Il veggente di Piero Chiambretti e il Manoscritto delle Tre Verità

Ho conosciuto Irnerio Falchieri casualmente, un mio conoscente mi ha passato il numero e mi ha chiesto se volevo intervistare il veggente di Chiambretti. Subito mi sono incuriosita, l’ho contattato e chiesto conferma al mitico Piero, al quale Nerio, prima che anche la sua compagna-e futura madre- lo sapesse, aveva predetto la gravidanza e la paternità.

“Quando sembrava impossibile e improbabile potesse avere cosi’ facilmente figli, Nerio mi ha predetto la gravidanza ancor prima che anche la mia compagna lo sapesse”-dice Piero Chiambretti. “Per quanto riguarda, poi, una casa che pensavo di avere ormai perso come vendita, mi disse che ce l’avrei fatta e, dopo un anno, per una serie di combinazioni, mi sono ritrovato a ricontattare il proprietario e, poi, è diventata mia, ci tenevo parecchio”. Quando Chiambretti ando’ a trovarlo, Irnerio vide arrivare per lui una casa con una torretta, ma Chiambretti non gli aveva chiesto nulla, era Ulel che voleva parlarne e dirgli che sarebbe riuscito ad averla… “Nerio e io? Piu’ che altro siamo amici, ci scambiamo un sms ogni tanto, per salutarci e sapere come stiamo, non sono uno che frequenta abitualmente maghi o veggenti e non voglio certo passare per un vecchio rimbambito e fanatico, per me Nerio resta un amico che ha effettivamente qualità. Cose negative? Non mi sono mai state dette, quando sono andato a trovarlo mi ha aperto uno squarcio sul passato o mi ha detto particolari che potevo sapere solo io”. Continua a leggere