Settimana ricca di eventi a Milano

  1. Il 21, da Nuda e Cruda, in via Legnano 18, in occasione della serata “Nuda Nata”, celebreranno  l’inaugurazione di questo nuovo tartare bar, in linea con il trend del raw food, che propone piccole prelibatezze easy eating e fa vivere al pubblico latmosfera che ricorda la Milano da Bere, tanti artisti. La pittrice e artista Roberta Moscheo, esporrà alcuni suoi meravigliosi quadri, ispirati alle donne, Nei suoi volti espressionisti femminili traspare una malcelata malinconia quasi volesse affermare la centralità della condizione di donna nel contesto sociale. Dopo gli studi, Roberta Moscheo si immerge nel mondo del make up e lavorare con i pennelli le permette di esprimere le sue capacità artistiche che la portano infine ad iscriversi all’Accademia delle Belle Arti di Brera ed espandere, così, il suo campo d’ispirazione. Non mancherà Salbo-Salvatore Battaglia-.con la sua musica live, l’attrice teatrale Daniela Galvani, che interpreterà alcuni stralci del libro “Nuda Nata”, di Gabrella Marazzi, i dj Ipse e Mixit e, special guest della serata, la meravigliosa ed eclettica Xena Zupanic, che ha creato, appositamente per Nuda e Cruda, una poesia e incanterà, come sempre, il pubblico con la sua performance. Continua a leggere

Adduma

In occasione della Milano Design Week 2019, dal 9 al 14 Aprile, con aperitivo dalle 18,30, La Pesa Pubblica di via Melzo 19 Milano presenta “ADDUMA”,  un viaggio esperienziale durante il quale ci si rimette in ascolto della terra di cui si è figli, la Sicilia, ritrovando immagini, profumi, colori, che rimarranno nello spirito e che la memoria non sbiadirà più. Ed è la luce il filo conduttore di questo percorso, nato dall’idea e dal desiderio dei due soci de La Pesa, Davide Vitale e Alessandro Nicolaci, che dedicheranno la Settimana del Design del loro locale alla luce intesa come consapevolezza, riscoperta del passato e delle proprie radici, perché è solo recuperando il proprio passato che si può andare nel futuro, ritrovando il proprio percorso esplorativo di vita. Adduma, che in siciliano significa “accendi”, è proprio un inno alla luce, quella che ognuno deve ritrovare. Il pubblico potrà vivere un’esperienza multisensoriale attraverso varie espressioni artistiche-di designer tutti originari della Sicilia-accomunata proprio da questa luce, per una consapevolezza spesso non ascoltata da molti, perché non ritrovata. Continua a leggere