Bags da collezione, da un’idea di Betta Andrioli

Betta Andrioli, milanese, giornalista e scrittrice, si occupa di comunicazione e social network. Ha scritto un libro sul matrimonio, “Mi vuoi sposare?.come convincerlo in 6 mesi e fargli credere che la decisione è sua”- ed uno sulla separazione, “Come tornare splendida in sei mesi-e trovare un nuovo fidanzato”-Edizioni Red entrambi-ed ha un’infinita passione per le borse griffate, al punto tale da creare @bags.da.collezione.

E’ un’amica per ora “da remoto”, che ho avuto il piacere di conoscere grazie ai social network e che spero di vedere presto live, appena sarà possibile.

Come è nata l’idea di @bags.da.collezione ?

“Nasce dalla mia passione per i social network, sviluppata negli ultimi anni, e da quella per le borse che invece è molto più “datata”: ho sempre avuto una vera e propria mania per le borse deluxe, ed ho iniziato trent’anni fa a comprarle per collezionarle.

In questo periodo di pandemia, che ci costringe a stare a casa tanto tempo, mi sono detta: perché non rendere la mia collezione da privata a pubblica?

Quindi sono nati i tre account: Instagram, FB e TikTok, tutti e tre con l’indirizzo @bags.da.collezione .

Tre vetrine  virtuali per condividere le mie amate borse con chi ha la stessa passione per il  bello, la ricerca, lo stile”. Continua a leggere

“Tulipani di Seta Nera”. Il corto “Questo è lavoro” vince due premi al XIII Festival Internazionale Film Corto in collaborazione conRai Cinema Channel.

È la #passione che fa nascere le #storie o sono le storie che fanno nascere la passione? In Save the Cut storia e passione sono sinonimi.

Il corto “Questo è lavoro”, che ha vinto due premi, è diretto da Federico Caponera.

E’ prodotto da Save the Cut con Consorzio Parsifal ed è scritto da Federico Caponera con Giovanni Boscolo e Tommaso Cardinale, musiche originali di Diego Capoccitti, montaggio e post-produzione di Daniele Nozzi, organizzatore del set Silvia Cadoni. Continua a leggere

La ricerca del bello in ogni sua forma da The Factory a Saronno

Oggi voglio dar voce all’artigianato brianzolo d’eccellenza, con un’intervista a Massimiliano Chiappa, Art Interior Designer e creatore di The Factory a Saronno, un altro orgoglio del nostro Paese, pronto alla ripartenza, pur tra enormi difficoltà del settore.

Come è nata la tua attività e la tua passione?

“La mia attività è nata nel 2014, sulle basi di una galleria di tappeti persiani, una delle mie grandi passioni l’arte figurativa annodata, che gestivo dal lontano 1996”-dice Massimiliano Chiappa, ideatore di The Factory a Saronno-“come sempre le decisioni radicali si prendono in momenti difficili, e lì forse per sana pazzia, si butta il cuore al di là di mille ostacoli, e si capisce che è venuto l’istante di dare vita ai nostri sogni, ci si dice o ora o mai più! Così ho dato vita ad un mio mondo, che ho definito “laboratorio d’arredamento artistico” o di “art interior design” e, proprio come la Factory di Warhol, potesse diventare un ambiente dove creare studi d’interno unici, irripetibili, proprio come solo un gesto artistico sa fare, nella scelta di un tappeto, di un mobile, di una sedia che da semplice pezzo di artigianato solido e comodo diventasse una opera di pop art. Continua a leggere