani, disabili, servizi sociali; ogni anno organizza nuove iniziative per i dipendenti. Continua a leggere

Weekend tra musica e cibo: Ross Roys, Raffaele Rubinetto o i piatti della Locanda dei Giurati?

Come sarà il 2021? Sarà prima di tutto pieno di grande musica. Ancora su K-Noiz come l’originale, pubblicato a fine maggio 2020, a gennaio 2021 ecco il nuovo remix di “Wind” della dj producer toscana Ross Roys. La nuova versione è a cura di Anthony M. ed è decisamente ipnotica. “Il brano è nato in un momento in cui avrei voluto essere vento per potermi muovere, essere libera di andare lontano”, racconta Ross Roys. “Il testo dice:  ‘I will be wind”, I will be smoke, open your wings and fly away”, free, free, free…’ (sarò vento, sarò fumo, apri le tue ali e vola via, libero libero libero)”. 
Continua a leggere

Cuscini Dolmie: nel 2021 basta notti da incubo. I guanciali innovativi

Intervista a Valeria Rinaldi CEO di Dolmie. “Esperienza di riposo: dormire bene, per ripartire al meglio”

Per tutti noi il 2021 sarà l’anno della rinascita, in cui investiremo nuove energie e nuove risorse nei nostri obiettivi quotidiani. Non dobbiamo, però, sottovalutare quanto sia essenziale riposare nel modo giusto

Attenta al benessere e alla qualità del riposo, Dolmie realizza cuscini 100% Made In Italy, ergonomici, totalmente personalizzabili e lavabili. Con il lancio di una collezione di guanciali innovativi, Dolmie offre ai suoi clienti la possibilità di creare un cuscino su misura, modellabile in base alle proprie necessità e preferenze. L’obiettivo dell’azienda è posizionarsi nel settore bedding, e in particolare sul mercato online, con un prodotto altamente personalizzabile e assolutamente rivoluzionario per il segmento di riferimento.
Il cuscino Dolmie è stato progettato non solo per essere personalizzabile e in grado di eliminare problemi come cervicale e cattiva postura, ma anche per durare nel tempo. Infatti si dimostra antibatterico, anti-acaro e lavabile in lavatrice. Un cuscino 100% Made In Italy. Continua a leggere

La Befana è arrivata in Vespa

La Befana è arrivata in Vespa , a Rho, e ha consegnato ai più bisognosi tanti regali.

L’iniziativa è quella del Vespa Club di Rho, Presieduto da Valerio Paparazzo, che ha raggiunto i bambini a bordo del famosissimo scooter d’epoca della Piaggio.

 

I pacchi contenevano giochi, dolci, cose calde,  l’appello è iniziato a dicembre e ha ricevuto il supporto di Protezione Civile, Caritas Cittadina e Organizzazione No Profit Oltreiperimetri. Continua a leggere

DA_ZONE, il nuovo format in Diretta Instagram

 

 

“In un momento storico costituito da tanti dubbi e timori, legati alla situazione pandemica che stiamo vivendo, mi sono trovata quotidianamente dinnanzi a palinsesti televisivi che propinano in modo ossessivo, programmi di informazione dove la parola Covid è la tematica centrale, ma viene esaminata basandosi su contenuti spesso in antitesi tra loro”-così si esprime Loredana Mendicino, casting director, documentarista e intervistatrice di successo-“possiamo infatti spesso osservare che virologi ed epidemiologi talvolta si azzuffano tra loro, generando confusione e panico negli ascoltatori. Proprio in un contesto storico di angoscia e smarrimento, mi sarei aspettata che almeno l’intrattenimento proposto in televisione, propendesse per film divertenti e tutti quegli spettacoli di varietà trasmessi dagli anni ’60 agli anni ’90, che tenevano il pubblico inchiodato sul divano al sabato e alla domenica, ma paradossalmente ho osservato nei vari palinsesti TV un susseguirsi di film horror, polizieschi oltre ai classici film natalizi di cui conosciamo ormai a memoria tutte le battute”. Continua a leggere