Grande successo per la prima edizione del Campionato Italiano Vespa Piaggio, organizzato dal Vespa Club Rho

NEL GIRO DIREZIONE MOTOR VILLAGE DI ARESE, PER IL CONTROLLO TIMBRO, FERMATA CON SPEGNIMENTO MOTORE E PASSERELLA A PIEDI CON VESPA PER PIAZZA SAN VITTORE E VIA MADONNA-CENTRO RHO- ZTL

 

La vittoria Nazionale è andata a Matteo Pilati del Vespa Club Rovereto, il premio storico, invece, è stato vinto da Emanuela Selva, Maurizio Acquistavate e Lucnai Moneta del Vespa Club Milano; la prima edizione del Campionato Italiano delle Vespa Piaggio organizzato dal Vespa Club Rho con il Patrocinio del Comune è stato un vero successo.

 

LE PREMIAZIONI

 

Tra i partecipanti alcuni modelli d’epoca e modelli meno ricercati ma comunque amatissimi; la Vespa è una vera icona e dal 1946 ad oggi continua a portare avanti tradizione e modernità. Continua a leggere

Coronavirus. Valvole Charlotte: lo sport a servizio della medicina d’emergenza

In questo momento di emergenza il Covid-19 non perdona nessuno. La protezione attraverso le norme di sicurezza e gli strumenti preposti come mascherine e guanti è fondamentale per evitare il contagio, ma che dire dei già contagiati, che nelle terapie intensive degli ospedali devono combattere col virus in mancanza di respiratori adeguati?

La soluzione l’ha trovata un gruppo di lavoro determinato a fare la differenza in questo stato di crisi sanitaria. Ne abbiamo parlato con Rudy Belotti, Administrator & Technical Manager di TECNOHIT, e con Marco Ruocco, Project Officer & Analyst di ISINNOVA. Continua a leggere

L’eleganza parte dall’anima; intervista a Marianna Bonavolontà

Il mio primo incontro con Marianna Bonavolontà è stato a Capodanno; nessuna di noi si sarebbe aspettata un inizio 2020 così, ma noi siamo resilienti! La simpatia è stata a prima vista perché Marianna è veramente irresistibile con il suo sorriso e la sua creatività dalle mille sfaccettature. Per lei l’eleganza, da sempre, parte dall’anima.

La caratteristica che maggiormente mi accomuna a Marianna è la continua ricerca di identità, attraverso i viaggi che faceva da bambina; anche lei si perdeva sempre nel maldestro tentativo di uniformarsi a una società che non l’ha mai rispecchiata, non capendo, all’epoca, come me, che il suo posto era il mondo intero e la creatività, la fisicità e la sensibilità erano valori aggiunti e non dovevano farla sentire fuori luogo. “Sono una creativa, imprenditrice, avventuriera e  globe-trotter  da quando, in fasce, venivo portata in giro per il mondo dai miei genitori e proprio mio padre, pilota di caccia, in arte Goodwill, considerato il top Gun italiano degli anni ’60-’70, mi ha trasmesso lo spirito wanderlust e la passione per i viaggi, contagiandomi con la sua curiosità alla ricerca dello spirito del luogo e dei prodotti artigianali tipici”-dice Marianna.

“Già a 18 anni avevo visitato più di 30 Paesi. È così che ho sviluppato la creatività e l’amore per la moda dei luoghi, per la scrittura e per le avventure selvagge. Come tutti i creativi che si rispettino, ho cambiato diverse strade, ho lasciato la facoltà di psicologia al quinto anno, a un passo dalla laurea, per partecipare ai mondiali di kung fu, classificandomi seconda. Di quell’esperienza ho portato a casa non solo una medaglia d’argento ma le divise della nazionale che avevo ritoccato per l’occasione, nel tentativo di renderle fashion. Da sempre appassionata di moda, ho seguito il mio cuore entrando nell’Academy di Carla Gozzi, la style coach più famosa d’Italia, formandomi come consulente d’immagine, fashion stylist e style coach. Ho cominciato a scrivere di moda per diverse restate quali Live in Style, il bimestrale italoamericano, il supplemento de Le Cronache nazionali e intervisto vip per il Settimanale Ora.La mia esperienza nei viaggi e nella ricerca delle eccellenze della moda, è sfociata in un progetto unico a cui ho dato il nome di Chic Advisor, start up tecnologica innovativa nata ufficialmente nel 2017 anche se il sito è online da poco più di un anno e che oggi è la guida all’artigianato di lusso e ai negozi più esclusivi”. Continua a leggere