R.E.S.P.E.C.T

Domenica 18 il Fellini presenta International edition con un super special guest, Barbara Tucker, la voce di R.E.S.P.E.C.T.
La serata diventera’ “INTERNATIONAL CLUB” con 
Barbara Tucker che arriverà da New York City e LA REGINA DELLA HOUSE MUSIC MONDIALE si esibirà al Fellini di Pogliano Milanese in una speciale performance. E’ nata e cresciuta a Brooklyn, New York, dove per anni ha cantato nei cori delle chiese della sua zona. Ed è proprio durante questo periodo che padre Jayotis Washington incoraggiò la Tucker a formare un gruppo che diventò piuttosto conosciuto: i Persuasion. Barbara Tucker in breve, diventò attrice e cantante di musica nei teatri Off – Broadway, a New York.

Continua a leggere

In Italia arriva Inna..Sun is Up!

Per la prima e unica volta in Italia, il 10 Dicembre, al Fellini di Pogliano Milanese, arriva INNA, modella e cantante rumena di musica dance. Il suo singolo debutto, Hot, pubblicato a novembre 2008, è entrato in top ten in otto Paesi europei, garantendo alla cantante il successo del suo album, anch’esso intitolato Hot, uscito l’agosto successivo. Dall’album sono stati estratti altri singoli di successo, come Déjà vu, Love, Amazing e 10 Minutes. Hot è l’ottavo album più venduto in Romania nel 2010.
Sun Is Up è divenuto un tormentone estivo in molti Paesi europei nel 2010. Il singolo, che ha raggiunto le prime dieci posizioni delle classifiche di otto Paesi, ha anticipato l’uscita del secondo album di Inna, intitolato I Am the Club Rocker e uscito alla fine dell’estate 2011.
Inna è un’attivista che si occupa dei diritti dei bambini in Romania; la cantante, tramite la sponsorizzazione di molte campagne dell’UNICEF, esorta i suoi fan, detti Club Rocker (dal titolo del suo secondo album), ad aiutare i bambini bisognosi e l’associazione.

Cosa succedera’ il 10 dicembre al Fellini?
“Ci sara’ un grande spettacolo e non vedo l’ora di venire a Milano e incontrare i miei rock club”-dice Inna-“Sono molto felice e posso garantire che ci sara’ una grande festa”.
Come hai iniziato la tua carriera?
“Quando ero piccola, ho iniziato a cantare nel coro della chiesa e ho preso lezioni di canto con un insegnante. Dopo alcuni anni, ho conosciuto i miei produttori, Play & Win, ho lanciato “Hot” e la mia vita è cambiata: ho iniziato a viaggiare molto in tutto il mondo, ho fatto spettacoli, concerti”.
Che consiglio darebbe a una ragazza che inizia la carriera come cantante? Continua a leggere

Alexandra Stan in esclusiva per Movida

foto www.web-spot.it

Alexandra Stan, come sapete, sara’ al Fellini di Pogliano Milanese Sabato 5 novembre, con 45 minuti di performance accompagnata dal sassofonista. L’abbiamo intervistata, in esclusiva, per Movida.tgcom.it, prima del suo arrivo in Italia.

Alexandra, quale è il tuo concetto di seduzione?

“Penso che il linguaggio del corpo e lo stile nel flirtare siano i modi piu’ attraenti se si vuole sedurre qualcuno. Per quanto mi riguarda, io sono giocosa e naturale quando voglio avvicinare qualcuno che mi piace”.
Per avere un grande successo è necessario essere belli o è sufficiente una bella voce?
“In primo luogo è necessario avere talento, perché una voce può essere migliorata grazie al sacrificio e al duro lavoro, in secondo luogo è molto importante avere qualcuno che si fida di voi. Personalmente non avrei avuto successo senza il sostegno della mia famiglia e della mia squadra. Nella musica tutto ciò che conta è il messaggio che si invia e il modo in cui la musica fa sentire le persone”.
Ti piace il mondo della moda italiana? Continua a leggere

Gioco e musica con Mr Saxobeat

alexandra stan-foto www.web-spot.it

Giovedi 3 novembre a Milano, in piazza Diaz 7, nella sala Sisal Wincity, verrà celebrato, con l’evento Lamborghini, Giorgio Sanna (Campione Italiano GTCUP con Lamborghini sponsored by SisalMP), con un aperitivo dalle 19,30 alle 21,30, giocando, bevendo e ascoltando musica-info 347-7131261 Noir club restaurant di Monza, in via Davide Guarenti 17, invece, Venerdì 04 novembre presenta una serata dedicata alle storia della House Music, in consolle Ricky Montanari, uno dei massimi esponenti della house “made in Riccione”, che tra la fine degli anni ottanta e l’ inizio degli anni novanta ha indicato prima di chiunque altro la via maestra agli appassionati di categoria. Il party di venerdì si chiama “Strada per Gradara”, palese omaggio alle indicazioni stradali necessarie per arrivare al Club dei 99, uno dei primissimi ritrovi per gli amanti della House Music, parti attive di un fenomeno che ancora non sapeva di essere tale ma lo stava inesorabilmente diventando. La storia professionale e musicale di Ricky Montanari inizia a meta’ degli anni ‘ottanta, con l’ esordio a fianco del vecchio amico Cirillo all’ Insomnia di Cattolica. Subito dopo e’ al Peter Pan di Riccione, dove inizia a farsi notare dagli addetti ai lavori. Il suo noviziato coincide con l’esplosione anche in Italia del’ house music, ed e’ proprio in quel periodo che Ricky muove alla volta della capitale della musica, Londra, da dove importa direttamente le piu’ ricercate produzioni introvabili sul mercato italiano, facendo conoscere, anche al pubblico italiano, sonorita’ assolutamente nuove, con rivisitazioni moderne della vecchia funky e della musica nera. Continua a leggere

L’uomo nuovo? E’ già tra noi…

Come tutti i mercoledi’, alle 19,00 circa, partecipo al programma radiofonico Glam, su M2O, con Carlotta e Ale Lippi; siamo alla terza puntata e gia’ super affiatati.

Ieri abbiamo parlato di quello che c’è nella testa degli uomini. E’ uscito, infatti, un libro, in Francia, Les Hommes, le sexe et l’amour di Philippe Brenot, che ha tentato di smontare in parte il cliche’ consolidato del solito uomo, facendo emergere, forse, una nuova tipologia di partner, profondamente evoluto negli ultimi decenni.

Qualcuno, per esempio, ha gia’ scoperto che la dolcezza è la strada per il sesso, il 92% dichiara di amare la propria compagna e il 52% dice che sesso e amore sono legati, sui preliminari amorosi il 56% ammette di metterli in pratica proprio per la donna, per altri sono psicologici, legati all’atmosfera, ad una cena, ad uno sguardo o carezza.

Il rapporto di forza nel rapporto, poi, è cambiato: l’80% dichiara non influente il fatto che la compagna abbia uno status professionale o sociale superiore al proprio e i signori uomini si trovano di fronte la difficile situazione di moderare se stessi, essendo allo stesso tempo solidi ma anche teneri.

La madre, poi, resta una donna, la fedeltà è importante per l’80% degli intervistati, le stranezze logistiche sul rapporto sessuale spaziano dal sesso esotico….fare l’amore su un’isola dell’Oceano Indiano….da circo…sul tetto della macchina……

La vista, infine, resta il principale supporto maschile per l’eccitazione, il 58% ritiene ancora che la bellezza sia importante per desiderare una donna, per il 40%, invece, contano personalità e intelligenza. Per il 47% la biancheria intima è importante, quindi a piu’ della meta’ non interessa….! E tutto il tempo che noi, povere donne, impieghiamo per lingerie, cure estetiche, sport, mentre loro sembrano, da questo punto di vista, totalmente indipendenti come pensiero?

E’ l’ennesima prova, come dice lo scrittore, che uomini e donne parlano una lingua diversa quando si tratta il termine DESIDERIO.