Apre il primo store “SoMany”: a San Giovanni un cult address per tutti gli amanti del fashion

Che cosa è un marchio? È un nome. Un simbolo. Un concetto. Un’esperienza. Un modo di vivere. E molto, molto altro ancora… Nel mondo dei brand onnipresenti, alcuni si distinguono dalla massa, perché riescono a proporre qualcosa di più di un semplice oggetto, riescono a suscitare una reazione emotiva nelle persone che lo utilizzano, ovvero a coinvolgerle in un’esperienza che ne valorizzi la personalità.  Affinché tale esperienza sia piacevole e completa il punto vendita del marchio deve essere un luogo emozionante per i visitatori: gli scenari di luce, l’uso del colore, gli effetti scenografici, così come le immagini, i suoni e i profumi devono coinvolgere chi vi accede.

Ecco perché Danilo e Pasquale Errico stanno per inaugurare il primo store emozionale di “SoMany”. La vetrina interagisce con i passanti: le trasparenze della facciata permettono la comunicazione di spazio interno e spazio esterno non più nettamente separati. Il passante non vede il prodotto, come avviene nel negozio tradizionale, ma vede o percepisce lo spazio di vendita. «Abbiamo sempre avuto in mente di offrire ai clienti qualcosa di alternativo e di unico, prodotti che lasciano il segno – commentano i due imprenditori -. Perciò abbiamo concepito il primo store “SoMany” come un posto ove fare un’esperienza unica, shopping emozionale». Continua a leggere

Ritratti di Donne eccezionali: Clotilde Criscuolo

Clotilde Criscuolo è una donna solare e di grande sensibilità. Leale e sincera nei rapporti interpersonali, ha un profondo senso dell’amicizia. Dotata di uno spiccato senso estetico, dedica molta attenzione al benessere fisico ed è stata un’apprezzata istruttrice di spinning. Laureata in Giurisprudenza, ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia della sostenibilità. Proviene da una famiglia di imprenditori nel settore della formazione. L’Istituto Materdomini della famiglia Criscuolo è uno storico riferimento nella città di Aversa nel campo dell’Istruzione Secondaria Superiore. È sposata da due anni con Mariano D’Amore, professore di Economia aziendale nell’Università Parthenope di Napoli e professionista riconosciuto a livello internazionale. Da alcuni anni Clotilde si interessa attivamente di politica. Il suo impegno per la città è rivolto al miglioramento della qualità delle vita, con interventi sulla mobilità sostenibile, i parcheggi, le aree verdi e l’arredo urbano, ma anche la riqualificazione culturale del nostro patrimonio artistico. Continua a leggere

E’ un altro grande weekend, da vivere a LIBE Winter Club a Como,  all’Hotel Costez in Franciacorta, al Just Cavalli e poi pure al Fidelio, a Milano

Settembre sta finendo e ottobre è in arrivo, ma per fortuna si continua a ballare con stile, in tutta Italia. Ad esempio, lo si fa al nuovissimo LIBE Winter Club Como, che debutta il 29 settembre ’18. Non è una semplice storia, è un viaggio dal passato al presente quello che questo club propone. Partito nel lontano 1993 con “Mr Charlie”, passando per “CFC” nel 2005, per poi diventare “Made Club” nel 2011.  Generazioni, mode, musica… quante cose sono cambiate, ma la missione è sempre la stessa: il divertimento di chi, a Como e non solo, ha voglia di ballare. In console, insieme ai bravi dj resident, Jahn & Ser J, come dj guest arriva Maurizio Nari, uno dei più stimati ed esperti dj italiani. Con Nerio’s Dubwork e poi con il progetto Nari & Milani ha creato decine di hit che hanno varcato i confini nazionali. Alla voce c’è invece Mirkolino, capace di regalare energia ad ogni tipo di pubblico. Continua a leggere

Benvenuti a Maiori

Jackie Kennedy fuggiva dall’America per andare a Capri, Positano, Amalfi e Sorrento. La sua meta era la nostra Italia, la Costiera Amalfitana, che sa di casa, limoni e pesce fresco. Anche Settembre, che è alle porte, è un mese ideale per fare un salto in zona; io vi consiglio Maiori, dove anche Anna Magnani e Roberto Rossellini hanno girato le scene del famoso film “Paisà”, un ritratto della Seconda Guerra Mondiale vista dal cinema italiano e dal celebre regista. Sempre a Maiori, bisogna salire tanti scalini per arrivare alla chiesa di S.Maria a Mare, Patrona della città.

 

Prima di entrare, ai lati, si notano alcune foto tratte dal famoso film. La sabbia, qui, è più scura, di origine vulcanica e la spiaggia è la più lunga dell’intera costa d’Amalfi e il mare più vivace e subito più profondo rispetto alla costa Gaetana. Stando sulla spiaggia di Maiori, siamo di fronte a Ravello, città della musica, ma anche vicino a Paestum e a Pompei, da visitare per goderne la bellezza, come quella delle isolette che caratterizzano la costa campana, da visitare affittando barche e gommoni.

A 50 metri dalla spiaggia, ho scoperto il Reginna Palace, sul lungomare, dove l’hospitality è un concept di vita da ben tre generazioni e si respira ovunque, nell’ambiente, nei dettagli, nei proprietari, in tutto lo staff. Nell’ampio giardino, con vegetazione mediterranea ed esotica e coltivazioni di limoni succosi, ci si può rilassare nella piscina alimentata con acqua di mare e con vasca idromassaggio al centro e la sera ordinare gli ottimi piatti della tradizione locale, facendo tardi ascoltando la musica live. Come mi ha raccontato Tiziana, una delle proprietarie, negli anni passati era inconcepibile creare una piscina a pochi metri dal mare, un’idea del padre, rivoluzionaria e simbolo di grande lungimiranza e di qualità nel settore turistico, apprezzabilissima ancora oggi. Tra le altre scelte di soggiorno, si puo’ optare anche per il residence La Dolce Vita, o Tizi Apartments.  Continua a leggere