Food, arte, design, contaminazione e armonia

MICS, nel quartiere Garibaldi-Porta Nuova, è sinonimo di tradizione e rivisitazione della cucina romana in chiave Milanese; qui gli ingredienti tradizionali della cucina della Capitale sono rimescolati in un MICS di composizioni innovative. Anche l’arredo è un MICS di stili, tra design eclettico e stile Grande Mela, ma anche grunge con muri scrostati, tubature a vista, arabeschi, vecchie poltrone da cinema, tappezzeria vintage, un melange di moderno e rustico e architettura post industriale. Su via Pietro Maroncelli si affacciano le tre grandi vetrate del ristorante; dall’esterno, lo sguardo cadrà sicuramente sul grande bancone impreziosito da fregi arabeschi, come si usava nel passato. I muri sono scrostati, i mattoni a vista sono impreziositi con la grafica, le tubature di acciaio attraversano tutto il locale . Anche le sedute nascono con l’dea di una certa libertà di contaminazione, dallo studio e dalla filosofia del ristorante MICS, dove ci si siede su vecchie poltrone di cinema, su sedie di bistrot “d’antan”, quelle di pub Vittoriani. Continua a leggere