Appuntamento in Alta Brianza con arte, cultura, tradizione e musica

CASLINO D’ERBA

Domenica 17 ottobre,  a partire dalle 14,30 si terrà presso Crotto Alpe 44 di Caslino d’Erba (Como) –  a soli 50 Km da Milano e incastonato tra le splendide montagne dell’alta Brianza – un evento gratuito ed aperto a tutti organizzato da Federica Mafalda Corti.

I protagonisti saranno cultura, arte, tradizione, musica, fotografia e scultura.

L’attrice ed ex annunciatrice televisiva e radiofonica (ex voce del Gazzettino Padano) Maria Brivio (sorella del compianto Roberto Brivio – fondatore della compagnia “I Gufi”), introdurrà l’evento recitando due poesie in dialetto milanese. Continua a leggere

“Le Signorine Buonasera”, nel libro di Michele Vanossi il ritratto di un fenomeno tutto Italiano

LA COPERTINA DEL LIBRO

Hanno fatto sognare, innamorare, sono diventate veri e propri miti, icone da imitare, antesignane di mode e tendenze; parliamo delle Signorine Buonasera, protagoniste di un libro che esce oggi e che nessun altro autore avrebbe potuto celebrare meglio, Michele Vanossi.

“Le Signorine Buonasera-Il racconto di un mito tutto italiano dagli anni 50 a oggi”- Gribaudo Edizioni-è dedicato a uno dei piu’ grandi fenomeni mediatici del nostro Paese e all’Italia stessa, raccontata fra queste pagine in tutto il suo fascino e in tutta a la sua complessità.

“L’idea di scrivere un libro sulle Signorine Buonasera risale a tanti anni fa, poi per mancanza di tempo ho rimandato.”-dice Vanossi-“ho sempre sostenuto e, da fervido nostalgico credo tuttora che,  le Signorine Buonasera siano state parte integrante e fondamentale delle televisioni pubbliche e di quelle private.

MICHELE VANOSSI

Rispecchiavano un trait d’union tra i telespettatori e le emittenti;  erano una sorta di biglietto da visita, l’ufficialità, la prova fisica dell’esistenza delle tv  rappresentate proprio dai loro volti.  L’altra loro funzione era la mediazione tra i programmi e il pubblico (telespettatori). Detto questo, ho notato che c’erano pochi libri (o forse nessuno) interamente dedicati a queste donne straordinarie.  Ho deciso, così, di intervistarle per scoprire tanti aneddoti e curiosità appartenenti ad un contesto che ha appassionato numerosi telespettatori. L’idea è poi stata accolta e sposata dall’editore Feltrinelli/Gribaudo che ringrazio. Continua a leggere

Il plogging, il nuovo trend chiama: Max Bertolani risponde

E’ nata una nuova tendenza nel settore dello sport, l’allenamento al rispetto dell’ambiente, in una parola il plogging; nasce in Svezia e consiste nel raccogliere rifiuti che si trovano per strada mentre si corre o, dato il periodo e le regole da osservare, ci si allena, o si cammina nel vicinato, mixando esercizio fisico e cura della Terra. Il termine deriva dalle parole svedesi PLOCKA APP-RACCOGLIERE e JOGGING ed è stato inventato da Erik Ahlstrom, un runner svedese di Stoccolma, messo a dura prova dalla inciviltà di molti esseri umani. In questo periodo di emergenza Covid 19 si sta, purtroppo, diffondendo la cattiva abitudine di buttare per strada guanti e mascherine usati, ma chi è sensibile all’ambiente non può cedere e bisogna continuare a sensibilizzare le coscienze alle regole, al rispetto di se stessi, della Terra, degli altri. Lo sa bene Max Bertolani , che ha immediatamente messo in pratica questa tendenza. Continua a leggere

#UnaSceltaalGiorno

Quindici giorni fa, in 36 ore il nostro “pensare” è cambiato, il nostro modo di vivere è cambiato, siamo costretti a fare SCELTE diverse. La società negli ultimi 40 anni ha vissuto secondo un modello individualistico, consumistico e materialistico, oggi di fronte ad una grande difficoltà, ha scoperto che non può vivere a prescindere dagli altri, che la sua salute e benessere dipendono dagli altri, che la ricchezza economica dipende dalle scelte degli altri, che la nostra voce e il nostro sentire possono arrivare lontano e saper comunicare agli altri è fondamentale perché ciò che diciamo “contamina” il cuore e la mente del mondo e porta gli altri a compiere “scelte” di conseguenza. Continua a leggere