Freno a mano…Parliamo di donne!

LA VOSTRA TREND SETTER FRANCESCA LOVATELLI CAETANI

Ho scoperto mio malgrado una nuova categoria di donne, la freno a mano girl; nociva per gli uomini, ma anche per le donne, equivale a una martellata sugli attributi maschili. Se stai per avviare un progetto e sei allo start up, non fa che mietere anatemi, spargere negatività, abbattere gli alberi dell’entusiasmo, criticare e salire in cattedra per ogni cosa. Neppure tutto il negozio di cornini rossi di Pastori di Virgilio di San Gregorio Armeno potrebbe salvarci! Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, diceva Lino Banfi in un simpatico film! Per un uomo che ha come compagna una donna freno a mano tutto ciò significa un fallimento sempre previsto. Ve lo immaginate tornare a casa e trovare una donna che critica sempre, si lamenta perché non è riuscita ad andare a fare la spesa e polemizza su ogni cosa? La augurerei e la manderei tutta infiocchettata solo all’orrido talebano vestito da campagna texana poco glam che ho incontrato pochi giorni fa, ma forse ha altri gusti, chi lo sa. Sul fronte dell’amicizia, poi, ve lo immaginate avere una voce, dall’altra parte del filo, che si lamenta, con voce bassa e sempre depressa, perché non è riuscita a trovare il pistacchio di Bronte al Super, o andare a trovare la madre per il thè delle cinque? Che disastro, che tragedia, rispetto a tanta gente che non ha né pistacchi né altri alimenti da mettere in tavola e neppure un lavoro sicuro vero? Sì, perché per la donna freno a mano i problemi normali di organizzazione di vita sono da sottolineare sempre e comunque, sono mastodontici rispetto a quelli altrui e fa niente se, magari, mentre lei si lamenta per il rincaro del pomodoro selvatico, qualcuno, vicino a lei, non ha neanche la passata del discount da mettere sulla pasta! La donna freno a mano, poi, se è prolifica, puo’ anche generare un baby freno a mano che nel suo DNA portera’ la filosofia del freno, che lo porterà, quindi, a frenare in tutte le attività necessarie alla sua evoluzione-se no che freno di mamma è? Se, comunque, nelle situazioni sentimentali, ogni uomo, ha la donna freno a mano che si merita, nel lavoro non è ammissibile una donna freno a mano in un progetto o una nuova esperienza che ha solo bisogno di ingranare la prima e poi sfrecciare con la seconda e la terza e la quarta verso il successo. Meno male da tempo guido solo le macchine con cambio automatico! 

La moda o la sua copia perenne? Chiedilo alle fashion-blogger d’assalto…

LA VOSTRA TREND SETTER FRANCESCA LOVATELLI CAETANI

Nel mondo della moda, che, per me, è sinonimo di stile personale e innovazione e non omologazione e copia di modelli precostituiti e noiosi, è tutto un fiorire di fashion blogger frutto dell’improvvisazione, virus molto diffuso nell’era del Web. Molti fashion blogger, non tutti, per fortuna, hanno anche piu’ di 30 anni-e sono al primo blog!-a differenza di tanti volenterosi ragazzi e ragazze made in USA, che iniziano a lavorare sin dall’università e invece di fare tardi nei locali notturni, si alzano con il canto del gallo e sono assai lontani dal concetto Made in Italy dei bamboccioni. Conosco anche fashion blogger che meriterebbero un applauso, come Caterina Cavina, o Marged Flavia Trumper, La Diva delle Curve per esempio, ma sono solo alcuni esempi.

Il vero problema di alcuni fashion blogger è che, oltre a fiorire come funghi e funghetti, ridicoli nel loro atteggiamento sine nobilitate di alcun tipo, sono solo abituati a vestire gli altri e non se stessi, in modo originale, creativo, fuori dagli schemi, come i veri leader e personaggi sanno, invece, fare. Continua a leggere

Insieme per un sorriso

Francesca con una creazione firmata antonio oliver

Italia Brasile, un connubio sempre affascinante; stavolta, pero’, non riguarda il calcio, ma la moda, quella del grande stilista Antonio Oliver, che, con la vostra trend setter Francesca Lovatelli Caetani e WebSPOT, ha deciso di organizzare, il 4 Luglio, a Milano, alle ore 19,00, nell’elegante cornice dell’Hotel Hermitage di via Messina, una sfilata dei suoi capi pret-a-porter, fatti per la donna moderna, creati con grande passione e creatività, frutto di un lavoro attento e ricercato per dettagli, tessuti, ricami, pieghe, che sfileranno con i gioielli artistici di Fausta Viglialoro di Myosotis, veri e propri capolavori di design, fatti ad arte e con arte, pietre di straordinaria bellezza che diventano preziosi gioielli.Tutti pezzi unici e irripetibili, già al collo di tante vip della tv e dello spettacolo. Continua a leggere