Settimana ricca di eventi a Milano

  1. Il 21, da Nuda e Cruda, in via Legnano 18, in occasione della serata “Nuda Nata”, celebreranno  l’inaugurazione di questo nuovo tartare bar, in linea con il trend del raw food, che propone piccole prelibatezze easy eating e fa vivere al pubblico latmosfera che ricorda la Milano da Bere, tanti artisti. La pittrice e artista Roberta Moscheo, esporrà alcuni suoi meravigliosi quadri, ispirati alle donne, Nei suoi volti espressionisti femminili traspare una malcelata malinconia quasi volesse affermare la centralità della condizione di donna nel contesto sociale. Dopo gli studi, Roberta Moscheo si immerge nel mondo del make up e lavorare con i pennelli le permette di esprimere le sue capacità artistiche che la portano infine ad iscriversi all’Accademia delle Belle Arti di Brera ed espandere, così, il suo campo d’ispirazione. Non mancherà Salbo-Salvatore Battaglia-.con la sua musica live, l’attrice teatrale Daniela Galvani, che interpreterà alcuni stralci del libro “Nuda Nata”, di Gabrella Marazzi, i dj Ipse e Mixit e, special guest della serata, la meravigliosa ed eclettica Xena Zupanic, che ha creato, appositamente per Nuda e Cruda, una poesia e incanterà, come sempre, il pubblico con la sua performance. Continua a leggere

Hipnòtica tra sguardo e colore

 

Il noto ristorante spagnolo Ba Ba Reba di via F.Corridoni 1 Milano ha esposto alcuni ritratti pittorici dell’artista Roberta Moscheo. È stata una inaugurazione spumeggiante tra deliziosi tapas spagnoli e sangria. Gli ospiti hanno avuto la possibilità di ammirare i dipinti “hipnotici” tra sguardo e colore di Roberta Moscheo.

 
Nei suoi volti espressionisti femminili traspare una malcelata malinconia quasi volesse affermare la centralità della condizione di donna nel contesto sociale. Dopo gli studi, Roberta Moscheo si immerge nel mondo del make up e lavorare con i pennelli le permette di esprimere le sue capacità artistiche che la portano infine ad iscriversi all’Accademia delle Belle Arti di Brera ed espandere, così, il suo campo d’ispirazione. I dipinti rimarranno esposti per una decina di giorni nel ristorante milanese, permettendo così al pubblico di ammirarli.

Continua a leggere

Fazzini veste “COUTURE”; è la Milano Fashion Week

Milano, indiscussa capitale della moda, diventa ancora una volta lo scenario più affascinante e di assoluta creatività, ospitando l’immancabile Fashion Week femminile. Fazzini, storica azienda tessile, leader nel mercato della biancheria per la casa Made in Italy, presenta per l’occasione l’evento “HOME COUTURE”, che si terrà mercoledì 18 settembre, all’interno del prestigioso Fazzini Flagship Store di via Arco 1 (nella foto Maria Alberta Zibetti con i figli Marco e Paolo Fazzini). L’azienda Fazzini, da sempre innovatrice e rivoluzionaria nella ricerca dei materiali e nei dettagli, per la settimana della Moda Donna, presenterà la nuova Collezione autunno-inverno 2019/20.  Continua a leggere

Il Professore che tutti vorrebbero

Nelle mie peregrinazioni giornalistiche ho incontrato un altro personaggio eccezionale, il professor Stefano Pizzi; parlare con lui è un piacere, seduti al tavolo del mitico Jamaica, insieme alla pittrice Roberta Moscheo. Il Prof è Titolare di Cattedra di Pittura dell’accademia di Belle Arti di Brera, responsabile delle Relazioni Esterne e ha anche ricoperto la carica di Vicedirettore e Responsabile delle Relazioni Internazionali. Nel corso degli anni ’70 ha partecipato attivamente alle iniziative del Movimento Studentesco ed al dibattito interno ai fenomeni della Nuova Sinistra. Animatore di istanze culturali, dalla  fine di quel decennio a tutt’oggi conduce una costante attività espositiva attraverso mostre personali e rassegne nazionali ed internazionali alle quali è di volta in volta invitato. L’itinerario della sua ricerca ha sempre teso a sviluppare un confronto tra la pittura e il suo supporto che tecnicamente si esplica nel dialogo tra l’iconografia dipinta e quella dei materiali sui quali opera. Questa dialettica tra soggetto e contesto, significato e significante, lo ha contraddistinto all’interno del sistema dell’arte verso il quale ha sempre assunto una posizione critica se non antagonista. La precoce scelta della docenza accademica si è rivelata uno stimolo ulteriore alla partecipazione al dibattito artistico contemporaneo con la costante presenza a convegni,seminari,work-shopwww.stefanopizzi.com Le sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private; vincitore del premio Barbaroux a Milano, ha vinto nell’81 il Premio Città di Milano nella sezione Disegno e nell’ambito del Premio Santhià è risultato vincitore del Premio Costantino Spada. 
Segnalato da Flavio Caroli sul Catalogo della Pittura Italiana Mondatori, ha realizzato per il Coordinamento Donne CGIL CISL UIL un manifesto e una cartolina a favore del testo integrale della legge sulla violenza alle donne. La sua presenza e quella delle sue opere e del suo impegno nei vari settori è a carattere nazionale e internazionale; il Prof è un evergreen, la sua testa e il suo cuore sono caratterizzati da un dinamismo e da una curiosità che non hanno età, né confini, né finiscono di stupire.
Elegantissimo con un tocco di eclettismo, il Prof ama i gatti, la loro vita e il loro comportamento e quello che trasmettono ma con lui vogliamo scoprire l’Accademia di Belle Arti di Brera e il suo percorso nel difficile mondo dell’arte. Continua a leggere

I Wallpapers di Adriana Glaviano

Nel cuore delle 5 Vie, il quartiere più antico e più ricco di storia di Milano, Adriana Glaviano attende i suoi ospiti durante il Fuorisalone, mercoledì 10 aprile-dalle ore 15 in poi – ore 18.30 brindisi su invito-per mostrare la sua collezione di Wallpapers.

“Nasco come illustratrice; dopo il liceo artistico a Palermo e Brera a Milano, sono stata catturata dalla moda, ho sempre frequentato i fotografi, molti mi hanno proposto servizi e mi sono occupata di immagini, poi mi sono dedicata per 30 anni al giornalismo di moda, coltivando questa passione per il disegno”-dice Adriana Glaviano. Continua a leggere

Il gusto e il valore creativo del Made in Italy

Fazzini, azienda tessile fondata nel 1976 da Maria Alberta Zibetti e Stefano Fazzini, entrambi nel settore da generazioni, in pieno distretto lombardo, è stata tramandata attraverso lo stile e la progettualità delle collezioni anche nelle successive generazioni.

I figli, Marco e Paolo, sempre guidati da una madre carismatica e di gran classe, hanno preso le redini dell’azienda puntando al successo internazionale e al posizionamento nel mercato del Luxury.

Modello d’avanguardia, in termini di qualità e flessibilità, FAZZINI integra lunga tradizione ed efficienza industriale fornendo un prodotto 100% “Made in Italy”. L’espansione e la crescita dell’azienda va ricercata nella capacità di esaltare la funzionalità d’impresa e i suoi legami con il territorio industriale. Continua a leggere

La grande bellezza Italiana: le aziende di Frosinone alla Milan Fashion Week

Fitto il calendario di sfilate ed eventi legati alla settimana della moda, ai quali si aggiungono le esposizione delle creazioni delle aziende e degli istituti di Frosinone affiancate da Aspiin/Camera di Commercio di Frosinone.

Sino al 23 febbraio, in Via Solferino 40, nel prestigioso quartiere Brera a Milano, si accenderanno le luci sul temporary showroom da 440 mq, ideato e disegnato da Aspiin, che ospiterà le preziose installazioni delle nostre aziende. Un palcoscenico eccezionale, quello voluto dall’Ente Camerale, che nasce dal progetto “Moda: la grande bellezza italiana”, iniziativa cofinanziata da Unioncamere Lazioper la qualificazione e promozione delle imprese del settore. Continua a leggere

Masterpiece

Milano diventa ancora una volta il palcoscenico più ambito del mondo della moda. Fazzini, storica azienda tessile Made in Italy, da sempre innovatrice e rivoluzionaria nella ricerca dei materiali e nei dettagli, presenterà, in occasione della Milano Fashion Week Donna 2019, l’evento “Masterpiece”, che si terrà martedì 19 febbraio all’interno del maestoso flagship store di via Arco 1, nel cuore di Brera. Continua a leggere

Clubhouse Brera

Mercoledì 21 iIl Clubhouse Brera aprirà le sue porte per un Cocktail party solo invito. 
Lo spazio solitamente e’ ad uso esclusivo dei members, 500 professionisti dei vari settori, che hanno in comune il pensiero del business non convenzionale, dinamico e relazionale, ma la PM Management e’ riuscita a fare aprire a clienti esterni Clubhouse Brera per presentare gli spazi eleganti, destinati al lavoro, al relax e agli incontri in un ambiente esclusivo, durante un cocktail party con dj set di Gab Dez.

in Foro Bonaparte 22